BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Italia a rischio sanzioni dall’UE: non identifica migranti in modo corretto

La commissione Ue giovedì potrebbe aprire una procedura d'infrazione per non aver identificato e registrato, con la presa di impronte digitali, tutti i migranti irregolari sbarcati nella Penisola nei mesi scorsi come da regolamento comunitario.

Più informazioni su

Italia, Croazia, Malta e Grecia rischiano sanzioni da parte della Commissione Europea che giovedì potrebbe inviare le lettere di messa in mora per non aver proceduto a identificare e registrare, con la presa delle impronte digitali, tutti i migranti irregolari sbarcati nei mesi scorsi, così come prevede il Regolamento comunitario in vigore dal primo gennaio 2014.

La lente di ingrandimento sul nostro Paese si è posata perchè non sarebbero stati inseriti nel sistema Eurodac tutti i dati e le impronte digitali dei migranti richiedenti asilo: secondo fonti diplomatiche di Bruxelles la lettera, primo stadio della procedura d’infrazione comunitaria, non è ancora stata deciso in maniera ufficiale ma sembra comunque probabile che sarà indirizzata nei prossimi giorni ai 4 Paesi.

Nel frattempo continuano gli sbarchi nel sud del Mediterraneo: martedì un’imbarcazione di legno si è ribaltata al largo dell’isola greca di Farmakonisi, vicino alle coste della Turchia, e nel naufragio sono morti 5 bambini, 4 uomini e due donne, ai quali si aggiungono anche 13 dispersi.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.