BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

“Il Pd perde il meglio di sé Senza Costelli da domani non sarà più la stessa cosa”

Domenica moltissimi militanti hanno deciso di ricordare Gianfranco Costelli sui social network, per mostrare quanto ha perso il Pd. Anche il ministro Maurizio Martina ha scritto un post.

Per tutto il Partito democratico di Bergamo la scomparsa di Giafranco Costelli è un colpo troppo duro. Un uomo sempre a disposizione con umiltà per il Pd, una colonna portante della politica della Bassa bergamasca, un amico e un compagno pronto a dare un consiglio, un suggerimento. Domenica moltissimi militanti hanno deciso di ricordarlo sui social network, per mostrare quanto ha perso il Pd.

Anche il ministro Maurizio Martina ha scritto un post: “Se qualcuno vuole capire quanta passione può esserci ancora nel battersi sul territorio ogni giorno per i valori della sinistra, si faccia raccontare da chi l’ha conosciuto la bellissima storia di passione, militanza e impegno di Gianfranco Costelli. Ci mancherai tantissimo, caro Franco. Grazie per tutto quello che ci hai dato”.

Il segretario provinciale Gabriele Riva fatica a trovare le parole: “E’ successo tutto all’improvviso. Sabato scherzavo con lui all’assemblea a Treviglio. Per me è sempre stato un punto di riferimento. Rappresentava quello che vuol dire stare nella comunità politica. Ho imparato tanto dalla sua esperienza e del suo essere uomo di partito. Ora c’è solo tantissimo dolore”.

“Quando penso al Pd non solo come partito e comunità politica, ma anche come famiglia vera, fatta di persone che si vogliono bene, penso ad alcuni ed alcune in particolare – scrive il vicesindaco di Bergamo Sergio Gandi -. Penso a te Gianfranco, modello di impegno civile, pronto a discutere e, se richiesto, a dare consigli ai tuoi fratelli minori, felice, allegro, che la condivisione l’hai sempre praticata, che sai godere delle cose belle della vita, e dell’amicizia in particolare. Non riesco a smettere di pensare a te, a Ludovica ed ai ragazzi, alle belle serate che, per merito vostro, abbiamo trascorso insieme. A tante cose, alle battaglie fatte insieme, al lavoro comune. Il Pd perde il meglio di sé. Noi un amico vero, un vero fratello. Non sarà la stessa cosa, da domani”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.