BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Rovaris torna a Bergamo con Anna Bolena: “La città saprà valorizzare Donizetti” fotogallery

Corrado Rovaris, direttore d’orchestra di Grumello del Monte, da dieci anni direttore musicale stabile dell’Opera di Philadelphia, dirigerà i Virtuosi Italiani nella "Anna Bolena" di Gaetano Donizetti venerdì 27 e domenica 29 novembre al teatro Donizetti di Bergamo.

Tutto è pronto per il debutto dell‘Anna Bolena, il capolavoro di Gaetano Donizetti, per la prima volta al Teatro Donizetti di Bergamo in versione integrale secondo l’edizione critica della partitura curata dal direttore scientifico della Fondazione Donizetti, Paolo Fabbri, prossima all’uscita con Ricordi per l’Edizione Nazionale donizettiana. Ma tutto avrà inizio grazie alla sua bacchetta. Quella del maestro Corrado Rovaris, direttore d’orchestra di Grumello del Monte, da dieci anni direttore musicale stabile dell’Opera di Philadelphia.

L’attesa è molta. Un’attesa ripagata con un sold-out ormai da settimane e una lista d’attesa di spettatori che chiedono un posto per assistere a questo capolavoro di Donizetti. Se Francesco Micheli, direttore della Fondazione Donizetti, si era sfogato ammettendo di aver trovato Bergamo una città che voltava le spalle al grande compositore, qualcosa però sta cambiando: il quinto sold out consecutivo della stagione lirica proprio preparata dallo stesso Micheli.

"Sono lontano da Bergamo da molti anni, nell’ultimo mese sono tornato per seguire questa produzione e da ciò che vedo, percepisco, osservo devo dire che Bergamo sta riscoprendo il suo Donizetti – afferma Rovaris, un carriera di tutto rispetto, basta pensare che il suo nome era circolato per la sostituzione di Riccardo Muti all’Opera di Roma -. Alla prova generale alla quale hanno assistito più di 800 studenti sono rimasto sorpreso dall’attenzione e dalla passione dei giovani. Sul podio si percepisce subito il feeling con il pubblico e l’altra sera è stata davvero un’osmosi tra palcoscenico e platea. Certo, vivendo negli Stati Uniti e conoscendo come si strutturano le stagioni liriche grazie al marketing, se avessero un Gaetano Donizetti ci costruirebbero una città attorno. Bergamo ha le possibilità per valorizzare al meglio questo suo grande figlio, deve solamente crederci".

 

La versione di Anna Bolena che viene proposta al pubblico venerdì 27 e domenica 29 novembre il più aderente possibile per stile, vocalità e interpretazione a ciò che voleva Donizetti, grazie a un cast di primissimo livello in cui spiccano i nomi del bergamasco Alex Esposito (Premio Abbiati come miglior cantante nel 2006) nel ruolo di Enrico VIII, Carmela Remigio – affermata interprete del repertorio belcantistico – nel ruolo della protagonista, il tenore Maxim Mironov quale Riccardo Percy, Sofia Solovij quale Giovanna Seymour e Manuela Custer nel ruolo di Smeton.

Per un Donizetti che torna alle origini, non filtrato dagli eccessi tardo-romantici, dall’espressività verista e da certe enfasi novecentesche. Il Coro Donizetti è diretto da Fabio Tartari. La banda di palcoscenico è quella del Conservatorio di Bergamo.

L’allestimento della Welsh National Opera di Cardiff, con la regia di Alessandro Talevi – premiato con quattro stelle dal “Guardian” – pone l’accento sull’atmosfera cupa e drammatica della corte di Enrico VIII, puntando sull’essenza psicologica dei personaggi; scene e costumi sono di Madeleine Boyd; luci firmate da Matthew Haskins e le coreografie da Maxine Braham.


 

"Devo riconoscere a Micheli la bravura di aver assemblato un cast, un’orchestra e un coro eccezionali per questo capolavoro, mi auguro che sia una felice riscoperta di un Donizetti che torna alle origini, con una partitura diversa, una scrittura più acuta" conclude Rovaris.

Anche in occasione di questo importante debutto si amplia l’offerta al pubblico per l’aperitivo pre-opera: oltre all’appuntamento al Balzer – che sarà unito al Teatro Donizetti attraverso l’ormai consueto red carpet – anche la Domus Bergamo Wine propone un aperitivo musicale nel segno di Donizetti firmato dal bergamasco Mario Cornali del Ristorante Collina di Almenno San Bartolomeo.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Luciano Avogadri

    Peccato non poterci essere. Auguri a chi può.