BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Gualini Lamiere: il merito nel mondo del lavoro viene sempre premiato fotogallery

Miriam Gualini - Amministratore Delegato dell'azienda nonché vice presidente della Piccola Industria - ha accolto i ragazzi dell'Istituto Comprensivo di Chiuduno - Scuola Media Secondaria di Bolgare all'interno dello stabile illustrando loro il significato del PMI Day e le regole del concorso "Industriamoci".

Un’azienda come la Gualini Lamiere, selezionata nel 2014 tra le finaliste del Premio Odysseus ‘Aziende che anticipano il futuro’, non poteva che sostenere le iniziative del PMI Day promosse da Confindustria al fine orientare i giovani nel mondo del lavoro.

Fondata nel 1956 da Lorenzo Gualini, la Gualini Lamiere International Spa inizia la sua attività nel settore della carpenteria leggera, per poi evolvere nel corso degli anni in un moderno centro servizi. Essere il partner globale per la lamiera in ogni fase di sviluppo del prodotto è il core business dell’azienda, che segue i propri clienti in attività di studio, sperimentazione, progettazione, fabbricazione dei componenti, montaggio, collaudo, installazione e manutenzione.

Negli ultimi quindici anni la Gualini Lamiere consolida la propria posizione sul mercato, allargando la propria base clienti con top players operanti sia a livello nazionale che internazionale in segmenti diversificati: Power, Oil & Gas, costruzione macchine, costruzione pali per eolico, telecomunicazioni, carpenteria edile, civile e di impianto e subfornitura tecnica.

Nel 2001 acquista una linea di saldatura robotizzata a sei assi alla quale nel 2004 affianca il primo impianto di presso-piegatura da 16 metri da 250 ton di potenza (il risultato di un progetto di sviluppo lungo tre anni). E poi una saldatrice automatica ad arco sommerso, due robot automatici di saldatura IGM, una macchina taglio plasma con piano di lavoro 5000 x 2400 a doppia testa orientabile a 45° e una macchina taglio laser da 4000 watt, con piano di lavoro 3000 x 24000. Milestones che vanno ad aggiungersi a numeri significativi, come quelli di un fatturato stimabile attorno ai 10 milioni di euro l’anno (di cui il 20% di export diretto e il restante 80% indiretto all’estero).

E ancora 50 dipendenti e uno stabilimento di 20.000 m² di cui 10000 coperti. Un curriculum che permette all’azienda di Bolgare di realizzare numerosi progetti, come quello della cabina di verniciature del nuovo impianto Ferrari di Maranello. Miriam Gualini – Amministratore Delegato dell’azienda nonché vice presidente della Piccola Industria – ha accolto i ragazzi dell’Istituto Comprensivo di Chiuduno – Scuola Media Secondaria di Bolgare all’interno dello stabile illustrando loro il significato del PMI Day e le regole del concorso "Industriamoci", riservato alle scuole medie secondarie di primo grado al fine di stimolare i ragazzi all’elaborazione di un’idea o di un progetto creativo legato alle imprese del territorio: "Il PMI Day è un’iniziativa che abbiamo sempre accolto con grande entusiasmo. Significa trasmettere ai ragazzi la Cultura d’Impresa e far capire loro che chi semina raccoglie. Il merito, nel mondo del lavoro, viene sempre premiato". Gli studenti hanno assistito ad un discorso di presentazione dell’azienda in lingua italiana e inglese col supporto di materiale audio-visivo, prima di cimentarsi nel tour della stessa e in un gioco di team building volto a simulare le dinamiche di scambio e interazione tipiche dell’ambiente di lavoro. All’evento era presente anche il sindaco di Bolgare Luca Serughetti.

Prima di cominciare, tutti i presenti hanno osservato un minuto di silenzio in onore delle le vittime delle stragi di Parigi.

Fabio Viganò 

GUARDA QUI LA GALLERY

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.