BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

L’aeroporto di Orio vola Crescita del 20,9%, altri scali rimangono a terra

Rispetto all'anno scorso, quando la chiusura della pista per il rifacimento ha costretto alla chiusura nel mese di maggio, Orio registra una crescita del 20.9%. Gli altri aeroporti seguono a molta distanza.

L’aeroporto di Orio al Serio vola nella classifica degli scali con più passeggeri. Rispetto all’anno scorso, quando la chiusura della pista per il rifacimento ha costretto alla chiusura nel mese di maggio, Orio registra una crescita del 20.9%. Gli altri aeroporti seguono a molta distanza: Bari un aumento dell’8,8%, Linate 7,9, Malpensa l’1,1%, Napoli 4,9%, Palermo 6,1%, Fiumicino 5,1, Ciampino 18,5%.

I passeggeri transitati negli aeroporti nazionali nel periodo tra il 1 gennaio ed il 30 settembre 2015 sono stati 122.030.276, con un aumento del 4,58% rispetto allo stesso periodo del 2014. I dati sono pubblicati sul portale www.enac.gov.it, aggiornati al terzo semestre 2015.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Pendolare Bergamo-Lazio

    Una struttura moderna, comoda e funzionale… una volta tanto, soprattutto in ambito trasporti, un qualcosa che non mi fa sentire “sottostrutturato”. Ma qualcuno trovi un vettore per REINSERIRE IL BERGAMO-ROMA, please!!! (RyanAir riempiva tre voli giornalieri… a detta degli addetti ai lavori: la soppressione denota “pastette politiche”, non funzionali!

    1. Scritto da Paolo rossi

      Si spieghi meglio, a quali pastette politiche fa riferimento?
      A me risulta che rayan air abbia dichiarato apertis verbis che il volo non era redditizio ( per via del treno veloce) e anche l altro operatore che ha provato la rotta lo scorso anno, ha rinunciato per mancanza di risultati…
      Perche si deve vedere il marcio dove non c’e’ ?

    2. Scritto da Paolo rossi

      Si spieghi meglio, a quali pastette politiche fa riferimento?
      A me risulta che rayan air abbia dichiarato apertis verbis che il volo non era redditizio ( per via del treno veloce) e anche l altro operatore che ha provato la rotta lo scorso anno, ha rinunciato per mancanza di risultati…
      Perche si deve vedere il marcio dove non c’e’ ?

  2. Scritto da Arturo

    Gli altri scali NON rimangono a terra. Semplicemente non hanno il tasso di crescita del grande aeroporto baricentrico del nord, nonché secondo scalo di Milano

  3. Scritto da alegher

    Caro Gigi hai ragione ma nessuno ascolta noi terrestri . . .Misa che dovremo vivere respirando “RyanAIR”oppure espatriare

  4. Scritto da Roberto

    Bene, sono contento per la crescita di Orio. Questo fa da buon auspicio soprattutto in vista dell’alleanza con SEA e in vista della grande apertura del presidente milanese Modiano nei confronti di Orio, come specificato in un recente articolo sul Corsera, una delle ragioni anche per cui Malpensa avrebbe rinunciato alla terza pista!

  5. Scritto da gigi

    La follia tutta italiana. Crescono gli aeroporti in mezzo alla città, con tutti i problemi che creano, e paghiamo cassa integrazione e risaniamo le perdite con denaro pubblico per quelli ambientalmente compatibili.
    Volano smog e inquinamento e c’è anche qualcuno che si rallegra.
    Se imparassimo dagli stranieri (Berlino chiuso e portato a 40 km, Francoforte e Zurigo chiusi di notte. London City con tantissimi vincoli). Per noi invece viva l’anarchia