BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Il 2015 in pillole: le notizie più lette dell’anno

Tra le migliaia di notizie che abbiamo pubblicato nel corso del 2015 abbiamo selezionato quelle che hanno attirato di più l'attenzione dei nostri lettori, stilando una speciale graduatoria degli articoli più cliccati durante i dodici mesi che ci stiamo per lasciare alle spalle.

Più informazioni su

Negli ultimi giorni dell’anno è tempo di bilanci anche per noi di Bergamonews: ci siamo chiesti quali sono stati gli eventi più importanti dell’anno e quali quelli che hanno attirato di più l’attenzione dei nostri lettori.

Come sempre la cronaca, soprattutto quella nera, l’ha fatta da padrona: qui troviamo gli articoli più letti, commentati e condivisi, quelli che ci hanno fatto sperare per un epilogo positivo, che a volte ci hanno fatto arrabbiare o che ci hanno costretti a fermarci un attimo a riflettere.

Ma tra le notizie che hanno conquistato un posto di rilievo nella nostra speciale classifica ne troviamo anche alcune di interesse pubblico o curiose, come quella delle 50 e 100 lire coniate nel 1955 e 1958 con valori fino a 1.200 euro.

La notizia più cliccata in assoluto del 2015 è datata 5 febbraio quando le nevicate di quei giorni avevano fatto tornare d’attualità il tormentone tra gli studenti: “Ma le scuole sono aperte o chiuse?”. Un dubbio che li ha tormentati e al quale abbiamo provato a rispondere: la prefettura di Bergamo aveva deciso di lasciare ai sindaci tale valutazione e i primi cittadini, in assoluta libertà, hanno stabilito per la serrata o per il regolare svolgimento delle lezioni.

Il secondo articolo più letto risale al 7 aprile: un fatto di cronaca nera che ha scosso la città di Bergamo e ha coinvolto un personaggio conosciutissimo, morto all’interno del suo locale. Un boato nella notte aveva scosso via Previtali: Gigi Parma, titolare del Maguire’s Pub, dopo aver fatto uscire tutti i clienti era andato a casa, aveva recuperato delle taniche di benzina e aveva fatto ritorno al suo locale per incendiarlo. Un tentativo finito in tragedia perchè i vapori della benzina, alla prima scintilla, hanno fatto saltare in aria tutto, danneggiando anche le abitazioni vicine.

Un po’ più leggera la notizia sul terzo gradino del podio, datata 16 marzo: la ricerca di personale da parte di Brembo, colosso dell’industria bergamasca e mondiale, ha attirato l’attenzione di molti lettori. Parecchie, in quel periodo, le posizioni aperte per le sedi di Mapello, Stezzano e Curno con l’azienda che invitava professionisti specializzati a candidarsi attraverso il proprio sito internet: un’opportunità ghiotta in periodo di crisi.

Subito dopo troviamo un vero e proprio exploit, una notizia che in poche ore ha scalato posizioni su posizioni fino ad arrivare ad essere la quarta più letta dell’anno: attorno alle 22.30 di sabato 28 novembre la terra trema nella zona di Aviatico, un evento sismico di magnitudo 3 a circa cinque chilometri di profondità che ha fatto oscillare un po’ tutta la provincia. Fortunatamente solo un grande spavento e pochissimi e lievi danni materiali: nei giorni successivi qualche movimento di assestamento e poco altro. E’ bastato un annuncio su Facebook per scatenare il finimondo, con migliaia di commenti e tentativi di accesso al nostro sito che, per il troppo traffico, ha vacillato parecchio.

Per la quinta notizia più letta siamo dovuti tornare indietro fino all’alba del 26 febbraio quando sull’Asse interurbano tra Brusaporto e Albano Sant’Alessandro un giovane 32enne di San Paolo d’Argon, Alessandro Conti, ha perso la vita in un frontale: a bordo della sua Hyundai stava facendo ritorno a casa, dopo un turno di lavoro, per riabbracciare la moglie e i 4 figli.

Tra le notizie più lette del 2015 anche l’ampliamento di Oriocenter con nuovi negozi e un cinema 14 sale, le presunte minacce di un militante dello Stato Islamico al casello autostradale di Bergamo, il fortissimo temporale del 29 luglio sulla Bergamasca, l’incredibile aggressione con una bottiglia alla stazione di Bergamo, l’allarme bomba in via Camozzi, la testimonianza della 5B del Liceo Lussana in gita a Parigi durante gli attacchi terroristici del novembre scorso e l’ordinanza sulla circolazione a targhe alterne del 28 dicembre.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.