BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

“Ha causato l’incidente, poi si è dileguata: aiutatemi a trovare quell’auto”

Più informazioni su

Sarebbe la causa dell’incidente che ha paralizzato l’Asse interurbano nel pomeriggio di mercoledì 2 dicembre dalle 14.30 in poi, con code da Treviolo fino a quasi la galleria di Bonate, ma si sarebbe poi allontanata senza fermarsi a prestare soccorso e, soprattutto, a prendersi le proprie responsabilità: ora le vittime di quell’incidente danno la caccia a quell’auto, chiedendo aiuto ad eventuali testimoni dell’accaduto.

Vi scrivo per chiedervi un aiuto in merito all’incidente sull’asse interurbano all’altezza di Treviolo di cui avete pubblicato le foto subito dopo (mercoledì scorso, ore 14.30 circa) – ci scrive una lettrice -. La persona coinvolta è una mia cara amica e collega; stava viaggiando sulla corsia di destra quando una macchina che transitava accanto a lei nella corsia di uscita è rientrata improvvisamente tagliandole la strada e andandole addosso. Lei per evitarla ha sterzato, impattando con la vettura che arrivava nella corsia di sorpasso. La persona che ha provocato l’incidente ha accelerato e se ne è andata indenne (che non si sia accorta? dubito fortemente) dopo aver causato il tutto, e nessuno è riuscito a prendere la targa. Fortunatamente le persone coinvolte stanno bene e le conseguenze non sono gravi per nessuno ma mancano i testimoni. La macchina della mia collega si è ribaltata ed è da rottamare, ma senza nessuno che testimoni la dinamica (anche senza aver preso il numero di targa) non si ha diritto a nessun risarcimento neppure dal fondo vittime della strada (Non avendo individuato il colpevole). Vi chiedo una mano, se qualcuno avesse visto o fosse stato presente, per far si che almeno possa avere un aiuto dopo aver subito un atto così vigliacco. Basta dire ‘io ero lì ed ho visto questo’, se avete assistito, non è necessario identificare il veicolo colpevole (anche se sarebbe auspicabile..). Sul posto c’erano dei testimoni, ma in quel momento non c’è stato modo di prendere recapiti, essendo occupati a capire se ci fossero danni alle persone e a prevenire altri scontri”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.