BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Villaggio di Natale, Baz, Il mobile e… il lavoro a maglia Ricco weekend in città

È ricco di iniziative il fine-settimana a Bergamo. In programma ci sono tante idee e proposte per trascorrere il weekend in allegria e serenità. Ecco la panoramica degli eventi organizzati in città sabato 21 e domenica 22 novembre.

Sono numerose le iniziative promosse a Bergamo per il fine-settimana. In programma ci sono tante idee e proposte per trascorrere il weekend in allegria e serenità, pensate per tutte le fasce d’età e volte a soddisfare ogni preferenza (leggi qui gli eventi di tutta la provincia).

Tra i numerosi eventi, in piazzale Alpini prosegue l’apertura del Villaggio di Natale, che continuerà sino a domenica 27 dicembre. Bergamaschi e turisti avranno il piacere di passeggiare tra le 35 casette di legno del mercatino, a caccia di regali originali da mettere sotto l’albero. Ai banchetti, aperti dalle 9 alle 19.30 si potranno trovare dolci tipici, oggetti artigianali, maglioni fatti a mano e giochi di legno per i bambini. La novità di quest’anno è una pista di pattinaggio, aperta alle scuole al mattino e a tutti nel pomeriggio: l’ingresso sarà gratuito.

Ma ci sono anche molte altre iniziative in programma. Come sempre, al centro dell’attenzione ci saranno i bambini. Tra gli appuntamenti più attesi l’arrivo di Santa Lucia e Babbo Natale, pronti a distribuire dolciumi e ad ascoltare i desideri dei più piccoli. Alla Fiera di Bergamo, in via Lunga, invece, sino a domenica 22 novembre prosegue il "Salone del mobile", firmato Promoberg e dedicato agli operatori professionali e dai tanti appassionati del settore.

Salendo in Città Alta, poi, si rinnovano gli appuntamenti del festival del pastoralismo, con incontri, laboratori e degustazioni alla scoperta delle tradizioni e della cultura della montagna. Ad ospitare gli eventi della manifestazione è la sala Porta Sant’Agostino, in viale delle Mura.

Per quanto riguarda l’arte, alla Gamec, Galleria d’Arte Moderna e Contemporanea di Bergamo sino a domenica 17 gennaio si può visitare la mostra "Malevic". L’esposizione è aperta da martedì a domenica dalle 9 alle 19; giovedì dalle 9 alle 22; lunedì chiuso.

Non mancano, inoltre, gli spettacoli. In cartellone spicca il ritorno a teatro del comico di Colorado, Marco Bazzoni, in arte "Baz", che sarà protagonista sabato 21 novembre al Creberg con il suo nuovo show, intitolato proprio "Il Ritorno", ricco di monologhi, canzoni e personaggi. Un’esibizione "piena di sorprese e di colpi di scena: si farà luce sui pensieri nascosti del maschio italiano e verranno svelati il misterioso passato di Piero Pelù e il segreto della forma fisica di Tiziano Ferro.

Sempre in città, per concludere, è possibile assistere a rappresentazioni teatrali per grandi e piccini, bambini e famiglie, con Teatro Prova e Pandemonium Teatro.

Ecco la panoramica degli eventi organizzati in città sabato 21 e domenica 22 novembre.

BERGAMO

SABATO 21 NOVEMBRE

– Sino a domenica 27 dicembre torna in città il "Villaggio di Natale", costruito nel piazzale degli Alpini, nelle vicinanze della stazione degli autobus e dei treni. L’orario di apertura è dalle 9 alle 19.30. I bergamaschi e i turisti avranno il piacere di passeggiare tra le 35 casette di legno del mercatino, a caccia di regali originali da mettere sotto l’albero. Dai dolci tipici agli oggetti artigianali, dai maglioni fatti a mano ai giochi di legno per i bambini, ci sarà solo un grande imbarazzo della scelta. La novità 2015 è una pista di pattinaggio, aperta alle scuole al mattino e a tutti nel pomeriggio: l’ingresso sarà gratuito, l’organizzazione ha deciso di chiedere solo un’offerta libera per poi devolvere la somma raccolta in beneficenza. Ma ci sono anche molte altre iniziative in programma. Come sempre, al centro dell’attenzione ci saranno i bambini. Tra gli appuntamenti più attesi l’arrivo di Santa Lucia e Babbo Natale, pronti a distribuire dolciumi e ad ascoltare i desideri dei più piccoli. Il 24, sera della Vigilia, sarà celebrata la tradizionale messa nel salone della stazione delle autolinee. L’iniziativa è promossa dall’associazione Nòter de Berghèm in collaborazione con Anva – Associazione Nazionale Venditori Ambulanti – Confesercenti.

– Sino al 27 novembre, alla sala Agazzi della sede di Confartigianato Bergamo in via Torretta 12 è possibile visitare “L’emozione diventa pittura”, mostra delle pittrici Raffaella Sacchetto, Maria Cristina Puzzer e Vilma Moioli. Le tre pittrici vivono e lavorano a Bergamo. La passione per il disegno le ha accompagnate sin da piccole, conducendole a sperimentare col tempo le diverse tecniche pittoriche, in particolare l’acquarello, filo conduttore artistico che le accomuna pur con delle distinzioni nelle scelte dei soggetti. La collettiva dal titolo “L’emozione diventa pittura” si propone come un momento di condivisione della visione unica del mondo da loro rappresentato. Raffaella Sacchetto ama dipingere principalmente ricordi di viaggio. Le sensazioni suscitate da un luogo visitato riprendono forme e colore attraverso la pittura. L’acquerello è la sua tecnica principale, pur essendosi avvicinata anche alla pittura acrilica. Maria Cristina Puzzer spazia nella scelta dei soggetti da rappresentare, è affascinata dalla figura umana e dal volto nelle sue molteplici declinazioni espressioni. Vilma Moioli ha sperimentato la pittura ad olio per approdare alla scoperta dell’acquerello. Ha indagato per qualche anno la pittura acrilica per poi tornare alla tecnica della pittura ad olio, spaziando tra paesaggi e nature morte, fiori e animali. Le opere potranno essere visitate da lunedì a venerdì dalle 8.30 alle 12.30 e dalle 14 alle 18, sabato e festivi solo su prenotazione. Per informazioni è possibile contattare la segreteria organizzativa telefonando al numero 035.274.292.

– Sino a domenica 17 gennaio alla Gamec, Galleria d’Arte Moderna e Contemporanea di Bergamo è possibile visitare la mostra "Malevic". L’esposizione è aperta da martedì a domenica dalle 9 alle 19; giovedì dalle 9 alle 22; lunedì chiuso. Per avere ulteriori informazioni è possibile consultare il sito internet di Gamec Bergamo (gamec.it).

– Sino al 7 febbraio 2016 al Palazzo della Ragione, in piazza Vecchia, è possibile visitare la mostra "Bergamo durante e dopo la Prima guerra mondiale". L’esposizione racconta Bergamo negli anni della Grande Guerra, con un percorso di immagini, suoni e memorie per conoscere i luoghi, le storie, le vite di donne e uomini di quel tempo. La mostra è aperta dalle 9.30 alle 13 e dalle 15 alle 18; chiuso il martedì. il 25 dicembre e il 1° gennaio. L’ingresso è libero. È possibile effettuare prenotazioni per gruppi e scuole telefonando al numero 035.247116.

– Sino al 5 dicembre alla galleria Ceribelli è possibile visitare la mostra di Lino Mannocci "Stanze". L’esposizione è aperta dal martedì al sabato dalle 10 alle 12,30 e dalle 16 alle 19,30.

– Sino a sabato 21 novembre alla libreria Ars arte+libri, è possibile visitare la mostra "Meister – The catalogue" di Oscar Giaconia. L’esposizione è aperta da lunedì a giovedì dalle 13 alle 19; venerdì e sabato dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 18.

– Sabato 21 e domenica 22 novembre alla Fiera di Bergamo si tiene il tradizionale appuntamento con il Salone del Mobile firmato Promoberg. Forte del format che negli anni precedenti ha consentito al Salone del Mobile di conquistarsi uno spazio di primo piano tra gli appuntamenti del settore aperti al grande pubblico nel Nord Italia, la kermesse, oltre a presentare la consueta ricca parte espositiva fatta di tanta qualità e di possibilità di scelta per i visitatori, si “sdoppia” allestendo un poliedrico calendario di iniziative collaterali “dentro” e “fuori” le mura della Fiera di Bergamo. Attento alle esigenze di una società in continua evoluzione anche per quanto concerne le scelte abitative, il Salone dà come sempre spazio a soluzioni raffinate ed esclusive, ma non necessariamente inaccessibili.  L’esposizione è aperta nei giorni feriali dalle 18 alle 22, sabato dalle 10.30 alle 22 e domenica dalle 10.30 alle 20. Il biglietto di ingresso è di 8 euro (intero), ridotto a 5 euro (over 65), omaggio da 0 a 14 anni. Il ticket del parcheggio è di 3 euro.

– Sino al 10 gennaio, fa tappa alla sala Viscontea dell’orto botanico "Lorenzo Rota" la mostra itinerante "Seduzione repulsione. Quello che le piante non dicono" organizzata dalla Rete degli Orti botanici della Lombardia. L’esposizione è aperta nelle giornate di sabato, dalle 15 alle 18, e domenica, dalle 10 alle 12 e dalle 15 alle 18.

– Alle 15 alla sala Porta Sant’Agostino in viale delle Mura (Città Alta) si rinnova l’appuntamento con il festival del pastoralismo. Viene proposto un pomeriggio intitolato "Suoni e sapori di Santi e pastori" e dedicato alle tradizioni della media Valcamonica. Sarà possibile effettuare una visita guidata agli attrezzi caseari in mostra; vedere un filmato sulla vita in malga; assaggiare prodotti della malga; e ascoltare un saggio di sonorità del corno di san Glisente, a cura dell’architetto Pietro Castelnovi – Museo civico "Il Balarol" di Berzo inferiore. A seguire, alle 18 si tiene "Gli alpeggi della Valgerola" , propone una conversazione con Cirillo Ruffoni (storico locale). Al termine aperitivo con assaggio di bitto storico presidio Slow Food. Per avere ulteriori informazioni e per prenotarsi telefonare ali numeri 328.2162812 oppure 328.4819895.

– Dalle 15 alle 18 alla Scuola d’arte applicata "Fantoni", a Bergamo in via Angelo Mai, 35 si tiene l’open day quale occasione per conoscerne l’offerta formativa. Per avere ulteriori informazioni telefonare al numero 035.247485.

– Sino a sabato 21 novembre, alla galleria Marelia arte moderna e contemporanea è possibile visitare "Parallélépipèdes", mostra dell’artista francese Jean Charasse aperta fino al 21 novembre. Cubi, rettangoli, spazi, sono i resti di architetture, torri, città. Frammenti isolati, assemblati partendo dal basso, dalla terra, posti uno sull’altro fino a slanciarsi verso il cielo e ad immobilizzarsi nelle più disparate direzioni. Il tutto diventa grigio, bianco, ocra e poi nero, congelandosi in un silenzio invisibile. Rivelatori sono i viaggi a New York e in Toscana dove Jean Charasse si trova rispettivamente faccia a faccia con lo skyline avanguardistico di Manhattan e con le torri imponenti di San Gimignano. Architetture che segnano profondamente l’artista portandolo verso quello che diverrà il periodo dei Palallelepipedes. In queste sue sculture, ombre di bianchi e di grigi, quasi monocromi, manifestano una logica sensibile alla sua storia, così da renderci partecipi delle sottili tracce da lui appositamente lasciate, tracce di un racconto che si è andato formando passo dopo passo, forma dopo forma, una sorta di accesso all’essere, e quindi alla vita. L’esposizione si può visitare da lunedì a sabato dalle 15 alle 19,30.

– Sino al 29 novembre alla sala Manzù è possibile visitare la mostra "Tra parole e immagini", L’esposizione è organizzata dalle associazioni Gruppo artistico Fara e Amici delle Mura di Bergamo, e vuole unire nell’opera esposta l’intervento del Poeta all’intervento dell’Artista. La poesia o la scrittura suscita nella fantasia dell’artista la raffigurazione che riporta sulla carta. Artisti: Romano Arienti, Emmina Bartoli, Cesare Benaglia, Patrizia Bonacina, Giulia Brandolisio, Lella Buzzacchi, Enza Capocchiani, Aquilino Delmonte, Vincenzo Donnarumma, Italo Ghilardi, Mimma Maspoli, Franco Meani, Ornella Morandi, Luigi Ravasio, Mariantonietta Salvoni, Nadia Tornabene, Pino Viscusi. Poeti: Nelia Bianchi, Lella Buzzacchi, Silvia Calzolari, Enza Capocchiani, Pasquale Emanuele, Arianna Iezzi, Cetti Severino e Nadia Tornabene. La mostra è aperta tutti i giorni dalle 16 alle 19, con ingresso libero.

– Alle 16 alla Games Academy Bergamo, in via Angelo Mai, 10/I si rinnova l’appuntamento con il torneo di "Yu-gi-oh". In palio premi per tutti i partecipanti.

– Alle 16 alla ComixReolution di Galleria Fanzago si rinnova l’appuntamento con Paolo Barbieri presenta una linea di tarocchi editi da Lo Scarabeo. Saranno disponibili tutti i Volumi illustrati ideati da Barbieri.

– Sino al 27 novembre, dalle 18 alle 21, al Maite di Bergamo, in vicolo sant’Agata (Bergamo Alta), venerdì, sabato e domenica vengono esposti dipinti, foto, tessuti, sculture e altro. Il ricavato sarà devoluto al progetto "Elpis – Nave ospedale".

– Alle 21 al teatro Creberg va in scena "Il Ritorno", nuovo show del comico di Colorado, Marco Bazzoni, in arte "Baz". Uno spettacolo di e con Marco “Baz” Bazzoni e Marzio Rossi. Dopo un anno di “fermo biologico”, Baz, al secolo Marco Bazzoni, torna in teatro con un nuovo show innovativo e coinvolgente ricco di monologhi, canzoni, personaggi e tutto ciò che fa del comico sardo un artista unico nel suo genere: “Il Ritorno”. Uno spettacolo "pieno di sorprese e di colpi di scena: si farà luce sui pensieri nascosti del maschio italiano e verranno svelati il misterioso passato di Piero Pelù e il segreto della forma fisica di Tiziano Ferro. Il pubblico potrà inoltre assistere a due esperimenti sensazionali mai realizzati da alcun artista al mondo: Baz dimostrerà che è possibile suonare tutto il repertorio della musica mondiale con il solo utilizzo di un cucchiaino da caffè e, impresa al limite delle capacità umane, tenterà di fare un “musical” da solo. Il teatro Creberg è a Bergamo in via Pizzo della Presolana. Per avere ulteriori informazioni sullo spettacolo e sui biglietti telefonare al numero 035.34.34.34.

– Alle 21 all’Edoné di Bergamo si tiene "The exhibition – Rami live, Nesis e Gyzah". Una serata all’insegna del rock diretto e immediato che oscilla tra dolci melodie e inquietanti muri di chitarre distorte.

– Alle 21 all’oratorio di Boccaleone va in scena lo spettacolo teatrale "Disandance", con ingresso libero.

– Alle 21 al Barrio di Campagnola è in programma un concerto di Frankie Rabarbaro, ovvero Franco Scarpellini, con brani originali, inediti, qualche ripresa Arpioni e qualche cover cantautorale vintage. Trent’anni anni di militanza musicale e politica, cofondatore di Arpioni e attore della scena underground locale e nazionale dai primi anni ottanta. Questa sera in compagnia di Antonello Tonno Gini al basso e Stefano Zinetti a clarinetto, flauti, little percussions e glokenspiel.

– Alle 21 all’auditorium centro sociale di Loreto va in scena "Il ritorno di Artemisia". L’iniziativa rientra tra le proposte della rassegna "Posto unico", dedicata al pubblico di giovani e adulti. Lo spettacolo, con Emanuela Palazzi e Tiziano Manzini, in preparazione alla giornata mondiale contro la violenza sulle donne (25 novembre), porta in scena una riflessione sul tema delle pari opportunità, attraverso la storia di Artemisia Gentileschi, pittrice del ‘600 dalla vita travagliata. Così come la pittrice era impegnata a perseguire la propria indipendenza e affermazione artistica, oggi si ricerca una parità che parli di collaborazione per un futuro diverso e forse migliore.

DOMENICA 22 NOVEMBRE

– Alle 10.30 all’accademia Carrara si tiene l’incontro "Volti al naturale. Moroni, Ceresa, Galgario, Ceruti". L’iniziativa rientra tra le proposte di "Aspettando il sarto… tanti volti/tante storie", percorso dedicato alla storia del ritratto a partire dall’aristocratico profilo di Lionello d’Este di Pisanello per arrivare al commuovente volto immortalato da Pellizza da Volpedo. Una proposta dei Servizi Educativi in collaborazione con l’Associazione Guide Giacomo Carrara dalle 10,30 alle 12. La prenotazione è obbligatoria (massimo 25 persone). L’ingresso è di 8 euro (ridotto) e la visita guidata di 5 euro. Per avere ulteriori informazioni e per effettuare prenotazioni telefonare al numero 035 234396. – Alle 10.45 e alle 16.30 al teatro San Giorgio il Teatro Prova presenta "Pulcino cerca casa", dedicato per il pubblico dai 12 ai 36 mesi.

– Alle 12.30 al Barrio di Campagnola si tiene il "Pranzo sociale". Il menù prevede: vellutata di zucca su letto di pane tostato, lasagne vegetariane, dolci vari, vino e acqua inclusi, al costo di 10 euro.

– Alle 16 al Maite, a Bergamo in vicolo Sant’Agata, 6 (Città Alta) è in programma "Domenica al rovescio – Aguglieria al Maite". Prosegue il laboratorio di aguglieria, per imparare le basi del lavoro a maglia e cominciare a realizzare dei piccoli progetti, sferruzzando in compagnia tra té, biscotti e chiacchiere a volontà. L’iniziativa è rivolta a tutti i soci dai 15 anni in su e continuerà domenica 29 novembre, 13 e 20 dicembre dalle 16 alle 18.30. È prevista una quota di partecipazione che comprenderà i costi del materiale e il tesseramento presso il Circolo (per chi non possiede Tessera Arci). Per avere ulteriori informazioni e per iscrizioni telefonare al numero 035.0990101.

– Alle 16 al bar del Polaresco – Cafè de la Paix si tiene un laboratorio espressivo per bambini dai 5 anni. I bambini potranno sperimentare la tecnica della marmorizzazione su carta e creare immagini di mondi fantastici. La quota di partecipazione è di 6 euro, comprensivi di merenda fatta in casa. Occorrente: grembiule o vestiti sporcabili. La prenotazione è obbligatoria: per avere ulteriori informazioni e per prenotarsi telefonare al numero 347.6953251.

– Alle 16.30 all’auditorium centro sociale di Loreto va in scena lo spettacolo "Rompere le scatole", con la compagnia Onda Teatro. L’iniziativa rientra tra le proposte della rassegna "Il teatro delle meraviglie".

– Alle 16.30 all’auditorium di piazza Libertà va in scena lo spettacolo "L’oca magica", di Elisa Rossini, con Sergio Rocchi. L’iniziativa, dedicata al pubblico dai 3 anni in su, rientra tra le proposte della rassegna "Teatri dei bambini". Il protagonista è “Buffo”, un buffone di corte caduto in disgrazia per colpa della Principessa che non vuol più ridere. Lei per sfida impone un patto: chiunque riuscirà a farla ridere, l’avrà in moglie, ma chi non riuscirà avrà la testa tagliata. “Buffo” racconta le avventure di Giuseppe, un povero contadino che lascia la famiglia per tentare la sorte. Ottenuta in dono un’oca parlante Giuseppe riuscirà a far ridere la principessa o si ritroverà senza testa?

– Alle 17.30 alla sala Porta di Sant’Agostino si rinnova l’appuntamento con il festival del pastoralismo. Viene proposto "Capre orobiche sul Legnone", incontro con Giuseppe Giovannoni, casaro e capraio. Sarà possibile vedere un video sulle capre del Legnone, assaggiare formaggi e ascoltare sorprese musicali. Un pomeriggio dedicato ai formaggi della capra orobica, raccontati da chi l’alleva e la conserva. Per avere ulteriori informazioni e per prenotarsi telefonare ali numeri 328.2162812 oppure 328.4819895.

– Alle 18 al punto vendita della libreria Ibs a Bergamo in via XX settembre, 93 si tiene la presentazione del libro "Proud" (Silele edizioni". Interviene l’autore Tiziano Incani, Il Bepi. "Chi sia il Bepi praticamente ogni bergamasco (e non solo) lo sa. O forse no. Anzi, sicuramente no. In pochi, infatti, ne hanno saputo cogliere l’animo sfumato, spesso contorto, in costante evoluzione, delineatosi attraverso una ventina di lavori discografici, una serie innumerevole di concerti e diverse trasmissioni tv.

– Alle 18.30 all’Edonè si tiene un aperitivo di presentazione dei bandi "Ritorno al futuro" e "Le città invisibili". Il primo è un bando per partecipare ad un percorso formativo sulla progettazione culturale, un laboratorio di formazione sulle pratiche del management culturale e della riqualificazione degli spazi. Aperto a giovani dai 18 ai 30 anni. Il secondo è un’esperienza di volontariato culturale, aperta a ragazzi delle scuole secondarie di secondo grado (dalle seconde alle quinte) mirata alla scoperta dei luoghi della cultura e alla promozione tra pari.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.