BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Francia bombarda la Siria Arresti e armi a Lione “Rischio nuovi attacchi”

Il primo ministro francese ha ammesso che il governo era al corrente del fatto che "si stavano preparando attentati non solo in Francia ma in tutta Europa". Intanto la Francia ha avviato la controffensiva, interna ed esterna.

Più informazioni su

"La strage di Parigi è stata pensata, pianificata, organizzata dalla Siria. Il nostro Paese potrebbe essere ancora colpito nei prossimi giorni". Sono le parole del premier Manuel Valls. Il primo ministro francese ha ammesso che il governo era al corrente del fatto che "si stavano preparando attentati non solo in Francia ma in tutta Europa".

Intanto la Francia ha avviato la controffensiva, interna ed esterna. Nella notte sono stati effettuati oltre 150 blitz in diverse città francesi, con arresti e ritrovamento di depositi di armi e nelle stesse ore la Francia ha bombardato Raqqa, una delle roccaforti dell’Is nel Nord della Siria.

In un’operazione congiunta con le forze statunitensi, i raid hanno preso di mira e distrutto una postazione di comando, un centro reclutamento per jihadisti, un deposito di armi e un campo di addestramento per terroristi, secondo quanto segnalato dal ministero della Difesa francese.

L’Is ha invece fatto sapere che i bombardamenti non hanno causato vittime e hanno colpito obiettivi che in realtà erano "siti da tempo abbandonati".

Ssempre secondo il primo ministro francese, inoltre, nuovi attacchi verranno pianificati "non soltanto contro la Francia ma anche contro altri paesi europei".

Intanto in tutta la Francia sono in corso diverse operazioni anti-terrorismo con sei arresti a Grenoble, tre a Tolosa e cinque a Lione, dove è stato trovato un arsenale con fucili Kalashnikov e lanciarazzi.

Il governo francese ha decretato lo stato di emergenza, che consente alla polizia di velocizzare le ricerche dei sospetti. Francia e Belgio hanno emesso ordini per l’arresto di un jihadista sospettato per gli attentati di venerdì a Parigi, Abdeslam Salah, sfuggito a un’operazione a Bruxelles, in cui diverse persone sono state arrestate, tra cui il fratello Mohamed.

Un altro dei terroristi delle stragi di venerdì sera, alle quali avrebbero preso parte 12 persone, sarebbe stato identificato dalla polizia francese, secondo radio Rmc. Si tratterebbe, a quanto sembra, di un uomo noto come Samy, che era residente con la famiglia nella Seine-Saint-Denis, la banlieue di Parigi. Insieme ad altri due kamikaze, fra i quali Omar Mostefai, si è fatto saltare all’interno del teatro Bataclan.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da adolfo

    bisogna stare attenti ad esportare tutta questa democrazia in medioriente, perchè il rischio è che un po’ ne ritorni al mittente