BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Calcio, dopo gli spari al carabiniere arrestata un’intera famiglia fotogallery

C'è un'intera famiglia in stato di arresto dopo la sparatoria nel tardo pomeriggio di venerdì 11 dicembre a Calcio, dove il maresciallo della locale stazione Massimiliano Dima è rimasto ferito da alcuni colpi di fucile.

Più informazioni su

C’è un’intera famiglia in stato di arresto dopo la sparatoria nel tardo pomeriggio di venerdì 11 dicembre a Calcio, dove il maresciallo della locale stazione Massimiliano Dima è rimasto ferito da alcuni colpi di fucile. 

L’episodio è avvenuto intorno alle 18.30, in località Castelcicala, al confine con Pumenengo. Un’area isolata, dispersa nella campagna bassaiola. 

Secondo una prima ricostruzione, a sparare sarebbe stato Massimo Filisetti, un 24enne che abita con il padre Daniele, la madre Ester Terzi e la nonna di 84 anni in una cascina della zona, dove i carabinieri si erano recati per la notifica della revoca di un porto d’armi.

Ma il giovane ha reagito in modo inaspettato e violento. Prima ha iniziato a insultare i militari, poi, all’improvviso, ha imbracciato un fucile da caccia e dal balcone di casa ha sparato diversi colpi verso di loro, uno dei quali ha colpito di striscio alla testa il maresciallo.

Dopo la sparatoria è scappato con il padre e la madre e si è barricato in un altro cascinale, Basse Oglio, non molto distante e disabitato.

Nella zona sono giunte diverse pattuglie dei carabinieri da Romano, Treviglio e Bergamo. Tutti armati e con giubbotti antiproiettile. Oltre ai vigili del fuoco per illuminare l’area.

Il ragazzo si è arreso due ore dopo. Poco più tardi anche la madre e il padre.

I tre sono stati arrestati. I genitori sono accusati di resistenza a pubblico ufficiale e saranno processati per direttissima.

Il figlio di tentato omicidio, lesioni aggravate, resistenza, violenza e minacce a pubblico ufficiale. Lunedì verrà interrogato in carcere per la convalida dell’arresto.

Il maresciallo colpito è ricoverato in ospedale. Le sue condizioni non sarebbero gravi.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.