BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Da 12 a 35 volontari in 3 anni: cresce l’Usfim di Dalmine

L’Associazione ha visto una elevata crescita sia in termini di volontari che in termini di operatività in “Tempo di Pace” e anche in “Tempo di emergenza”.

Più informazioni su

Per l’associazione di Protezione Civile Usfim di Dalmine, presieduta da Roberto Bloise, l’anno che si sta concludendo è un anno particolare; è periodo di rendicontazioni e bilanci su tutte le attività che sono state fatte fino ad oggi ma è anche l’anno delle prime elezioni del nuovo direttivo dell’Associazione dopo la sua costituzione.

L’associazione nasce in modo spontaneo e libero il giorno 06 dicembre 2012 e decide fin da subito di federarsi alla Federazione Nazionale di Protezione Civile Fir Cb.

All’interno dell’Associazione Usfim oggi ci sono: 1 Emic (Emergency manager italiano certificato) certificato e qualificato presso L’Associazione Nazionale Disaster Manager con ruolo di Pianificatore e coordinatore dell’emergenza; 1 Volontario laureando, in seconda laurea, presso l’Università degli studi di Perugia al corso di laurea in “Gestione delle attività di Protezione civile”, all’interno della facoltà di matematiche scienze e fisiche naturali; 4 capisquadra Antincendio Boschivo – 2 squadre di primo livello Aib; 1 squadra di secondo livello Aib; 21 Operatori radio in Emergenza brevettati dalla Federazione Nazionale Fir Cb; 19 Operatori con il Brevetto “C” necessario per poter operare all’interno delle sale di comando per emergenze di tipo “C” (la Dicomac della Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento di Protezione Civile); 2 Volontari all’interno della Rtf (Radio Task Force) della colonna mobile nazionale della Fir Cb; 9 Volontari all’interno della Ltf (Logistic Task Force) della Colonna Mobile Nazionale della Fir Cb; 1 Formatore riconosciuto da Eupolis (Scuola di alta specializzazione di protezione Civile) di Regione Lombardia; 1 Formatore Nazionale selezionato, formato e riconosciuto dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento di Protezione Civile Nazionale per la campagna “Io non rischio”.

L’Associazione ha visto una elevata crescita sia in termini di volontari che in termini di operatività in “Tempo di Pace” e anche in “Tempo di emergenza”. E’ passata dai 12 del 2012 ai 32 del 2015; sono state erogate attività di Protezione civile nel 2013 per un totale di 2.833 ore (equivalenti a più di 354 giorni/uomo) per passare nel 2014 a un monte ore di attività pari a 5.186 ore (equivalenti a più di 648 giorni/uomo) e raggiungere nel 2015 un traguardo di ore di attività di volontariato pari a 5.620 (pari a più di 702 giorni/uomo).

In questi tre anni le Attività di Protezione Civile portate avanti dalla Usfim, sempre nel rispetto delle procedure e delle normative Regionali e Nazionali, sono suddivise tra: Corsi erogati (alle popolazioni più giovani – ad altre associazione di protezione civile sia Nazionali che Locali) per 3.304 ore complessive; Corsi a cui i volontari della Usfim hanno partecipato per la propria e specifica formazione per 1.605 ore; Emergenze Locali (prefettura di Mantova) 36 ore; Emergenze Nazionali (alluvione di Genova) 288 ore; Eventi Locali (Comune di Dalmine e di Osio Sopra) 810 ore; Eventi Nazionali (Partecipazione a Progetti ed iniziative della Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento di Protezione Civile “Io non rischio”; Campi scuola di Protezione Civile “Anch’io sono la Protezione Civile” 6.270 ore; Esercitazioni Nazionali (organizzate su territorio Nazionale dalla FIR CB) 1.968 ore; Grandi eventi Nazionali (Gestione della sala Radio del “presidio Nord” e collaborazione con il funzionario Regionale di turno per EXPO) 270 ore; Esercitazioni locali (provincia di Bergamo – Provincia di Lodi) 384 ore; Collaborazione con altre Associazione (Telefono azzurro – Anlaids) 360 ore.

 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.