BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Alberto Carrara: Master e scuola di alta formazione per affrontare il futuro

Una Scuola di Alta Formazione e l’avvio di Master professionalizzanti. Sono queste le misure con cui l’Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Bergamo intende rispondere al cambiamento della società e della categoria.

Una Scuola di Alta Formazione e l’avvio di Master professionalizzanti. Sono queste le misure con cui l’Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Bergamo intende rispondere al cambiamento della società e della categoria. Azioni che sono state presentate lunedì 16 novembre in occasione dell’Assemblea Generale dell’Ordine, tenutasi presso il Centro Congressi Giovanni XXIII di viale Papa Giovanni XXIII a Bergamo.

Un’occasione per fare il punto sulle attività svolte nel corso del 2015 e sulle strategie future.

«Il futuro è nella specializzazione, nell’essere riconosciuti con delle abilità che altri non hanno.

Abbiamo una preparazione e competenze di base che già rappresentano il nostro segno distintivo ma ritengo che sia necessario compiere ulteriori sforzi verso la specializzazione» – ha specificato il presidente dell’Ordine, Alberto Carrara, presentando i Master che – a prezzi calmierati rispetto a quelli di mercato – e la Scuola di Alta Formazione SAF che sarà istituita il prossimo 28 novembre a Brescia con gli altri Ordini della Lombardia. Scuola voluta e sostenuta finanziariamente dal Consiglio Nazionale che si aggiungerà alle altre 10 previste nel resto d’Italia, in cui un comitato scientifico indirizzerà i temi formativi per definire, in stretto raccordo con le Università, i percorsi specialistici più opportuni.

«L’aggiornamento professionale sarà cosa diversa dalla formazione specialistica. Pensiamo alle necessità che hanno molti clienti in termini di controllo di gestione, di finanza d’impresa, di revisione contabile, di internazionalizzazione, di approfondimento per le tante realtà del terzo settore mai come adesso in crescita. Dobbiamo dare una risposta a queste necessità e offrire opportunità soprattutto ai giovani che devono indirizzarsi verso queste nuove opportunità. Perché la professione non deve arretrare davanti alla crisi ma espandersi verso nuove e diverse competenze» – ha ripreso il Presidente.

Nonostante le difficoltà, infatti, gli iscritti all’Ordine sono ancora in crescita: dai 1636 del 2014 ai 1674 iscritti del 2015.

A ciò si aggiungono i praticanti: 106, di cui 98 sono tirocinanti dottori commercialisti e 8 tirocinanti esperti contabili.

Tra le attività previste per il 2016, in particolare, l’Ordine intende continuare a lavorare per tutelare la categoria, per gestire l’Albo, per procedere al controllo delle posizioni individuali in adempimento alle disposizioni in materia di incompatibilità. Continuerà inoltre a portare avanti la funzione disciplinare in conformità a quanto attualmente svolto dal Consiglio di disciplina, organismo autonomo rispetto al Consiglio dell’Ordine e garantirà l’organizzazione di eventi formativi per la formazione professionale continua ricordando che, fino a oggi, l’Ordine di Bergamo ha organizzato 186 eventi / corsi di formazione obbligatoria per 717 ore complessive.

Ancora, nel 2016 l’Ordine vigilerà sull’operato dei propri iscritti in materia di antiriciclaggio, riproporrà il corso di preparazione per l’esame di Stato dei professionisti e parteciperà all’Organismo di mediazione costituito con le altre professioni di area economico giuridica e con la CCIAA di Bergamo per svolgere sempre più un ruolo di garanzia nell’ambito delle dinamiche economiche. A ciò si aggiunge la possima costituzione di un organismo per la gestione della crisi di sovraindebitamento a seguito della disciplina introdotta dalla legge n. 31 del 2012 e successive modifiche n. 202/2014 finalizzata a risolvere tali situazioni.

Infine, l’ordine unitamente alla cooperativa Sercom stanno definendo con la Camera di Commercio una convenzione che permetterà dal 1 gennaio prossimo di essere ODR Operativo alla Registrazione. Pertanto dal nuovo anno la Sercom erogherà, a tariffe calmierate, la CMS a tutti gli iscritti che ne faranno richiesta. Cambierà solamente il luogo in cui richiedere la smart card, ferme restando, come già in passato le responsabilità connesse alla individuazione del cliente richiedente. E’ di tutta evidenza, dunque, lo sforzo organizzativo che la partecipazione alla costituenda Saf, la costituzione dell’Organismo di composizione della crisi da sovraindebitamento e quest’ultima convenzione comporteranno per la segreteria dell’Ordine.

«Noi commercialisti, abbiamo subito una pesante contrazione dell’attività nel corso degli anni passati, certo non siamo stati massacrati tanto quanto i professionisti che svolgono la propria attività nel settore dile ma dobbiamo mettere in campo tutte le leve possibili per ragionare al meglio sul futuro. Il 2016, infatti, – ha concluso Carrara – non ci porterà se non in minima parte la riduzione da sempre promessa del carico fiscale su imprese e professionisti né la tanto attesa semplificazione del sistema fiscale né tanto meno arriveranno migliori prospettive per la nostra categoria professionale in termini di opportunità di lavoro e neppure la riduzione di adempimenti inutili, ridondanti, non adeguati alla realtà degli studi professionali. Partendo da queste consapevolezze, dunque, dobbiamo continuare a investire sulla nostra formazione, riaffermando a livello nazionale e locale il ruolo della nostra categoria professionale, spesso soggetta ad attacchi da parte di altri centri di interesse».

Infine, a breve inizierà una campagna sia a livello locale sia nazionale per riaffermare la qualità delle prestazioni rese dai commercialisti.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.