BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Arrestato un 24enne: aveva 4 chili di cocaina pronti per Bergamo, Lecco e Cremona

I carabinieri di Crema lo hanno fermato su una Seat Leon sulla provincia che collega Arzago a Truccazzano, all'altezza di Rivolta d'Adda: la cocaina, purissima, avrebbe fruttato circa 5 milioni di euro una volta tagliata e immessa sul mercato.

I quattro chili di cocaina purissima che trasportava sulla sua Seat Leon gli avrebbero fruttato qualcosa come 5 milioni di euro: sulla sua strada, però, un disoccupato albanese di 24 anni ha trovato i carabinieri di Crema che lo hanno intercettato mentre stava percorrendo la provinciale che collega Arzago a Truccazzano, in provincia di Milano.

Una pattuglia del nucleo radiomobile di Crema lo ha bloccato giovedì a mezzogiorno alle porte di Rivolta d’Adda, in provincia di Cremona, probabilmente poco prima che il carico passasse di mano: sui sedili posteriori della vettura gli agenti hanno trovato un borsone nel quale erano contenuti 3 chili di cocaina mentre il quarto era celato in un vano ricavato nell’abitacolo.

Secondo gli inquirenti la cocaina era pronta per essere tagliata e immessa sul mercato dello spaccio delle province di Bergamo, Cremona e Lodi e avrebbe fruttato 5 milioni di euro.

Sul 24enne albanese arrestato, invece, vige il massimo riserbo: addosso aveva solamente patente e carta d’identità rilasciate dalle autorità di Tirano e il capitano Giancarlo Carraro della compagnia di Crema lo ha definito un vero e proprio “fantasma” di cui non c’è traccia negli archivi ministeriali e mai incappato in controlli se si esclude un’identificazione da parte della polizia nel 2011. Le sue generalità non sono state diffuse per non compromettere possibili ulteriori sviluppi nell’inchiesta che continua.

Inchiesta che, poco dopo l’arresto, ha portato i carabinieri di Crema alla periferia di Milano nell’appartamento di una giovane cittadina albanese alla quale risulta intestata la Seat Leon sulla quale viaggiava il 24enne: la perquisizione ha permesso di rinvenire alcuni bilancini di precisione ma la donna, che ha un regolare permesso di soggiorno e nessun precedente di polizia, non risulta al momento indagata.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.