BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Pd di Bergamo in lutto, è morto Gianfranco Costelli “Una colonna del partito”

Prima nei Ds, poi nel Pd, Costelli ha ricoperto tutti gli incarichi organizzativi e soprattutto si è sempre impegnato in prima persona nell'organizzazione di tutte le attività del partito.

Il Pd di Bergamo perde una delle sue colonne. Gianfranco Costelli ha perso la vita in seguito a un malore. Prima nei Ds, poi nel Pd, Costelli ha ricoperto tutti gli incarichi organizzativi e soprattutto si è sempre impegnato in prima persona nell’organizzazione di tutte le attività del partito. E’ stato un punto di riferimento a Romano di Lombardia e in tutta la Bassa bergamasca pur senza avere velleità di essere protagonista a tutti i costi, ma lavorando duro per tutti. "Siamo tutti sconvolti e non riusciamo a crederci – spiega il presidente della Provincia Matteo Rossi -. Viviamo una sensazione di vuoto che sarà difficile colmare per ciascuno di noi e per la nostra comunità politica. Gianfranco è stato un protagonista determinato, umile e silenzioso della storia della sinistra bergamasca e della costruzione del Pd. Lo è stato nell’impegno organizzativo quotidiano e nella vicinanza da fratello maggiore per la nostra generazione. Negli ultimi mesi aveva accettato il difficile compito di guidare la Fondazione Gritti-Minetti e solo ieri era con noi a Treviglio per preparare la sfida delle elezioni amministrative. Siamo tutti vicini alla moglie Ludovica e ai figli".

"Senza di lui il Pd di Romano perde una parte delle sue fondamenta – scrive l’assessore romanese Alberto Beretta -. E il Pd di Bergamo pure. Fermiamoci tutti un minuto e preghiamo per Franco Costelli, che ci ha lasciato stamattina. Un pensiero a Ludovica, Pierluigi e Raffaele". 

"Solo ieri sera ci siamo visti, per noi era normale vederci o sentirci sempre – scrive Nicola Peroni -, per me sei sempre stato un maestro di vita ed un secondo padre, ti chiamavo cosi dallo scorso gennaio e non ci posso ancora credere".

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da marcello gibellini

    del tutto impensabile! sconcertante. Grande persona e molto perbene|

  2. Scritto da Valter Grossi

    Un galantuomo, corrente ed entusiasta, un generoso patriota di quello che fu “il gran partito”. Che la terra le sia lieve

  3. Scritto da edoardo musitelli

    Ci mancherai tanto, ciao Gianfranco