BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Guerra a cartacce e mozziconi per strada: multe fino a 300 euro

Il Collegato ambientale approvato in via definitiva dal Senato: tra le misure per il contenimento dell'uso eccessivo delle risorse naturali e a sostegno dell'economia circolare anche una serie di norme comportamentali per i consumatori.

Il Senato ha approvato in via definitiva il Collegato ambientale, l’agenda verde del Paese che per la prima volta inserisce il termine “green economy”: tra le misure per il contenimento dell’uso eccessivo delle risorse naturali, a sostegno dell’economia circolare e indirizzate alla sostenibilità, ci sono anche una serie di norme di comportamento per i consumatori.

Come ha sottolineato Ermete Realacci, presidente della Commissione Ambiente Territorio e Lavori Pubblici della Camera, la nuova legge segue le indicazioni emerse dalla Cop21 di Parigi e risponde ad alcune esigenze molto sentite dai cittadini, tra le quali il divieto di gettare per strada mozziconi di sigaretta, scontrini e cartacce varie e l’impignorabilità degli animali domestici.

E sono forse questi i punti più curiosi del provvedimento che conta complessivamente 79 articoli di legge: i cittadini sorpresi a buttare a terra i mozziconi o lo scontrino del bar potranno essere sanzionati con 300 e 150 euro di multa.

L’abbandono sul suolo, nelle acque, nelle caditoie e negli scarichi dei rifiuti di piccoli dimensioni, dalla gomma da masticare al pezzettino di carta, costerà dai 30 ai 150 euro di multa, raddoppiati se a finire a terra saranno sigari e sigarette, per i quali le singole amministrazioni comunali saranno tenute a dotare strade e parchi di appositi raccoglitori.

Molto sentita anche la questione degli animali che, con la nuova legge, non saranno più beni pignorabili da Equitalia.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.