BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

L’inverno all’improvviso Temperature in picchiata di 10 gradi nel weekend previsioni

Nel weekend il super anticiclone che per circa due settimane ha dominato sulla Lombardia perderà la sua efficacia: il fronte di irruzione polare si addosserà alle Alpi nella giornata di sabato.

Poco cambierà nei prossimi giorni sul territorio lombardo, ancora sotto l’azione di un vasto anticiclone: il sole la farà da padrone su Alpi e Prealpi, mentre in Valpadana le nebbie saranno più decise ed insistenti soprattutto nelle ore più fredde, ma potrebbero perdurare anche durante il giorno. Temperature senza particolari variazioni, ancora decisamente mite per il periodo sulle Alpi (soprattutto mercoledì) mentre sulle pianure avremo un lieve calo termico sulle aree nebbiose. Venti in prevalenza deboli dai monti alle pianure.

“Assaggio invernale nel week-end con una irruzione di aria fredda artica che porterà un netto calo delle temperature e l’arrivo della neve sui monti, specie del Centro Sud” –  a dirlo è il meteorologo di 3bmeteo.com Francesco Nucera, che aggiunge – “Si tratterà di un vero e proprio ribaltone meteo non solo in Italia, ma anche in Europa con la fine del lungo periodo anticiclonico”.

Il Super anticiclone che ha dominato nella prima parte di novembre ha ormai le ore contate. L’alta pressione tenderà ad indebolirsi già da venerdì con l’arrivo di venti umidi da ovest che annunceranno il cambiamento. Il fronte di irruzione polare si addosserà alle Alpi nella giornata di sabato con qualche nevicata sulle Confinali. Tra domenica e lunedì l’aria fredda valicherà le alpi ma senza effetti in Valpadana. Il peggioramento, con acquazzoni e temporali, coinvolgerà invece Nord Est, medio Adriatico, Tirreniche ed Isole Maggiori. Sull’appennino cadrà la neve, fino a quote collinari sui rilievi tra Marche e Romagna.

Le temperature subiranno una brusca diminuzione, anche superiore ai 10°C. La sensazione di freddo sarà resa più evidente dalle raffiche di vento forte di Maestrale e Tramontana. L’ondata di fredda aprirà la strada ad un secondo impulso di aria polare atteso la prossima settimana. “Ondate di freddo in novembre non sono rare.  Questa si metterà però in evidenza dalla rapidità con cui avviene a riprova di un clima che diventa sempre più capriccioso ed estremo” – concludono da 3bmeteo.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.