BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

“Il postumano” Al Mascheroni incontro con Giovanni Leghissa

Martedì 17 novembre all'auditorium del liceo scientifico "Mascheroni" si tiene un incontro con il professor Giovanni Leghissa, docente all'Università degli Studi di Torino. L'iniziativa rientra tra le proposte del corso di filosofia promossa da Noesis.

Più informazioni su

All’auditorium del liceo scientifico "Mascheroni"  incontro con il professor Giovanni Leghissa, docente di epistemologia delle scienze umane e filosofia della cultura all’Università degli Studi di Torino.

L’appuntamento è martedì 17 novembre alle 20. Tema e titolo della serata "Il postumano: un nuovo paradigma per l’umanità del ventesimo secolo".

L’iniziativa rientra tra le proposte del corso di filosofia promossa da Noesis – Libera associazione per la diffusione e lo studio delle discipline filosofiche.

L’attività di ricerca di Giovanni Leghissa spazia tra epistemologia critica delle scienze umane (con particolare riferimento all’antropologia, alla storia delle religioni e alla filologia), fenomenologia, psicoanalisi, filosofia interculturale, Postcolonial e Cultural Studies. Da alcuni anni sta svolgendo una ricerca sulle trasformazioni del rapporto tra razionalità economica e razionalità politica nell’età neoliberale. Tra le sue pubblicazioni: "L’evidenza impossibile. Saggio sull’immaginazione in Husserl", Lint, Trieste 1999, dedicato alla questione della fondazione nella filosofia di Husserl; al rapporto tra religione e modernità a partire da autori come Nietzsche, Derrida, Lévinas, Cohen, Overbeck e Blumenberg è dedicato "Il dio mortale. Ipotesi sulla religiosità moderna" (Medusa, Milano 2004), mentre "Il gioco dell’identità. Differenza, alterità, rappresentazione" (Mimesis, Milano 2005), analizza la questione della differenza culturale nell’ambito di saperi quali la filosofia dell’interculturalità, gli studi postcoloniali e l’antropologia culturale; l’ultimo lavoro, "Incorporare l’antico. Filologia classica e invenzione della modernità" (Mimesis, Milano 2007) analizza la costruzione dell’alterità greca nell’ambito degli studi classici, da Winckelmann a Nietzsche. Ha curato inoltre l’edizione italiana di opere di Husserl, Derrida, Blumenberg, Overbeck, Tempels, Hall, de Certeau. Infine, è co-editor (con Demichelis) di Biopolitiche del lavoro (Mimesis, Milano 2009), volume dedicato alle trasformazioni occorse negli ultimi decenni nell’ambito dei modi del produrre.

Per avere ulteriori informazioni è possibile inviare un’email all’indirizzo di posta elettronica info@noesis-bg.it oppure consultare il sito internet di Noesis.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.