BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Caso Yara, il genetista: “Praticamente impossibile che Ignoto 1 non sia Bossetti”

Nuova udienza del processo a Massimo Giuseppe Bossetti, il carpentiere di Mapello imputato per il brutale delitto di Yara Gambirasio. In aula come testimoni due consulenti dell'accusa, il professor Carlo Previderè dell’Università di Pavia e la sua assistente Pierangela Grignani, gli esperti che il 13 giugno 2014 arrivarono a Bossetti con l’analisi del dna nucleare ritrovato sul cadavere.

Nuova udienza del processo a Massimo Giuseppe Bossetti, il carpentiere di Mapello imputato per il brutale delitto di Yara Gambirasio.

In aula come testimoni due consulenti dell’accusa, il professor Carlo Previderè dell’Università di Pavia e la sua assistente Pierangela Grignani, gli esperti che il 13 giugno 2014 arrivarono a Bossetti con l’analisi del dna nucleare ritrovato sul cadavere, grazie al quale avevano stabilito il rapporto di maternità tra Ester Arzuffi e Ignoto 1.

Gli stessi che analizzarono poi il campione estratto dal boccaglio dell’etilometro nel finto controllo stradale a cui fu sottoposto il 15 giugno. Dal quale poi, il giorno successivo scaturì l’arresto nel cantiere di Seriate.

"Solo se ci fossero 330 milioni di miliardi di pianeti popolati da 7 miliardi di abitanti come è la Terra – ha spiegato il genetista – potrebbe essere scovata una persona con lo stesso dna di Ignoto 1. Praticamente è più che impossibile".

"Sull’assenza del dna mitocondriale nelle tracce ritrovate su slip e leggins – ha proseguito – non c’è una spiegazione scientifica. In ogni caso, in una traccia mista, è difficilmente identificabile. E comunque, la sua assenza non inficia sul risultato finale dei test".

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.