BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Arcene, paura sul treno: sassate ai finestrini, donna ferita foto

Quando il convoglio Treviglio-Bergamo si è fermato ad Arcene, un paio di ragazzi sono scesi e hanno preso a sassate i finestrini

Più informazioni su

Paura sul treno Treviglio-Bergamo delle 21.09 di sabato 26 dicembre. Quando il convoglio è giunto alla fermata della stazione di Arcene, un paio di ragazzi sono scesi e hanno iniziato a lanciare sassi contro i finestrini.

Venti in tutto i vetri andati in frantumi a causa del lancio delle pietre che i due giovani hanno raccolta terra, e che hanno poi lanciato probabilmente con una fionda. Il raid si è concentrato contro le carrozze che si trovavano al centro del treno.

Fortunatamente solo una donna è rimasta ferita, con una lesione a un timpano di un orecchio a causa del botto provocato dalla distruzione del finestrino vicino a dove era seduta.

Da segnalare anche una bambina di soli tre mesi, a bordo con i genitori e il fratellino di 4 anni, che ha dovuto essere sottoposta a una visita di controllo. Ma il bilancio avrebbe potuto essere molto più grave.

A bordo dei vagoni si sono vissuti attimi di panico, con i passeggeri che non riuscivano a capire costa stesse succedendo. Alcuni di loro hanno pensato anche a una sparatoria, vedendo esplodere i vetri dei finestrini. In molti si sono buttati a terra e si sono riparati sotto i sedili.

Dopo l’agguato, i viaggiatori hanno richiamato l’attenzione del capotreno. Quando il mezzo è giunto alla stazione di Bergamo, la donna ferita è stata trasportata in ambulanza all’ospedale Papa Giovanni, dove è stata visitata e curata all’orecchio.

Ignoto il motivo del folle gesto. I due autori dopo la sassaiola sono riusciti a fuggire, facendo perdere le proprie tracce nella nebbia della notte.

Sul posto sono intervenute una pattuglia dei carabinieri di Arcene e una della Polizia Ferroviaria di Treviglio, che hanno avviato le indagini per scovare i responsabili.

Sono state anche acquisite le immagini delle telecamere della stazione di Arcene, che avrebbero ripreso la scena, nella speranza possano fornire elementi utili all’individuazione dei due.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da scapigliato

    Ecco, se permettete questo mi fa ancora più paura dell’Isis. Che almeno ha una sua logica, per quanto perversa.