BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

“Mollo tutto, vado a vivere a Fuerteventura. E mi sposo in spiaggia” fotogallery

Alexandra Galli, 27enne originaria di Ghisalba, e Giancarlo Scaburri, 30enne di Cividate al Piano, si sono sposati lo scorso 19 dicembre sulla spiaggia di Corralejo, a Furteventura, dove vivono da oltre due anni

Mollo tutto, vado a vivere a Fuerteventura.  E mi sposo in spiaggia. E’ stato un matrimonio da favola quello tra Alexandra Galli, 27enne originaria di Ghisalba, e Giancarlo Scaburri, 30enne di Cividate al Piano.

La coppia di bergamaschi si è sposata lo scorso 19 dicembre sulla spiaggia di Corralejo, a Furteventura, dove vivono da oltre due anni.

I due bassaioli, che si sono fidanzati nel 2005, nell’ottobre del 2013 hanno deciso di mollare tutto e di trasferirsi nella più paradisiaca isola delle Canarie.

Dove, oltre a trovare lavoro, hanno consolidato la loro storia d’amore. Culminata con l’originale cerimonia di nozze dei giorni scorsi.

“Non avremmo potuto chiedere di meglio – racconta Alexandra ancora emozionata – , eravamo circondati da tutte le persone a noi care, a piedi nudi sulla spiaggia e con temperature estive. Un clima natalizio invidiabile e la giusta brezza per far muovere la seta de mio abito“. 

Numerosi i parenti e gli amici volati in Spagna per partecipare al rito e alla festa seguente: “Avevamo 60 invitati, di cui circa la metà venuti appositamente dall’Italia. E tutti han partecipato attivamente ai preparativi, alla cerimonia e anche al ricevimento. Che è stato grandioso perché siamo in Spagna, e qua san far bene due cose: festeggiare e divertirsi.

Poi nella location della cena c’erano anche 60 posti letto a disposizione degli invitati, quindi vi lascio immaginare che fiesta è stata. Senza il loro aiuto, comunque, non sarebbe stato possibile tutto ciò. Non li ringrazieremo mai abbastanza”.

Ma per la coppia della Bassa l’emozione più grande è stata pronunciare il fatidico sì insieme al loro futuro figlio: “E’ stata una cerimonia semplice, ma ricca di sensazioni positive. Come quella di essere accompagnata all’altare dal mio super papà. E soprattutto quella di arrivarci con in grembo il nostro bambino o bambina, che nascerà a marzo.

Sposarsi con il pancione è sì stancante, ma i colpi di scena sono assicurati, anche per gli invitati. Un grazie particolare va al mio Gian, che ha reso il mio sogno realtà e ha fatto l’impossibile per potermi regalare una giornata indimenticabile”.

Per il loro grande giorno, i due sposini avevano realizzato anche un video:

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.