BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Variante di Zogno, Maroni firma per i 31 milioni – Segui la diretta Twitter

Il presidente della Regione Lombardia Roberto Maroni, insieme all'assessore bergamasco alle Infrastrutture Alessandro Sorte, ha deciso di mettere la parola “fine” al balletto del finanziamenti per concludere la variante di Zogno: 31,5 milioni.

E’ l’ultimo atto di una saga durata un anno tra rimpalli di responsabilità, tensione tra istituzioni, tempistiche sballate. Il presidente della Regione Lombardia Roberto Maroni, insieme all’assessore bergamasco alle Infrastrutture Alessandro Sorte, ha deciso di mettere la parola “fine” al balletto del finanziamenti per concludere la variante di Zogno: 31,5 milioni per far ripartire subito i lavori e terminare un’opera fondamentale per il futuro della Valbrembana. Per l’occasione la Giunta di Palazzo Lombardia si è trasferita nel municipio di Zogno, dove verrà firmato l’atto ufficiale con cui vengono stanziati i soldi.

Bergamonews segue l’appuntamento e la conferenza stampa in diretta Twitter. Scriveteci per domande o interventi.

Il video del minuto di silenzio in memoria delle vittime degli attentati a Parigi:

DIRETTA TWITTER

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Renzo

    Asciugate il sudore dalla fronte di Maroni e Sorte: che faticaccia infame, per quei quattro soldi che prendono, decidere come spendere i soldi dei contribuenti. Mondo all’incontrario. Invece di essere presi a insulti per essersi intascati per tanti anni lo stipendio senza fare nulla per le infrastrutture bergamasche, adesso vogliono anche gli applausi.