BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Bergamo targhe alterne, Milano blocco, Brescia… Maroni prova a coordinare l’anti-smog

Per coordinare l'azione dei Comuni lombardi sulle iniziative antismog, il presidente della Regione Roberto Maroni ha convocato per lunedì un Tavolo di coordinamento con i vertici di Anci Lombardia.

Se Bergamo ha deciso di affidarsi alle targhe alterne, per 4 giorni da martedì 29 dicembre al 5 gennaio, Milano punta sul blocco totale del traffico per tre giorni, mentre Brescia sta valutando il da farsi.

Tutti i capoluoghi (ma non solo) della Lombardia sono alle prese infatti con le decisioni per abbassare i livelli di smog, da troppi giorni ormai sopra i massimi consentiti e accettabili.

Ma si tratta di soluzioni tampone e localistiche che non è detto potranno risolvere il problema.

Per questo scende in campo la Regione Lombardia: “Per coordinare l’azione dei Comuni lombardi sulle iniziative antismog e valutare il coinvolgimento delle altre Regioni della pianura Padana, il presidente di Regione Lombardia Roberto Maroni ha convocato per lunedì alle 18.30 a Palazzo Lombardia, un Tavolo di coordinamento con i vertici di Anci Lombardia e con tutte le principali istituzioni”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Patrizio

    Targhe alterne va benissimo. Bisognava iniziare prima. Certo che non basta ma i disfattisti non mi vengano a dire che non fa niente o che è uguale. Fatemi il piacere di evitare la gara delle sparate. Troppe famiglie impostano il termostato a 20° e lo lasciano funzionare giorno e notte per tre, quattro mesi.
    Dobbiamo impostare il termostato a 19 gradi per massimo 10 ore al giorno. Tutte le volte che possiamo dobbiamo andare a piedi, in bici o con i mezzi pubblici. Troppe auto con a bordo una persona. se ci piace il camino o la stufa a legna non è più possibile usarla, sono il riscaldamento più inquinante.
    Dobbiamo mettere sui tetti di case e capannoni fotovoltaico e solare termico, le case e industrie isolarle bene, tutto in classe A…..