BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Bandera (Lega Nord): “L’ordinanza antismog di Palafrizzoni? Improvvisata”

Il segretario cittadino della Lega Nord Massimo Bandera critica i provvedimenti decisi da Palafrizzoni per limitare l'inquinamento.

Il segretario cittadino della Lega Nord Massimo Bandera critica i provvedimenti decisi da Palafrizzoni per limitare l’inquinamento. “L’aria peggiora e il comune di Bergamo che fa? rincorre l’emergenza con interventi improvvisati e a spot, tanto che l’assessore Ciagà (che pare fosse impreparata sul problema, viste le dichiarazioni) aveva affermato che avrebbe fatto un approfondimento per capire bene quali sono i termini della questione, peccato che nel frattempo a sua insaputa i livelli degli inquinanti sono tornati in maniera preoccupante a crescere, dopo che dal 2011 al 2014 erano significativamente migliorati. E’ vero che il meteo incide molto e che il problema va affrontato soprattutto su scale sovraccomunale, ma da chi ha promesso un cambio di passo, è imbarazzante costatare che fino ad ora, oltre a non aver fatto niente di nuovo, ha buttato all’aria molto di quanto fatto da chi li ha preceduti. Ricordo che noi abbiamo ereditato una situazione peggiore e che per la prima vota a Bergamo abbiamo approvato un Piano di Azione per la qualità dell’aria (ora abbandonato) con oltre 25 azioni tra cui: l’emissione di ordinanze sul riscaldamento a inizio stagione, campagne di sensibilizzazione, numerose pedonalizzazioni del centro, protocolli con i commercianti, l’incremento dei controlli su auto e caldaie, l’incentivazione della mobilità elettrica, la promozione del controllo dei pneumatici, il controllo delle combustioni all’aperto, il lavaggio strade ecc. ecc.

Con tanta fatica siamo riusciti a promuovere un coordinamento tra i 37 comuni dell’area critica, ottenendo per la prima volta la sottoscrizione di un Patto per l’aria su scala provinciale, ora di questo coordinamento non se ne sa più nulla, alla faccia delle dichiarazioni dell’assessore che bisogna agire su area vasta, l’unico coordinamento su area vasta che ricordo di questa amministrazione è quello per l’accoglienza dei pseudo profughi. A questa amministrazione abbiamo lasciato in eredità tanti interventi strutturali tra cui l’approvazione del PUT, l’inaugurazione di nuove piste ciclabili, una città più teleriscaldata, l’implementazione del Bike sharing, autobus più ecologici, un regolamento edilizio attento all’ambiente, interventi di forestazione urbana, ma soprattutto negli ultimi anni avevamo evitato incrementi dei biglietti e abbonamenti del trasporto pubblico, cosa che questa amministrazione invece si è distinta nell’averli aumentati per ben due vote in un anno (grazie ai tagli dei governi a guida Pd). Per questo invito l’assessore a darsi da fare di più, senza buttare all’aria il lavoro ereditato, a pianificare prima le azioni, senza ridursi a rincorrere l’emergenza e se possibile a fare prima gli approfondimenti, il tutto per il bene e la salute dei cittadini”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da usiamo il cervello

    Per permettere ai SUV di circolare la domenica si toglie ai poveri cristi che non hanno i soldi per cambiare una macchina che va benissimo (e inquina in proporzione meno dei SUV) la possibilità di andare a lavorare… Come Superciuck, rubare ai poveri per dare ai ricchi. Povera sinistra come è finita male…