BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

OMB Valves apre in Corea Brevi: dopo le sanzioni a Russia e Iran sarà ripresa fotogallery video

A settembre l'apertura del nuovo sito produttivo in Corea del Sud, poi l'ampliamento in Texas e la nuova apertura di Fluicon a Cenate Sotto. Il 2015 è stato un anno di grandi investimenti per il gruppo OMB Valves Spa. L'a.d. Fabio Brevi: “Pronti a giocare un ruolo di primo piano appena verranno rimosse le sanzioni a Russia e Iran”.

Il 95% della loro produzione è tutta concentrata all’estero. Sarà anche per questo che Fabio Brevi, amministratore delegato di OMB Valves Spa di Cenate Sotto è stato invitato a portare la propria testimonianza al ciclo di incontri “Internazionalizzarsi per competere al meglio” promosso da Confindustria Bergamo.

L’incontro di mercoledì 18 novembre il focus geografico si è concentrato su Cina e Giappone, mercati di destinazione dell’export italiano e dove si stima un incremento potenzialmente significativo entro il 2018, nonostante il rallentamento dell’economia cinese. Se Emanuele Cortesi, avvocato e partner dello studio Caffi Maroncelli e Associati, affronta il tema della tutela della proprietà intellettuale nel commercio internazionale e Stefano Lania, responsabile dell’area fiscale, societare e doganale di Confindustria Bergamo illustra le misure necessarie per affrontare quei mercati tocca a Fabio Brevi, a.d. di OMB Valves Spa portare la propria esperienza di società presente nel mondo.

“Il nostro quartiere generale è e rimane a Cenate Sotto, dove mio padre Roberto nel 1973 ha dato vita alla società – afferma Fabio Brevi -. Siamo presenti in 11 nazioni, abbiamo sedi produttive a Singapore dal 1994, in Arabia Saudita dal 1999, poi in Texas Usa dal 2010 e quest’anno abbiamo aperto la sede in Corea del Sud. Si tratta di una sede dove sono impegnate otto dipendenti. Mentre siamo presenti con delle sedi di vendita in Norvegia, in Gran Bretagna, Cina, Malesia, Giappone e Dubai”.

In Italia operano in OMB Valves Spa e in Fluicon a Cenate Sotto e in Calobri a Settimo Milanese circa 250 persone, mentre all’estero diamo lavoro a 150 dipendenti. Se il focus si concentra su Cina e Giappone, Brevi racconta il recente debutto in Corea del Sud.

“Abbiamo aperto il cantiere per il capannone a febbraio e a settembre eravamo già operativi – sottolinea Brevi – la semplificazione della burocrazia è e rimane una grande attrattiva per gli investimenti. In Italia negli stessi tempi non avremmo nemmeno ricevuto la risposta degli organi competenti alla nostra richiesta di costruire”.

Nel nuovo sito coreano si producono valvole per petrolio e gas con un diametro medio piccolo, valvole rivolte a un mercato prettamente interno.

“Avevamo studiato la situazione del paese da anni, i produttori di valvole erano in via di estinzione e così siamo arrivati noi con un forte investimento – aggiunge Brevi – produrremo circa 4 mila valvole al mese sempre e solamente rivolte al settore Oil and Gas”.

Brevi non manca di rimarcare come il mercato del settore petrolifero e del gas siano in forte contrazione e il prezzo dell’oro nero non certo facilita investimenti.

“Anche se l’apertura degli Usa all’Iran e ora il nuovo ruolo della Russia in campo internazionale potrebbero portare ad una svolta molto positiva – aggiunge Brevi –. Con la Russia abbiamo già avviato contatti, stiamo solamente aspettando che la comunità internazionale allenti o tolga le sanzioni, così come con l’Iran ci aspettiamo di poter entrare in quel mercato. Due aree che promettono molto bene”.

Oggi l’azienda ha un fatturato di 122 milioni l’anno e si è espansa con l’acquisizione nel 1998 della Calobri, di Settimo Milanese e della Fluicon, unica azienda italiana a produrre valvole a farfalla triplo eccentriche, resistenti ad altissime e bassissime temperature, adatte per il gas.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.