BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Confermato il colpaccio Aperte le prenotazioni per il volo Orio-Mosca

Pobeda, compagnia aerea russa low cost del gruppo Aeroflot, ha aperto da oggi, mercoledì 25 novembre 2015, le prenotazioni per il volo giornaliero tra Mosca Vnukovo e l’Aeroporto di Milano Bergamo

Colpaccio confermato per l’aeroporto di Orio al Serio. Pobeda, compagnia aerea russa low cost del gruppo Aeroflot, ha aperto da oggi, mercoledì 25 novembre 2015, le prenotazioni per il volo giornaliero tra Mosca Vnukovo e l’Aeroporto di Milano Bergamo, che sarà operato tutti i giorni dal 20 dicembre 2015. Pobeda impiega Boeing 737-800 Next-Generation da 189 posti e fa scalo all’Aeroporto di Vnukovo, situato 23 chilometri a sud dal centro della capitale russa.

Il collegamento prevede la partenza da Mosca alle 13:05 (ora locale) con arrivo alle 14:30 a Bergamo, da dove decolla alle 15:00 per giungere a destinazione alle 20:25 (ora di Mosca). Pobeda offre ai passeggeri del volo diretto a Bergamo un servizio all inclusive che prevede il biglietto per il trasferimento con bus a Milano Centrale, con tempo di percorrenza di 50’. I passeggeri che arrivano da Bergamo a Mosca possono utilizzare il treno Aeroexpress, in servizio dalle 06:00 am a mezzanotte, che collega l’aeroporto di Vnukovo al centro della capitale (stazione Kievsky) in 35′.

GUARDA IL VIDEO

Il Sindaco di Bergamo Giorgio Gori esprime grande apprezzamento per l’avvio del collegamento aerero giornaliero tra Bergamo e Mosca, annunciato stamane dalla compagnia aerea Pobeda e da Sacbo e che sarà realtà a partire dal prossimo 20 dicembre. “Il collegamento diretto con Mosca apre la porta a nuove e importanti relazioni con il nostro territorio, sia dal punto di vista economico – per le imprese bergamasche – che turistico. Siamo arrivati a questo risultato operando in sinergia con Sacbo, attraverso una serie di incontri con diverse autorità russe, dal Console della Federazione Russa Alexander Nurizade al Sindaco di Mosca Sergej Sobyanin. Per cogliere pienamente le potenzialità turistiche legate al nuovo collegamento diretto, sarà importante sviluppare una comunicazione promozionale in lingua russa, a partire dal sito VisitBergamo”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da battista

    io ricordo che i volponi dell’alitalia volevano chiuderlo

  2. Scritto da Francesco

    Non voglio polemizzare sul fatto del numero di voli, del rumore, dell’inquinamento eccetera credo però dal mio personale punto di vista che un volo diretto per New York non avrebbe scatenato queste polemiche … Orio Mosca invece è un’utile tratta per chi deve spostarsi ad est per lavoro e ci sono parecchie persone che oramai sono costrette per poter lavorare ad andare in quei paesi.

  3. Scritto da usiamo il cervello

    Grande Gori!!! Si è già dimenticato delle promesse in campagna elettorale di ridurre il rumore su tutti i quartieri di Bergamo sotto i limiti dei vincoli aeroportuali (la metà di quelli attuali). Lavora “in sinergia con SACBO” (che sforzo, è azionista). Per la “sinergia” coi cittadini c’è tempo…e chissenefrega se abbiamo ampiamente splafonato dai limiti europei sull’inquinamento. Cosa vuoi che sia un po’ di gente ammalata in più rispetto agli studi in lingua russa…

  4. Scritto da Kurz

    Bene! Sempre più irrorati da aerei che ci spruzzano kerosene sulla testa… In compenso se hai un’auto diesel Euro2 non puoi circolare. Speriamo almeno che arrivi qualche bella russa.

  5. Scritto da beppe

    Bello,peccato che per entrare in russia serva un visto che per ottenerlo ci vuole una pazienza infinita….

    1. Scritto da Ma che cosa dici?

      Visto in una settimana e a costi certi. C’è un centro apposito fuori dal consolato russo e facilmente accessibile in via Monti a Milano. Certo, se qualcuno pensa che mangino i bambini, può andare al consolato americano e provare a chiedere il visto per gli USA, poi mi racconti quanto tempo è stato necessario.

  6. Scritto da gigi

    I milanesi vanno a Mosca. i russi vengono a Milano. E noi ci teniamo inquinamento e rumore….Il “colpaccio” è solo per la salute delle persone e il rispetto delle leggi (o ci siamo dimenticati che Orio viaggia al doppio del traffico autorizzato?)