BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Team Colpack, nel 2016 il via alla storica collaborazione con la Lampre-Merida

Il rapporto tra le due realtà prevede consulenze su temi quali la gestione tecnica, la preparazione, lo sviluppo dei giovani talenti e la gestione dell’aspetto medico. Non mancherà il supporto relativo ai materiali tecnici, a partire dall’utilizzo del Team Colpack di bici Merida

Più informazioni su

Il Team Colpack ha vissuto sabato una grande giornata di festa. E i motivi per festeggiare per il presidente Beppe Colleoni e tutto il suo entourage erano davvero tanti. Non solo una stagione 2015 ricca di soddisfazioni e risultati (39 vittorie ottenute con 11 atleti diversi; 32 su strada e 7 su pista; per 99 volte sul podio; 8 tra titoli e medaglie a livello nazionale tra Campionati Italiani, Europei e Mondiali), ma due grandi notizie ufficializzate in poche ore che fanno guardare con grande fiducia al futuro alla formazione bergamasca.

In primis l’assegnazione del Campionato Italiano per gli Under 23 e per gli Elite S.C. che nel giugno 2016 si svolgeranno proprio a Comonte di Seriate con la regia organizzativa del Team Colpack. La manifestazione sarà abbinata al tradizionale appuntamento con la ventesima edizione della Medaglia d’Oro Domenico e Anita Colleoni alla memoria che ricorda i genitori del patron Colleoni e sarà un’occasione speciale per festeggiare il 25° anniversario della ditta Colpack.

L’altra grande notizia riguarda l’inizio di un grande progetto che coinvolgerà il Team Colpack insieme all’unica squadra WorldTour italiana, la Lampre-Merida.

L’obiettivo della collaborazione è la creazione di una trafila ciclistica di eccellenza che consenta ai giovani corridori più meritevoli e promettenti di seguire un percorso di crescita che, partendo dalla squadra Under 23 e passando attraverso la formazione di sviluppo di categoria Continental (prevista dalla riforma dell’UCI), porti gli atleti a un possibile approdo al World Tour, con tutti i vantaggi dati dall’uniformità del metodo lavorativo, delle figure di riferimento e di un puntuale controllo.

Per il 2016, il rapporto tra le due realtà sarà declinato su un sostegno all’attività del Team Colpack Under 23/Elite da parte della Lampre-Merida per quanto concerne consulenze su temi quali la gestione tecnica, la preparazione, lo sviluppo dei giovani talenti e la gestione dell’aspetto medico. Di primaria importanza anche il supporto relativo ai materiali tecnici, a partire dall’utilizzo del Team Colpack di bici Merida.

“Per questo magnifico progetto, con chi altro se non con il Team Colpack, che è la squadra più forte in Italia a livello Under 23, potevamo trovare un accordo? E’ un progetto ambizioso che permetterà ai nostri giovani di crescere gradualmente prima di approdare al WorldTour”, è stato il commento di Giuseppe Saronni general manager di Lampre-Merida che insieme a Fabrizio Bontempi ha partecipato alla giornata di festa.

Soddisfatto anche il presidente della Colpack Beppe Colleoni: “L’idea di legare una squadra Continental ad una squadra WorldTour come la Lampre-Merida mi è subito piaciuta e dopo aver parlato con Saronni ho subito sposato questo progetto che ci permetterà anche di fare importanti corse in tutta Europa”.

A sancire questo magnifico accordo e per ringraziare il grande impegno del Team Colpack che in numerose occasioni ha fornito i propri corridori alla Nazionale italiana, c’erano anche i tre CT Davide Cassani, coordinatore delle Nazionali di ciclismo, Marino Amadori, strada U23, e Marco Villa, della pista.

Uno ad uno, poi, sono stati presentati tutti i corridori del Team Colpack che saranno protagonisti della stagione 2016.

Nel frattempo, continuano ad arrivare risultati che arricchiscono ulteriormente il bottino stagionale della formazione orobica: sabato scorso sul velodromo di Montichiari, nel Trofeo Hobby Bike, Simone Consonni ha vinto lo Scratch, secondo nella Corsa a punti, secondo nell’Inseguimento individuale e secondo nella classifica finale dell’Omnium; Francesco Lamon quarto nell’Inseguimento individuale, quinto nella Corsa a punti e quinto nella classifica finale dell’Omnium.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.