BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Roma-Atalanta, è quasi derby per Edy Reja: “Voglio una squadra coraggiosa”

Il tecnico goriziano non dimentica i suoi trascorsi alla Lazio e si prepara per una gara particolare: nelle sue parole della vigilia un clima quasi da derby. Match sentito anche per Guglielmo Stendardo che sarà al centro della difesa insieme a Paletta.

Più informazioni su

“Per me tornare all’Olimpico sarà una grossa emozione visti i miei trascorsi laziali”: Edy Reja non dimentica e prepara un’Atalanta da battaglia per il suo personalissimo derby contro la Roma di domenica pomeriggio, schierando al centro della difesa il suo scudiero Guglielmo Stendardo che sogna lo sgambetto ai giallorossi da quando vestiva la casacca biancoceleste della Lazio.

Una sfida nella sfida per due che nei derby romani hanno avuto fortune alterne: nemmeno un successo per “l’avvocato”, due sconfitte, due vittorie e un pareggio per il tecnico goriziano che, da allenatore dell’Atalanta, è già uscito indenne dalla trasferta nella capitale dello scorso 19 aprile quando il rigore di Denis pareggiò il momentaneo vantaggio, sempre dal dischetto, di Totti.

Reja avrà fatto riaffiorare tutti i propri ricordi da tecnico laziale per preparare il match contro la Roma e i concetti espressi in conferenza stampa vanno proprio in quella direzione: “Mi piacerebbe vedere un’Atalanta coraggiosa, che si difenda attentamente ma anche che non rinunci alla sua mentalità, al suo gioco. Dovremo essere bravi fin dall’inizio, perchè loro partiranno forti e noi dovremo trovare subito le giuste contromosse”.

Parole e saggezza che sanno davvero di stracittadina perchè Edy Reja, che di derby romani ne ha giocati cinque, sa benissimo quanto conti avere coraggio ma ancora di più non subire gol contro una squadra che, con il vantaggio del punteggio, è in grado di dilagare.

Al contrario l’Atalanta dovrà martellare sui punti deboli dei giallorossi, ben evidenziati in settimana dal Barcellona: altra categoria, è vero, ma le lacune difensive della Roma sono sotto gli occhi di tutti e soprattutto con gli scambi veloci tra i tre del tridente potrebbero mandarla in crisi. “Una sconfitta inaspettata quella contro il Barcellona per le dimensioni – ha commentato Reja – ma in campionato la Roma sta rispettando le attese ed è insieme a Napoli, Fiorentina e Inter una delle squadre con l’organico migliore. Hanno giocatori tecnici e reattivi da centrocampo in su e giocatori in grado di risolvere la partita in ogni momento, per cui servirà particolare attenzione: sappiamo che sarà una partita difficilissima, ma abbiamo anche noi le armi per metterli in difficoltà”.

Quello che è certo è che i nerazzurri non dovranno commettere gli stessi errori fatti domenica scorsa contro il Torino quando ad essere sbagliato è parso soprattutto l’atteggiamento degli undici in campo: “Guardandomi attorno, ho visto che c’era tanta gente allo stadio. Quest’anno mi sembra che ci sia sempre una buona affluenza di pubblico. E devo dire che perdere mi è dispiaciuto soprattutto per loro, per i nostri tifosi. Avremmo voluto regalargli una soddisfazione maggiore e intraprendere una strada più positiva”.

Soddisfazione che un risultato positivo contro la Roma Edy Reja regalerebbe certamente anche ai suoi ex tifosi della Lazio.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.