BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

La Ferrari debutta in Borsa, ma i mercati frenano

Ferrari, la casa automobilista di Maranello simbolo di una eccellenza del Made in Italy, lunedì 4 gennaio 2016 ha debuttato in Borsa staccandosi di fatto da Fca.

Ferrari, la casa automobilista di Maranello simbolo di una eccellenza del Made in Italy, lunedì 4 gennaio 2016 ha debuttato in Borsa staccandosi di fatto da Fca. Per l’occasione il Palazzo della Borsa a Milano era vestito a festa con il “rosso Ferrari”, con le bandiere della casa di Maranello sulla facciata. Alle 9 l’avvio della cerimonia alla presenza del presidente del Consiglio Matteo Renzi.

Davanti al Palazzo della Borsa, come era avvenuto a New York in occasione della quotazione a Wall Street, è esposta l’intera gamma della casa di Maranello: una decina di modelli tra i quali l’ultima nata, la F12 Tdf.

A Palazzo Mezzanotte ci sono  Sergio Marchionne, presidente della Ferrari, John Elkann, presidente di Fca, Piero Ferrari, figlio del fondatore Enzo, l’amministratore delegato della casa di Maranello Amedeo Felisa, il direttore del reparto corse Maurizio Arrivabene. Presente anche Lapo Elkann.

Il titolo messo sul mercato, nella giornata ha toccato un minimo di 41,5 euro e quota a 43,23 euro, sui massimi di seduta, riavvicinandosi ai 44 euro per azione della chiusura di New York del 31 dicembre e valorizzando l’intera società 8,17 miliardi di euro.

“Con la quotazione si è aperto un nuovo capitolo. E’ un nuovo traguardo, una nuova partenza”. Così il presidente di Ferrari Sergio Marchionne dopo il debutto della casa di Maranello in Borsa. “Competere sul listino di Milano per la Ferrari è come tornare alle origini”, ha aggiunto.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.