BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Treviglio, donna muore dopo un’iniezione di antibiotico

Giannina Mossali di Castel Cerreto è spirata a 68 anni la mattina di Natale dopo tre giorni di agonia

Più informazioni su

Ha avuto un malore a seguito di un’iniezione di antibiotico ed è morta dopo tre giorni di agonia.

Giannina Mossali di Castel Cerreto è spirata a 68 anni la mattina di Natale all’ospedale di Treviglio.

La donna, che soffriva di episodi di bronchiti, aveva iniziato a sentirsi male martedì mattina, nella sua casa in via suor Chiara Spreafico, poco dopo una puntura dell’antibiotico che le era stato regolarmente prescritto dal medico, tra l’altro in sostituzione di un medicinale simile al quale era allergica.

Ha accusato gravi problemi respiratori, tanto che i parenti hanno richiesto l’intervento del 118.

Il personale medico l’ha prima soccorsa e poi trasportata d’urgenza all’ospedale di Treviglio, dove è morta dopo tre giorni di agonia, senza mai riprendere conoscenza.

Giannina Mossali, da tutti conosciuta come Gianna, avrebbe quindi avuto uno choc anafilattico, a causa del quale è entrata in coma, per poi morire.

Il funerale è in programma lunedì 28 dicembre alle 14 nella chiesa di Castel Cerreto, frazione di Treviglio.

Solo dopo le esequie i familiari decideranno se sporgere denuncia.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Tasslehoff Burrfoot

    Anzitutto condoglianze alla famiglia di questa donna sfortunata.
    Spero che questo episodio non venga strumentalizzato dai fan della disinformazione e della teoria del complotto per screditare la Medicina, quella con la M maiuscola, a favore di santoni, maghi, omeopati e fan delle scie chimiche…