BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Tassa di 1 euro a passeggero ma i soldi andrebbero a Milano Anci firma la beffa per Orio

Per lo scalo di Orio al Serio sarebbe un sacrificio economico importante e per di più non a vantaggio del territorio bergamasco, bensì della città metropolitana di Milano.

Ecco, di nuovo, il balzello sui passeggeri degli aeroporti. E’ già stato bocciato un paio di volte in passato, ma Anci – l’associazione dei Comuni italiani – non demorde e prova ad inserirlo nel bilancio dello Stato, stavolta attraverso un emendamento alla legge di Stabilità. Per lo scalo di Orio al Serio sarebbe un sacrificio economico importante e per di più non a vantaggio del territorio bergamasco, bensì della città metropolitana di Milano. Il testo è chiaro: Anci chiede l’inserimento di “un’addizionale pari ad un euro sui diritti di imbarco di passeggeri sulle aeromobili in partenza dagli aeroporti”. Tutti i soldi vanno nelle casse delle città metropolitane, quindi nel caso lombardo Milano, grazie a un fondo istituito a livello centrale. Le modalità “si applicano anche agli imbarchi e sbarchi di passeggeri nei porti ed aeroporti siti nella regione di appartenenza della città metropolitana, ma fuori dal rispettivo confine amministrativo (ad esempio Orio al Serio, ndr), nella misura fissa di un euro per passeggero”.

Solo il 15% della tassa aiuterebbe i Comuni dell’area in cui gli aerei atterrano e decollano, ma con una finalità ben precisa: “Per la realizzazione o la manutenzione ordinaria e straordinaria di opere finalizzate a migliorare l’attrattività turistica dei territori ovvero a migliorare la funzionalità dell’infrastruttura stessa”. Facendo due semplici conti, Sacbo dovrebbe chiedere alle compagnie aeree 1 euro a passeggero, quindi solo per il 2015 quasi 10 milioni di euro. Di questi 8,5 milioni andrebbero direttamente a Milano, mentre 1,5 ai Comuni dell’area aeroportuale. L’emendamento è stato presentato al Senato dove sono in discussione le modifiche alla legge di stabilità. Il governo potrebbe bocciarlo, come ha fatto l’anno scorso, ma non sono escluse sorprese.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da GL76

    Orio nell’ottica milanese-lombarda non è altro che uno dei tre aeroporti di Milano. Quindi Bergamo non è diverso da quello che è Gallarate per Malpensa. Oggi Bergamo è a tutti gli effetti facente parte dell’hinterland di Milano, che fa la parte del leone nel raccogliere tutti i benefici in termini di presenze e arrivi turistici, e di soldi, a maggior ragione se Sea si fonde con Sacbo.

    1. Scritto da Gringo

      A me dell’ottica milanese non me ne frega un tubo . A bergamo ci sono già troppe istituzioni che si occupano di turismo senza aggiungerne altre dalla milano metropolitana (!?). Se vogliono applicare il “chi siete ? Dove andate ? 1 fiorino” lo facciano a linate o ppure trasportino i voli lì.

    2. Scritto da De Che ?

      “E quelli di milano nell’ottica nazionale non sono altro che alcuni degli aeroporti italiani che fanno la parte del leone nel raccogliere ecc ecc ecc” . Si rende conto del totale vuoto di significato e di motivazione di ciò che ha scritto se trasposto a livello superiore ? Obolo finalizzato a “migliorare l’attrattività turistica” , ma in quanti diavolo si devono occupare di migliorare l’attrattività turistica di bergamo ? Ma scherziamo ?

  2. Scritto da gigi

    Facciamo partire più aerei da Linate. Così si tengono tasse e inquinamento… Noi ne risparmieremmo dieci volte tanti solo sulle spese per la salute…
    A proposito la mitica (con)fusione con SEA che fine ha fatto? Nel frattempo continuiamo a non rispettare le prescrizioni del TAR e del Consiglio di Stato sulla Valutazione Ambientale…..

  3. Scritto da Carlo Rossi

    Questo significa che sarebbe sufficiente un euro a passeggero per cancellare i disagi dovuti al rumore, all’ inquinamento, al traffico……???

    1. Scritto da usiamo il cervello

      Lo chieda a chi aveva promesso in campagna elettorale che “tutti i quartieri di Bergamo dovevano essere al di fuori della fascia di rispetto aeroportuale (60 Lva).” Oggi siamo appena al doppio e continuiamo ad aggiungere slot…

  4. Scritto da Alkod

    Orio è aeroporto di Milano, defic..oidi mangiapolenta non ci arrivano mica a capirlo. Puvrìn!

    1. Scritto da Polenta

      Aeroporto di milano e inquinamento di bergamo ? Milano si prenda l’euro da linate e pedali. Se vuole l’euro di Bergamo si prende anche gli aerei nell’ambito della città metropolitana. P.S. Quando abbiamo più tempo ti spiego con i dovuti dettagli dove devi metterti la polenta , con la qualità del tuo intelletto vedrai che non sarà difficile capirlo.

    2. Scritto da LINFORD

      cosa hai mangiato stamattina?!

  5. Scritto da macchè padania

    adesso anche Milano che ci ruba le risorse! è ora di secessione! Orio al Serio libera!

  6. Scritto da Daniele

    La tassa di 1 euro ci sta però i soldi devono finire ai comuni limitrofi all’aeroporto e non per migliorare l’attrattività turistica ma come risarcimento!!

    1. Scritto da + verande x tutti

      Neanche per sogno. Già tutto quello che paghiamo non ci torna indietro come servizio, figuriamoci se dobbiamo pagare altri balzelli. Han bisogno di soldi? vadano a tagliare gli sprechi, accidenti. Ah, già. L’anci è presieduta da fassino. Adesso si spiega tutto.

      1. Scritto da aris

        ma chi è che ci ha rubato 40 milioni di euro ed è indagato ? Bossi maroni salvini o Fassino? meno balle per tutti

        1. Scritto da + verande x tutti

          Vediamo adesso chi ha “rubato”. Io mi ricordo invece com’è stata insabbiata la vicenda telekom serbija (igor marini il fantoccio) con protagonista proprio il tuo kompagno, oltre a lamberto dini, guarda caso non più ricandidati in parlamento. A proposito di magagne sinistre, che fine ha fatto l'”insignificante” vicenda mps? abbiamo un’altra banca?

          1. Scritto da basta

            vorrei pensare che ti ricordi male (a proposito del caso telecom serbia), ma è evidente dalle decine di commenti che scrivi che sei in malafede. per te la lega e leghisti sempre puliti, trasparenti e inattaccabili; se rubano va bene perché altri han rubato di più; se sono indagati è colpa della magistratura; se non mantengono le promesse elettorali è colpa degli alleati. insomma non esiste un leghista disonesto o che abbia sbagliato.. mai. in nessun campo e su nessun argomento.

          2. Scritto da + verande x tutti

            La magistratura è stata usata, insieme con giornali e tv, nella vicenda dei diamanti, guarda caso sotto elezioni. Telekom serbija: la telecom italia, allora pubblica, ha insistito con quella serba perchè aumentasse il prezzo di vendita. Il compratore che fa aumentare il prezzo al venditore. E questo è un fatto assodato. Come è assodato che la news era sul tavolo dell’allora ministro fassino. E la lega è oggetto da sempre di attacchi da parte del potere, perchè da fastidio.