BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Bilancio 2015 in pareggio per 4 famiglie su cinque

Chi deve far quadrare i conti, ha attinto dai propri risparmi (16%) o si è indebitato (4%). E le famiglie lombarde sono più ottimiste per il 2016: circa l’80% prevede il proprio bilancio del prossimo anno in miglioramento o comunque stabile. I più ottimisti a Monza e Brianza, a Bergamo i più parsimoniosi, più difficoltà per le famiglie di Varese, dove circa 2 su 5 faticano ad arrivare a fine mese.

Quasi 4 famiglie lombarde su 5 chiudono il 2015 con il proprio bilancio in pareggio (57%) o sono riuscite a risparmiare (22%). Chi deve far quadrare i conti, ha attinto dai propri risparmi (16%) o si è indebitato (4%). Proseguono a crescere rispetto al 2014 le famiglie lombarde che riescono a coprire le spese correnti senza difficoltà (passano dal 64% al 69%).

E sul futuro le famiglie ritornano più ottimiste: circa l’80% prevede il proprio bilancio del prossimo anno in miglioramento o comunque stabile. Sono alcuni dei dati che emergono dalla indagine “Famiglie e fiducia. Monza e Brianza, Lombardia”, realizzata dalla Camera di commercio di Monza e Brianza in collaborazione con DigiCamere.

Il bilancio delle famiglie di Monza e Brianza Torna la fiducia tra le famiglie di Monza e Brianza, che sono in Lombardia le più ottimiste: il 9% ritiene che la situazione economica della famiglia negli ultimi 12 mesi sia migliorata, e anche sul futuro le aspettative sono positive, con il 16% che ritiene che la situazione migliorerà.
7 famiglie su 10 non hanno difficoltà a coprire le spese correnti mensili, e se il 55% delle famiglie chiude il bilancio 2015 in pareggio, il 21% riesce persino a risparmiare.

Tra chi ha riscontrato invece più preoccupazioni, il 17% ha dovuto fare ricorso ai propri risparmi per far quadrare i conti (dato in miglioramento rispetto allo scorso anno, quando si attestava al 23%), e solo il 7% fa debiti.

Il bilancio nelle province lombarde. Sono le famiglie di Brescia a considerarsi, nel complesso, le più soddisfatte dell’anno che sta per chiudersi: il 73%, contro il 68% della media lombarda, crede che la situazione economica della propria famiglia sia invariata o migliorata nel 2014.

Sulle percezioni del nuovo anno, dopo i brianzoli, sono i bergamaschi i più ottimisti: il 79% delle famiglie crede che la situazione economica della propria famiglia resterà invariata o che ci sarà qualche miglioramento. Credono in una svolta positiva per il 2016 anche le famiglie di Milano e Brescia (entrambe al 78%). E sono proprio i bresciani e i milanesi i più “bravi” a chiudere il bilancio in pareggio (59%), mentre i bergamaschi sono i più morigerati: il 31% delle famiglie è riuscita a risparmiare contro la media lombarda del 22%.

A Varese le famiglie sembrano risentire più che altrove delle difficoltà economiche: il 38% fa fatica a coprire le spese correnti mensili e il 20% per far quadrare i conti preleva dai risparmi.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.