BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Mistero a Piario: dopo l’inchiesta due ambulatori allagati, non è un guasto fotogallery

Dalle prime informazioni sembra che non si sia trattato di un guasto: una persona avrebbe aperto deliberatamente gli sfiati dei termosifoni per far defluire l'acqua.

E’ avvolto nel mistero l’episodio avvenuto domenica mattina all’ospedale di Piario, in Valseriana, nei giorni scorsi travolto dall’inchiesta per alcune morti sospette avvenute nell’ultimo anno (leggi tutto qui). Le stanze della chirurgia e la cappella sono state allagate. Dalle prime informazioni sembra che non si sia trattato di un guasto: una persona avrebbe aperto deliberatamente gli sfiati dei termosifoni per far defluire l’acqua. Non si sono registrati molti danni, ma il personale è stato costretto ad intervenire ed è rimasto impegnato per alcune ore per asciugare tutto.

Proprio a Piario venerdì scorso i carabinieri hanno effettuato un blitz per sequestrare cartelle mediche di alcuni pazienti deceduti nei mesi scorsi. L”inchiesta è partita in seguito alla segnalazione dei famigliari di un uomo morto dopo essere stato ricoverato non in gravi condizioni. Saranno riesumati 84 corpi di persone per verificare, dall’analisi del capello, se è stato somministrato Valium in quantità eccessive. L’accusa ipotizzata, in particolare nei confronti di un’infermiera, è omicidio colposo e preterintenzionale.