BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Piano di emergenza comunale Uno strumento per tutti: nozioni e buone pratiche

Si svolgerà mercoledì 18 novembre a Nembro all’Auditorium Modernissimo il convegno “Il piano di emergenza comunale. Uno strumento per tutti. Nozioni, competenze e buone pratiche” promosso dall’Ordine degli Architetti della provincia di Bergamo tramite il Gruppo di Lavoro “Protezione Civile”.

Più informazioni su

Si svolgerà mercoledì 18 novembre a Nembro all’Auditorium Modernissimo il convegno “Il piano di emergenza comunale. Uno strumento per tutti. Nozioni, competenze e buone pratiche” promosso dall’Ordine degli Architetti della provincia di Bergamo tramite il Gruppo di Lavoro “Protezione Civile”.

Il convegno nasce sulla considerazione che fenomeni e accadimenti più o meno recenti, hanno spesso evidenziato la scarsa consapevolezza che la popolazione ha dei rischi insiti del territorio in cui vive. Per questo motivo, è stato organizzato un momento formativo per professionisti, amministratori pubblici e tecnici comunali al fine di approfondire la conoscenza e l’utilizzo del Piano di Emergenza Comunale, un indispensabile strumento per la pianificazione di scenari emergenziali e per la prevenzione dei rischi.

Il Convegno si pone diversi obiettivi tra cui:

– offrire un’occasione conoscitiva rispetto alle competenze ed alle responsabilità demandate ai Sindaci dalla Normativa Nazionale e Regionale in materia di Protezione Civile (L.R. 16 del 22 maggio 2004 e L. 100 del 12 luglio 2012), che li vede obbligati a redigere, approvare ed aggiornare i propri Piani di Emergenza Comunale, con l’ausilio dei propri Uffici Tecnici;

– promuovere un percorso di confronto e sinergia tra professionisti e amministrazioni locali attraverso la condivisione di esperienze legate alla pianificazione e alla gestione delle emergenze;

– catalizzare buone pratiche per la programmazione e gestione di eventi emergenziali e favorire la consapevolezza civile, oggi scarsa, dei rischi insiti nel proprio territorio, oltre alle azioni preventive che ogni cittadino dovrebbe mettere in atto.

"L’Ordine degli Architetti tramite queste iniziative si impegna a diffondere una cultura della prevenzione formando i suoi iscritti e sensibilizzando le amministrazioni locali sull’importanza dei Piani di Emergenza Comunale" dichiara Alessandra Ferrari, Presidente dell’Ordine degli Architetti PPeC della Provincia di Bergamo. "Il ruolo degli Architetti è finalizzato a contribuire alla stesura dei Piani stessi che ormai per i Comuni sono obbligatori per legge e che stabiliscono i criteri che devono essere messi in campo per identificare competenze e buone pratiche a tutela della sicurezza di luoghi e persone".

Se ne parlerà con i seguenti relatori:

 ing. Claudio Merati, STER Bergamo – “Individuazione dei rischi della provincia di Bergamo”

 dott.ssa Simona Caragliano, Istruttore Tecnico U.O. Protezione Civile del Comune di Bergamo “Aspetti tecnici (cos’è un PEC, come funziona, quando è applicabile, chi lo deve redigere e quali sono le competenze delle varie figure coinvolte durante l’emergenza)”

 avv. Bruno Bianchi, Fondazione De Iure Publico – “Aspetti amministrativi e giuridici (analisi delle responsabilità delle figure coinvolte nella pianificazione e nella gestione dell’emergenza)”.

arch. Gianluca Erroi e arch. Monica Aresi, Referenti GdL Protezione Civile OAB – “Focus sulla consapevolezza del rischio attraverso esempi positivi e buone pratiche messe in atto da parte di comuni virtuosi”. 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.