BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

A Bonate Sopra il debutto dei giovani attori dell’associazione Kokelikò

Venerdì 27 novembre a Bonate Sopra i giovani attori dell'associazione teatrale Kokelikò debuttano con lo spettacolo "Un po’ d’estate in fondo c’è".

A Bonate Sopra i giovani attori dell’associazione teatrale Kokelikò debuttano con lo spettacolo "Un po’ d’estate in fondo c’è", scritto e diretto da Federico Nava. L’appuntamento è venerdì 27 novembre alle 20.45 al Cineteatro Giuseppe Verdi di Bonate Sopra, con ingresso a 5 euro.

C’è l’odore di una crisi che tutti conosciamo, di cui tutti parliamo; che tutti sentiamo. Crisi di ideali, di valori, crisi economica, culturale, crisi personale. "Un po’ d’estate in fondo c’è" nasce dalla volontà dei giovani attori di Kokelikò (associazione teatrale nata nel 2013) di osservare come ciascun uomo la viva questa sua, questa nostra crisi; come ciascuno tenti di salvarsi.

"Un po’ d’estate in fondo c’è" (secondo spettacolo inedito dell’associazione) ci parla di un grande crimine, nel quale vittime, carnefici e testimoni si confondono fino a scambiarsi i rispettivi ruoli. Personaggi diversi, contemporanei, che creano una matassa innescata ad un’esplosione collettiva. Come districare il ‘bandolo’? Uno spettacolo che porta sulla scena, tramite l’artificio di un’efficace indagine poliziesca, il polimorfo genere umano condannato a portare sulle sue spalle un pesante bagaglio di immoralità e purezza. Violenza, potere, follia, amore e pietà sono i temi della pièce. Un caso che, alla fine, riesce a trovare una risposta, una matassa che si snoda fino a trovare una sua luce; che sia solo un debole bagliore o il sol leone, un po’d’estate, in fondo, c’è.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.