BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

L’ex Atalanta Ousmane Dabo “Disgustato da certi commenti Musulmano non è terrorista”

L'ex centrocampista nerazzurro, a Bergamo per due stagioni dal 2001 al 2003, interviene su Facebook per rispondere idealmente a chi associa la parola musulmano a quella terrorista: “I terroristi sono una setta di matti, basta fare amalgami stupidi, abbiate un po' di rispetto”.

“Quando leggo amici italiani fare tanti commenti anti musulmani su Facebook sono veramente disgustato”: Ousmane Dabo, ex centrocampista francese dell’Atalanta, per due stagioni dal 2001 al 2003 in maglia nerazzurra, interviene sulla propria pagina del social network per rispondere idealmente a chi associa la religione musulmana al terrorismo.

Il riferimento chiarissimo è ai recenti fatti di Parigi che sul web hanno scatenato tantissime reazioni, alcune molto al di sopra delle righe.

“La mia mamma è cattolica ma mio papà è musulmano. Tantissimi familiari ed amici miei sono musulmani. Quando capirete che non sono terroristi? Loro sono contro ogni forma di violenza e soffrono di essere assimilati a questi pazzi che utilizzano l’Islam solo come scusa. Quando capirete che fanno questi attentati apposta per dividerci, per creare tensioni o guerre civili? Pure venerdì a Parigi dei musulmani sono stati assassinati tra cui la cugina di Lassana Diarra (centrocampista del Marsiglia e della Nazionale francese ndr). E sono loro a morire in Iraq, Libia, Lebano o Siria. I terroristi sono una setta di matti e basta fare amalgami stupidi, abbiate un po’ di rispetto”.

A testimonianza del proprio pensiero l’ex atalantino pubblica anche una fotografia che ritrae un uomo incappucciato e in divisa militare, indicato come terrorista, mentre incatena dei musulmani vestiti con la tuta arancione che viene fatta indossare ai prigionieri.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Patrizio

    La ricetta nonostante varie idee non l’ha nessuno.
    Nel caso dei calciatori molte volte sono responsabili delle risse tra tifosi. E anche qui ancora nessuno ha trovato una soluzione.
    Qui si vede cosa fanno basterebbe non farli giocare qualche mese senza stipendio. Invece tutto continua.
    I terroristi non si conoscono o non si è sicuri che lo siano, è difficile.
    Io sto con chi dice “SEMINIAMO PACE”

  2. Scritto da giuseppe

    In medio oriente i cristiani stanno subendo un martirio continuo. Solo il Papa lo sta facendo continuamente osservare. Vergogna. Ma la storia insegna che dai martiri nasce una società migliore…

  3. Scritto da giuseppe

    L’unico che dovrebbe essere ascoltato è Papa Francesco. Basta violenza, sfruttamento e massima tolleranza per una vera pace. Ma il Giusto chi l’ascolta?

  4. Scritto da incredulo

    Quello che dice è di certo vero. Islamico o mussulmano non vuol certo dire sicuro “terrorista”. Indichi però una soluzione e sarà ancor più credibile anche alla faccia di quelli che non si sono convinti delle sue parole. La cattiveria lo sappiamo esiste in tutti ma la disumanità è stata ad oggi manifesta solamente in qualcuno. Io sono convinto di quello che dice, ma mi aiuti a convincermi ancor di più. Per favore.

    1. Scritto da ciao

      allora, perchè non la proponi tu la soluzione?

      1. Scritto da incredulo

        Non posso farlo perché non la conosco, ma sparare nel mucchio è troppo facile e vergognoso e giustificarlo, come mi pare qualcuno faccia, è altrettanto vergognoso. Credo proprio che ci vorrebbe più coscenza in tutte le persone e che ognuno prima di parlare pensi due volte a quello che dice o scrive.

    2. Scritto da informatimeglio

      La “disumanita’ e’ stata oggi manifestata solamente in qualcuno” con ovvio riferimento all’ISISi dimostra il livello di disinformazione generale in cui viviamo. Secondo te le bombe che i paesi occidentali sganciano da decenni sono “umane” solo perche’ ben occultate ai nostri occhi dai media?!? Gli innocenti sono quelli che pagano dazio a tutte le guerre e noi ne stiamo combattendo a decine in altri paesi facendo migliaia di vittime e distruzione in nome del dio denaro (petrolio, gas, risorse).

      1. Scritto da Leo

        Ti ricordo che la mattanza dell’isis sul territorio siria-iraq è soprattutto a carico di altri musulmani e che gli interventi aerei limitati di Obama e dei francesi sono intervenuti DOPO che l’isis ha invaso altri territori scannando tutto ciò che gli si opponeva e che era LOCALE. Ti sei accorto che da lì stavano venendo via milioni di profughi o no? Che questa gente non ammette l’esistenza stessa di chi la pensa diversamente?Forse è meglio che ti rendi conto di cosa sta accadendo.

      2. Scritto da incredulo

        Sono sicuro che se tra i morti in un locale dove fanno solamente musica ed è frequentato da soli giovani ci fosse stata tua figlia o tuo figlio (qualora tu li abbia) ragioneresti in modo diverso, perché sparare nel mucchio resta vergognoso e disumano. In tutte le guerre chi ci rimette sono sempre i civili che non centrano niente, ma farsene scudo è oltremodo vergognoso e disumano e questo è quello che succede da qualche tempo a questa parte.

        1. Scritto da guardateildito

          siamo all’assurdo… come se stragi e dolore fossero classificabili in base del luogo o alle circostanze dove questi hanno luogo. Come se l’eccidio con il gas all’ospedale di bambini in siria (ci sono le immagini in internet per chi avesse lo stomaco forte), o le stragi di boko haram, o le “nostre” bombe lanciate a pioggia fossero meno vergognose o più umane di un terrorista che spara su persone inermi in un teatro. I morti di tutti questi eventi erano figli, padri, amici e parenti di qualcuno

  5. Scritto da Alberto

    A forza di esportare democrazia a suon di bombe sulle loro teste, vedi un pò che questi si permettono pure di prendersela e di reagire… Ma tu guarda che gente!

    1. Scritto da Beppe

      Lo scontro attuale è tra musulmani , peccato che una delle due fazioni non si accontenti , sta facendo una jihad , dai un’occhiata a cos’è . Quasi tutti i terroristi di questo evento sono di nazionalità e nascita francese o belga , la molla è religiosa/ ideologica e non ha confini. Se ti fermi al tuo amico bush (che ha immense responsabilità) non interpreti ciò che sta accadendo.

  6. Scritto da zone grigie

    Non dobbiamo generalizzare, però è un fatto che anche da noi molti musulmani sono “tiepidi” nei confronti del terrorismo.
    Cioè ci sono molte zone grigie…..
    Per non parlare di certe TV satellitari e di certi Stati.

  7. Scritto da mario59

    Purtroppo è vero, sono molti tra parenti ed amici quelli che sono convinti che Islam voglia dire terrorismo, se provo a farli ragionare mi rispondono che sono amico dei terroristi…è incredibile.. non si rendono conto che con le loro reazioni stanno proprio facendo quello che vogliono i terroristi..guerra terrore e violenza in ogni sua possibile forma e manifestazione.
    Io non sono amico di nessun terrorista, io sto con chi vuol vivere in pace, aldilà di ogni cultura o religione.

    1. Scritto da Antonella

      Ma comunque anche i terroristi vivrebbero meglio in un mondo in pace. Ma se non la vedono così, se per loro la vita non conta nulla, cosa possiamo farci?

  8. Scritto da Giovanni

    Ciò che dice Dabo è condivisibile.
    Ciò che non convince è il fatto che di fronte a fatti così gravi i paesi islamici e soprattutto gli islamici che vivono nei paesi occidentali, salvo qualche isolata dichiarazione, non manifestano la loro condanna per questa disumana violenza.

    1. Scritto da Max74

      Concordo in pieno………ci si aspettava quanto meno una forte reazione di condanna da parte dei paesi a larga religione mussulmana contro questa barbaria…invece il silenzio…….mah…questo lascia molto perplessi

      1. Scritto da Giorgio

        Che io sappia le dichiarazioni di condanna ci sono state (es. turchia, marocco, egitto, iran ) che poi qualche giornale non le riporti è un altro paio di maniche. Per altro ho letto che segnalazioni di un possibile attentato erano arrivate dai “servizi” egiziani così come per quelle del precedente da quelli algerini . Che ci siano fasce di consenso intorno a questi terroristi è probabile, da non confondere però con l’opinione più generale e la posizione dei governi.

    2. Scritto da Francesco

      Ah che bella la vita da occidentali… tu hai per caso manifestato per la strage di innocenti che si sta verificando in Siria? no, non ne sei nemmeno al corrente, perché è cosi che funzionano i media, ci fanno sapere solo quello che vogliono loro. Informati su quello che accade nel mondo prima di sparare sentenze, un musulmano pacifico cosa deve dichiarare ? L’ignoranza di certi italiani è roba da medioevo.

      1. Scritto da Elvezio

        Chi la sta facendo la strage di innocenti in Siria ?

  9. Scritto da giggi

    la foto conclusiva dovrebbe far tacere molti, ma penso non sarà così.