BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Il Villaggio di Natale, il Salone del mobile e… il weekend in città

Sono numerose le iniziative promosse in città per il fine-settimana. In programma ci sono proposte dedicate a ogni fascia d'età e volte a soddisfare ogni preferenza. Ecco la panoramica degli eventi organizzati nel capoluogo orobico sabato 14 e domenica 15 novembre.

È ricco di iniziative il fine-settimana in città. Nel capoluogo orobico non mancano idee e appuntamenti per trascorrere il week-end in allegria: in programma ci sono tante opportunità per divertirsi, rilassarsi e stare in compagnia (qui invece quelli della provincia).

In calendario, a Bergamo Alta e a Bergamo Bassa, ci sono proposte dedicate a ogni fascia d’età, volti a soddisfare ogni preferenza. Tra i numerosi eventi, spicca l’apertura del Villaggio di Natale in piazzale degli Alpini: da sabato 14 novembre a domenica 27 dicembre i bergamaschi e i turisti avranno il piacere di passeggiare tra le 35 casette di legno del mercatino, a caccia di regali originali da mettere sotto l’albero. Ai banchetti, aperti dalle 9 alle 19.30 si potranno trovare dolci tipici, oggetti artigianali, maglioni fatti a mano e giochi di legno per i bambini. La novità di quest’anno è una pista di pattinaggio, aperta alle scuole al mattino e a tutti nel pomeriggio: l’ingresso sarà gratuito.

Ma ci sono anche molte altre iniziative in programma. Come sempre, al centro dell’attenzione ci saranno i bambini. Tra gli appuntamenti più attesi l’arrivo di Santa Lucia e Babbo Natale, pronti a distribuire dolciumi e ad ascoltare i desideri dei più piccoli.

Alla Fiera di Bergamo, in via Lunga, invece, da sabato 14 a lunedì 16 novembre si rinnova l’appuntamento con il "Salone del mobile", firmato Promoberg. Anche quest’anno, per facilitare l’operatività delle aziende espositrici, la manifestazione, attesa dagli operatori professionali e dai tanti appassionati del settore, conferma le giornate di chiusure infrasettimanali, andando in scena in due tempi: dal 14 al 16, e dal 20 al 22 novembre.

In Città Alta proseguono gli appuntamenti del festival del pastoralismo, con incontri, laboratori e degustazioni alla scoperta della cultura della montagna. Al Duomo, invece, sabato 14 novembre alle 21, torna la rassegna "Musica Cathedralis".

Per quanto riguarda l’arte, da evidenziare che alla Gamec, Galleria d’Arte Moderna e Contemporanea di Bergamo prosegue, sino a domenica 17 gennaio, la mostra "Malevic". L’esposizione è aperta da martedì a domenica dalle 9 alle 19; giovedì dalle 9 alle 22; lunedì chiuso.

Scorrendo il cartellone degli eventi a Bergamo, inoltre, ci sono rappresentazioni teatrali per grandi e piccini, bambini e famiglie, con Teatro Prova e Pandemonium Teatro.

Passando agli spettacoli musicali, sabato 14 novembre, al Maite di Bergamo prende il via "Sàbat Folk a Bèrghèm de Sura", rassegna di musica e balli popolari. L’iniziativa rientra tra le proposte del progetto “sanacore”, che si occupa di ricerca e recupero delle tradizioni musicali e coreutiche del centro e del sud Italia con fattispecie dell’area campana. Al Barrio di Campagnola, invece, sarà possibile scatenarsi con i "Punkabbestia".

Non mancano, per concludere, occasioni per scoprire o conoscere meglio le bellezze del territorio, come l’apertura straordinaria della Valle della biodiversità ad Astino.

Ecco la panoramica degli eventi organizzati nel capoluogo orobico sabato 14 e domenica 15 novembre.

BERGAMO

SABATO 14 NOVEMBRE

– Da sabato 14 novembre a domenica 27 dicembre torna in città il "Villaggio di Natale", costruito nel piazzale degli Alpini, nelle vicinanze della stazione degli autobus e dei treni. L’orario di apertura è dalle 9 alle 19.30. I bergamaschi e i turisti avranno il piacere di passeggiare tra le 35 casette di legno del mercatino, a caccia di regali originali da mettere sotto l’albero. Dai dolci tipici agli oggetti artigianali, dai maglioni fatti a mano ai giochi di legno per i bambini, ci sarà solo un grande imbarazzo della scelta. La novità 2015 è una pista di pattinaggio, aperta alle scuole al mattino e a tutti nel pomeriggio: l’ingresso sarà gratuito, l’organizzazione ha deciso di chiedere solo un’offerta libera per poi devolvere la somma raccolta in beneficenza. Ma ci sono anche molte altre iniziative in programma. Come sempre, al centro dell’attenzione ci saranno i bambini. Tra gli appuntamenti più attesi l’arrivo di Santa Lucia e Babbo Natale, pronti a distribuire dolciumi e ad ascoltare i desideri dei più piccoli. Il 24, sera della Vigilia, sarà celebrata la tradizionale messa nel salone della stazione delle autolinee. Il Villaggio di Natale sarà inaugurato sabato 14 novembre alle 12. Parteciperà il vicesindaco di Bergamo Sergio Gandi. L’iniziativa è promossa dall’associazione Nòter de Berghèm in collaborazione con Anva – Associazione Nazionale Venditori Ambulanti – Confesercenti.

– Alle 9 nello spazio Viterbi della Provincia di Bergamo, in via Tasso 8  4° piano, si terranno gli Stati generali del Trasporto pubblico locale, convocati dal presidente della Provincia Matteo Rossi. Il programma prevede: alle 9 saluti del presidente della Provincia, Matteo Rossi, alle 9.30 "La fotografia del Tpl bergamasco: ‘chi fa cosa, chi paga cosa’”; alle 10 interventi degli attori territoriali – Valentina Astori (presidente del consorzio Tpl extraurbano), Luca Stanzione (in rappresentanza delle categorie Cgil,Cisl e Uil), Alessandro Redondi (presidente Atb), Sebastiano Goggia (presidente della consulta provinciale studentesca orobica), Alberto Mazzoleni (presidente Comunità montane lombarde), Filippo Simonetti (presidente Teb SpA), associazione consumatori e interventi del pubblico. A seguire, alle 11.30 "Il futuro del trasporto pubblico tra innovazione e default", con interventi di Giorgio Gori (sindaco di Bergamo) e Alessandro Sorte (assessore alle infrastrutture e mobilità di Regione Lombardia) e alle 12.30 conclusioni del presidente della Provincia, Matteo Rossi.

– Sabato 14 e domenica 15 novembre Ad Astino si tiene un nuovo weekend di apertura straordinaria per la Valle della biodiversità, che si potrà visitare dalle 10 alle 12 e dalle 14 alle 17. Il sabato mattina, un invito speciale ai membri dei G.A.S., i Gruppi di Acquisto Solidale – che in città e provincia stanno alimentando economie agricole sostenibili di nicchia – per una raccolta conviviale delle verdure di stagione. La sezione di Astino è, infatti, ancora ricca di zucche, peperoncini, cavoli, broccoli, verze, lattughe, porri, catalogne e tanto altro. Con la raccolta, intitolata “Gusta l’Autunno nei Sapori di Astino”, si contribuisce alla sostenibilità dell’Orto Botanico. Si ricorda inoltre che anche il Monastero è aperto nei fine settimana, una buona occasione per godere dell’autunno, la storia e la biodiversità a due passi dalla Città. È consigliato andare a piedi, in bici o con i mezzi pubblici e muniti di carrellini, cestini o zaini, perché non ci sono parcheggi nelle vicinanze (il parcheggio in via Astino è oramai chiuso e non è possibile parcheggiare lungo la strada). Ingresso e partecipazione sono gratuiti. Per avere ulteriori informazioni è possibile scrivere a Servizi educativi – Orto Botanico di Bergamo, inviando un’e-mail all’indirizzo di posta elettronica educazione@ortobotanicodibergamo.it.

– Sino al 27 novembre, alla sala Agazzi della sede di Confartigianato Bergamo in via Torretta 12 è possibile visitare “L’emozione diventa pittura”, mostra delle pittrici Raffaella Sacchetto, Maria Cristina Puzzer e Vilma Moioli. Le tre pittrici vivono e lavorano a Bergamo. La passione per il disegno le ha accompagnate sin da piccole, conducendole a sperimentare col tempo le diverse tecniche pittoriche, in particolare l’acquarello, filo conduttore artistico che le accomuna pur con delle distinzioni nelle scelte dei soggetti. La collettiva dal titolo “L’emozione diventa pittura” si propone come un momento di condivisione della visione unica del mondo da loro rappresentato. Raffaella Sacchetto ama dipingere principalmente ricordi di viaggio. Le sensazioni suscitate da un luogo visitato riprendono forme e colore attraverso la pittura. L’acquerello è la sua tecnica principale, pur essendosi avvicinata anche alla pittura acrilica. Maria Cristina Puzzer spazia nella scelta dei soggetti da rappresentare, è affascinata dalla figura umana e dal volto nelle sue molteplici declinazioni espressioni. Vilma Moioli ha sperimentato la pittura ad olio per approdare alla scoperta dell’acquerello. Ha indagato per qualche anno la pittura acrilica per poi tornare alla tecnica della pittura ad olio, spaziando tra paesaggi e nature morte, fiori e animali. Le opere potranno essere visitate da lunedì a venerdì dalle 8.30 alle 12.30 e dalle 14 alle 18, sabato e festivi solo su prenotazione. Per informazioni è possibile contattare la segreteria organizzativa telefonando al numero 035.274.292 oppure inviare un’e-mail all’indirizzo di posta elettronica alfredo.perico@artigianibg.com.

– Sino a domenica 17 gennaio alla Gamec, Galleria d’Arte Moderna e Contemporanea di Bergamo è possibile visitare la mostra "Malevic". L’esposizione è aperta da martedì a domenica dalle 9 alle 19; giovedì dalle 9 alle 22; lunedì chiuso. Per avere ulteriori informazioni è possibile consultare il link www.gamec.it/it/mostre/malevic. – Dalle 9 alle 13 al CFP di Bergamo, in via Gleno, 2 si tiene l’open-day di Azienda Bergamasca Informazione. L’iniziativa si propone come un’opportunità per conoscere i percorsi formativi per operatori del benessere, estetica, operatori dell’abbigliamento e confezioni industriali. Per avere ulteriori informazioni telefonare al numero 035.3693711.

– Dalle 9 alle 13 si tiene l’open day della fondazione Enaip Lombardia, a Bergamo in via San Bernardino 139/V, con la presentazione dei percorsi formativi e del Centro. Per avere ulteriori informazioni è possibile telefonare al numero 035.3232846.

– Dalle 9 alle 13 si tiene l’open day dell’istituto statale di istruzione superiore "Natta”, a Bergamo in via Europa n. 15 per conoscerne le opportunità formative. Per avere ulteriori informazioni è possibile telefonare al numero 035.319376. – Sino al 7 febbraio 2016 al Palazzo della Ragione, in piazza Vecchia, è possibile visitare la mostra "Bergamo durante e dopo la Prima guerra mondiale". L’esposizione racconta Bergamo negli anni della Grande Guerra, con un percorso di immagini, suoni e memorie per conoscere i luoghi, le storie, le vite di donne e uomini di quel tempo. La mostra è aperta dalle 9.30 alle 13 e dalle 15 alle 18; chiuso il martedì. il 25 dicembre e il 1° gennaio. L’ingresso è libero. È possibile effettuare prenotazioni per gruppi e scuole telefonando al numero 035.247116 oppure inviando un’e-mail all’indirizzo di posta elettronica museostorico.educazione@bergamoestoria.it.

– Sino al 5 dicembre alla galleria Ceribelli è possibile visitare la mostra di Lino Mannocci "Stanze". L’esposizione è aperta dal martedì al sabato dalle 10 alle 12,30 e dalle 16 alle 19,30.

– Sabato 14 e domenica 15 novembre alla sede dell’associazione Asd Rasayana Ayurveda Bergamo, in via per Orio al Serio, 18 si tiene un ciclo di seminari di bioenergetica, tenuti dall’esperto Angelo Mammetti. Sabato 14 novembre, dalle 10 alle 18, si tiene il primo incontro, intitolato "Io sono vivo – Fisiologia della Respirazione e Fisiologia del Contatto alla Terra", per scoprire come funziona naturalmente la respirazione e come questa è legata indissolubilmente alla postura e alla propria percezione della realtà. Il secondo incontro si tiene domenica 15 novembre, dalle 10 alle 13 ed è intitolato "Sorella rabbia – Fisiologia della rabbia, aggressività e assertività. muoversi verso la vita”, per scoprire dove la rabbia è bloccata e perché, conoscerla e integrarla come elemento naturale di Protezione sostitutiva della corazza/armatura; integrazione dell’aggressività come azione guida dell’essere vivente senza l’accezione violenta del termine. Sempre domenica 15 novembre, dalle 14 alle 18, è la volta di "Libertà e/è espressione di sè – Fisiologia delle emozioni e sentire il pensiero nel corpo”, per riconoscere dove, come e quando nel Corpo le emozioni condizionano il Corpo. Modificando l’azione muscolare si modifica l’emozione e quindi il Pensiero; creare la realtà propria generando le emozioni che si desidera provare in quella realtà. Il programma consente a tutti i partecipanti di acquisire in un solo appuntamento tutte le nozioni di base del percorso proposto. Gli incontri verranno replicati il 5/6 dicembre 2015 e il 9/10 gennaio 2016 con le medesime modalità. La quota di partecipazione è di 125 euro (inclusa la tessera associativa che avrà valore anche per tutto l’anno 2016). Per avere ulteriori informazioni è possibile consultare il sito internet dell’associazione Ayurveda Bergamo

– Alle 11 e alle 17.30 alla Domus Bergamo di piazza Dante si rinnova l’appuntamento con gli "Show cooking" promossi da Kenwood con Manila Foresti responsabile della scuola L’Arte del cucinare e gli insegnanti AICI – Associazione Insegnanti di Cucina. L’esibizione, intitolata “Zuppe dell’orto e del mare”, declinato in particolare in “Vellutata di piselli e capesante gratinate” e “Passata di fagioli con l’occhio e cozze”. Un’armonia di gusti ed emozioni che saprà guidare i presenti alla scoperta di accostamenti suggestivi come pochi. 

– Alle 12 al piazzale degli Alpini si tiene l’inaugurazione del Villaggio di Natale. Parteciperà il vicesindaco di Bergamo Sergio Gandi.

– Dalle 14 alle 17 si tiene l’open day all’istituto superiore paritario liceo "Giovanni XXIII”, a Bergamo in via Arena, 11 per conoscerne le opportunità formative. Per avere ulteriori informazioni è possibile telefonare al numero 035.286402.

– Dalle 14 alle 17.30 si tiene l’open day dell’istituto superiore "Capitanio”, a Bergamo i via sant’Alessandro, 49, per conoscerne le opportunità formative. Per avere ulteriori informazioni è possibile telefonare al numero 035-3886073. – Dalle 14 alle 18 si tiene l’open day dell’istituto superiore paritario “Sant’Alessandro”, a Bergamo in via Garibaldi, 3 per conoscerne le opportunità formative. Per avere ulteriori informazioni è possibile telefonare al numero 035.218500. – Dalle 14.30 alle 17.30 si tiene l’open-day dell’Afp – Patronato San Vincenzo, a Bergamo in via Gavazzeni, 3 per conoscerne i percorsi formativi. Per avere ulteriori informazioni telefonare al numero 035.3193611.

– Dalle 14.30 alle 17.30 si tiene l’open day dell’istituto magistrale “Suore Sacramentine”, a Bergamo in via sant’Antonino, 8 per conoscerne le opportunità formative. Per avere ulteriori informazioni è possibile telefonare al numero 035-270027.

– Sabato 14, domenica 15 e lunedì 16 alla Fiera di Bergamo si rinnova il tradizionale appuntamento con il Salone del Mobile firmato Promoberg. Anche quest’anno, per facilitare l’operatività delle aziende espositrici, la manifestazione, attesa dagli operatori professionali e dai tanti appassionati del settore, conferma le giornate di chiusure infrasettimanali, andando in scena in due tempi: dal 14 al 16, e dal 20 al 22 novembre. Forte del format che negli anni precedenti ha consentito al Salone del Mobile di conquistarsi uno spazio di primo piano tra gli appuntamenti del settore aperti al grande pubblico nel Nord Italia, la kermesse, oltre a presentare la consueta ricca parte espositiva fatta di tanta qualità e di possibilità di scelta per i visitatori, si “sdoppia” allestendo un poliedrico calendario di iniziative collaterali “dentro” e “fuori” le mura della Fiera di Bergamo. Attento alle esigenze di una società in continua evoluzione anche per quanto concerne le scelte abitative, il Salone dà come sempre spazio a soluzioni raffinate ed esclusive, ma non necessariamente inaccessibili. Per sei giorni i due padiglioni principali (A e B) del polo fieristico si trasformeranno nel più grande show-room d’arredamento della Bergamasca, con circa 13mila metri quadrati dedicati alla manifestazione. 79 le imprese presenti (+5% rispetto all’anno scorso), provenienti da 11 province di 6 regioni: Lombardia (84%), seguita da Veneto (7,3%), Puglia e Piemonte (entrambe 2,90%), Friuli ed Emilia (1,45 a testa). I marchi sono 123, rappresentativi di una ventina di categorie merceologiche. Il Salone del Mobile nei suoi tredici anni di storia si è sempre caratterizzato per aver dato l’opportunità al grande pubblico di valutare, confrontare e scegliere le soluzioni qualitativamente più elevate ed economicamente più interessanti. Il tutto all’interno di un unico grande spazio molto funzionale e facilmente raggiungibile qual è il polo fieristico di Bergamo. Chi visita il salone del Mobile può “toccare e verificare con mano” quanto è esposto. E così le tante camere, i salotti, i bagni e le cucine, diventano una sorta di set cinematografici per una “buona la prima” di quella che sarà la nuova casa o una casa rivisitata in parte o in toto. Il che significa, ad esempio, far vivere le cucine allestite in Fiera grazie ai gettonatissimi show cooking. L’esposizione è aperta nei giorni feriali dalle 18 alle 22, sabato dalle 10.30 alle 22 e domenica dalle 10.30 alle 20. Il biglietto di ingresso è di 8 euro (intero), ridotto a 5 euro (over 65), omaggio da 0 a 14 anni. Il ticket del parcheggio è di 3 euro. – Sino al 14 novembre alla galleria Thomas Brambilla è possibile visitare la mostra "Der Beste Anfang – Il miglior inizio". L’esposizione è aperta da martedì a sabato dalle 14 alle 19.

– Dalle 14.30 alle 19 allo spazio di Games Academy Bergamo l’associazione culturale Bergomix e la fumetteria Games Academy Bergamo promuovono l’evento fumettistico "Non al Lucca Comics&Games". Sarà possibile incontrare numerosi autori di fumetti con le ultime novità fumettistiche o per realizzare commission. Per avere ulteriori informazioni consultare il link http://bergomix.blogspot.it/2015/11/sabato- 14-novembre-non-la-lucca-comics.html. – Alle 14.30 al cineteatro Colognola in via San Sisto, 9 si tiene "Un Dio oltre Dio", seminario con spettacolo teatrale, di Igor Sibaldi. Per avere ulteriori informazioni e per prenotarsi: Viviana Cugini tel. 338 4318106, email. info@ilvolodellecolombe.it; Paola Ferraro tel. 320 0146140, email. eventi.artediessere@gmail.com

– Sino a domenica 15 novembre all’oratorio di San Lupo, in via San Tomaso, 7 è possibile visitare l’installazione ambientale Interrelazione cromospeculare realizzata nel 1969 dall’artista Getulio Alviani. L’esposizione è promossa dalla Fondazione Adriano Bernareggi e dalla Gamec, presso cui l’opera è in deposito, e si tiene in occasione della retrospettiva che il museo d’arte contemporanea della città dedica a Kazimir Malevič, maestro dell’astrattismo che, insieme a Mondrian, è stato artista di riferimento per Alviani. "Interrelazione cromospeculare" è tra le opere più significative dell’artista, composta da strutture-specchio verticali che ruotano al passaggio del fruitore e che trasformano l’ambiente in uno spazio caleidoscopico e sempre differente, essendo le pareti colorate con i tre colori primari (rosso, giallo e blu). Un’opera attiva e in continuo divenire, in cui è evidente la costante ricerca di regole e proporzioni geometriche generate da calcoli matematici e contrasti di colori primari o complementari: arte e scienza diventano così campi di ricerca di un rigore estetico che le denota entrambe. L’evento è parte del progetto Tutti Pazzi Per Malevič e del programma di BergamoScienza 2015. L’esposizione è aperta da martedì a domenica dalle 15 alle 18, con ingresso gratuito.

– Alle 15 alla Games Academy di Bergamo, in via Angelo Mai, 10/l si tiene "Commander 2015: release party!". Sarà possibile cimentarsi nel nuovo gioco multiplayer magic "Commander". Il set sarà caratterizzato da cinque mazzi a coppie di colori nemici -mazzo di 100 carte Commander, con 55 nuove carte di Magic in formati Eternal e ogni mazzo conterrà quindici nuove carte. Ogni giocatore riceverà un mazzo Commander 2015 a sua scelta tra quelli disponibili e con quel mazzo parteciperà al torneo. Per essere sicuro di poter utilizzare il mazzo che si preferisce è necessaria la preiscrizione, inviando un’e-mail all’indirizzo di posta elettronica bergamo@gamesacademy.it. Il vincitore riceverà un "Mazzo Commander 2015" Premi aggiuntivi saranno assegnati al superamento di 10 giocatori. Per avere ulteriori informazioni accedere alla pagina Facebook "Games Academy Bergamo".

– Alle 15 alla Games Academy Bergamo, in via Angelo Mai, 10/I ha inizio il primo Gp di Games Academy Bergamo dedicato ad "X-wing". L’evento, che si intitola "Il risveglio della forza", è un modo per conoscere il gioco e per sfidare nuovi giocatori. È possibile effettuare la preiscrizione inviando un’e-mail all’indirizzo di posta elettronica bergamo@gamesacademy.it con una quota di partecipazione di 10 euro. Il costo di iscrizione al momento invece è di 15 euro. Il premio sarà in base al numero dei partecipanti.

– Sino al 10 gennaio, fa tappa alla sala Viscontea dell’orto botanico "Lorenzo Rota" la mostra itinerante "Seduzione repulsione. Quello che le piante non dicono" organizzata dalla Rete degli Orti botanici della Lombardia. L’esposizione è aperta nelle giornate di sabato, dalle 15 alle 18, e domenica, dalle 10 alle 12 e dalle 15 alle 18. – Sino a sabato 21 novembre, alla galleria Marelia arte moderna e contemporanea è possibile visitare "Parallélépipèdes", mostra dell’artista francese Jean Charasse aperta fino al 21 novembre. Cubi, rettangoli, spazi, sono i resti di architetture, torri, città. Frammenti isolati, assemblati partendo dal basso, dalla terra, posti uno sull’altro fino a slanciarsi verso il cielo e ad immobilizzarsi nelle più disparate direzioni. Il tutto diventa grigio, bianco, ocra e poi nero, congelandosi in un silenzio invisibile. Rivelatori sono i viaggi a New York e in Toscana dove Jean Charasse si trova rispettivamente faccia a faccia con lo skyline avanguardistico di Manhattan e con le torri imponenti di San Gimignano. Architetture che segnano profondamente l’artista portandolo verso quello che diverrà il periodo dei Palallelepipedes. In queste sue sculture, ombre di bianchi e di grigi, quasi monocromi, manifestano una logica sensibile alla sua storia, così da renderci partecipi delle sottili tracce da lui appositamente lasciate, tracce di un racconto che si è andato formando passo dopo passo, forma dopo forma, una sorta di accesso all’essere, e quindi alla vita. L’esposizione si può visitare da lunedì a sabato dalle 15 alle 19,30.

– Alle 16 alla Games Academy Bergamo, in via Angelo Mai, 10/I si rinnova l’appuntamento con il torneo di "Yu-gi-oh". In palio premi per tutti i partecipanti. – Sino a giovedì 19 novembre al Circolo Artistico Bergamasco, a Bergamo in via Malj Tabajani, 4, è possibile visitare "Collettiva d’autunno 2015", mostra di Giuliana Civera, Abele Galbiati, Faby Garofoli, Francesco Misale, Maria Natali, Katy Pesenti, Ornella Priamo, Adriana Rampinelli e Vasyl Sabadazh. L’esposizione è aperta da martedì a sabato dalle 16 alle 19 e domenica dalle 10 alle 12 e dalle 16 alle 19.

– Alle 17.30 alla Porta Sant’Agostino, in viale delle Mura (Bergamo Alta) si tiene "Quando montagna era la città", conversazione con Renato Ferlinghetti (Università di Bergamo). Prima della modernità la montagna aveva conosciuto uno sviluppo industriale, artistico e urbano che la vedeva in posizione più avanzata rispetto alla pianura. La periferizzazione successiva è risultato di sviluppi politici ed economici che potrebbero nuovamente essere ribaltati. L’iniziativa rientra tra le proposte dell’edizione 2015 del Festival del pastoralismo. Per avere ulteriori informazioni e consultare i prossimi appuntamenti nel calendario della manifestazione visualizzare il link http://festivalpastoralismo.org.

– Sino al 27 novembre, dalle 18 alle 21, al Maite di Bergamo, in vicolo sant’Agata (Bergamo Alta), venerdì, sabato e domenica vengono esposti dipinti, foto, tessuti, sculture e altro. Il ricavato sarà devoluto al progetto "Elpis – Nave ospedale". Per avere ulteriori informazioni consultare il sito internet www.naveospedale.it. – Alle 18.30 alla libreria Palomar, a Bergamo in via Angelo Mai, 10 si tiene la presentazione del libro "I rari" di Jovica Momcilovc. – Alle 20.45 al Polaresco si tiene "Chiupa chiups party", con ingresso gratuito. Alla console il dj Rudas Akis.

– Alle 21 al Duomo di Bergamo i cori dell’Immacolata di Bergamo e “David” di Presezzo, uniti sotto la direzione di don Ugo Patti, con all’organo Fabio Nava e all’organo corale Pierluigi Zonca, eseguiranno la "Messe Solennelle" in do diesis minore op. 16 di Louis Vierne (1870-1937), uno dei capolavori della musica sacra di tutti i tempi. Composta tra il 1899 e il 1900 e dedicata a Théodore Dubois , allora direttore del Conservatorio di Parigi, la Messe Solennelle fu scritta in origine per coro e orchestra e, su consiglio di Widor, riadattata per quattro voci miste e due organi, per poterla più diffusamente eseguire. La presenza nel Duomo di Bergamo di più organi, la cui capacità dialogante è stata già più volte sperimentata sia durante le celebrazioni più solenni sia durante i concerti, permette di poter agevolmente proporre composizioni siffatte. L’iniziaiva rientra tra le proposte della rassegna "Musica Cathedralis".

– Alle 21 al Barrio di Campagnola si tiene il concerto dei Punkabbestia, per una serata all’insegna della musica punk.

– Alle 21.30 al Maite di Bergamo, in vicolo Sant’Agata (Città Alta) prende il via "Sàbat Folk a Bèrghèm de Sura", rassegna di Musica e balli popolari. L’iniziativa rientra tra le proposte del progetto “sanacore”, che si occupa di ricerca e recupero delle tradizioni musicali e coreutiche del centro e del sud Italia con fattispecie dell’area campana. Esso rappresenta l’incontro e il confluire di diversi percorsi esperienziali, culturali , di studio e di ricerca sul campo. Il repertorio, dunque, attinge dalla cultura tradizionale ed etnica del Sud Italia e comprende: tammurriate campane, tarantelle varie, pizziche- pizziche e canzoni tradizionali. Gli strumenti usati nei concerti sono quelli tipici della cultura popolare: tamburi a cornice, chitarra classica, chitarra battente, flauti, castagnette e diversi tipi di percussione. Il gruppo è composto da: Raffaella Rufo, suonatrice di organetto, fisarmonica e flauto, nonchè cantante e ballerina; Maria Piscopo ricercatrice delle danze tradizionali del Centro- Sud Italia, inoltre, cantante, suonatrice di castagnette e ballerina; e Valentina De Renzo, suonatrice di tamburi a cornice, cantatrice tradizionale di tammurriate. I diversificati timbri vocali delle tre ragazze  caratterizzano fortemente il repertorio. Lo spettacolo è arricchito da canzoni che omaggiano le grandi personalità femminili della musica tradizionale del meridione, una fra tutte Rosa Balistreri. L’ingresso è aperto ai soci del Maite e la prenotazione è obbligatoria. 

– Alle 22.30 all’Edoné Bergamo Sottosuolo presenta "Midnight breakfast/The ponches". Sottosuolo per novembre vi propone la sua tradizionale selezione eclittica, che non si fa scrupolo delle formalità stilistiche per il gusto di avvicinare pubblici lontani e musicisti con esperienze anche molto diverse. Questo mese all’Edoné i protagonisti saranno una storica band blues bergamasca e una consolidata realtà del punk rock torinese. Lo storico quartetto bergamasco è di certo tra le più longeve band nate all’ombra delle Orobie; è infatti nel lontano 1985 che i Midnight Breakfast calcano per la prima volta un palcoscenico live. Da quel momento la loro attività non si è mai arrestata, mantenendo intatto lo scheletro della band e collaborando con differenti musicisti lungo ben tre decadi. Nel 2015 pubblicano il loro quarto album “Close To The Wall”, una nuova istantanea dell’interplay che la band propone oggi, frutto di un imperituro lavoro di cesello che ne ha scolpito il timbro, la forma e le licenze stilistiche, consegnando al pubblico un suono meticcio a cavallo tra blues elettrico, psichedelia e rock. Oltre al nuovo album festeggiano trent’anni di attività. I "The Ponches" (Punk-rock, da Torino) sono attivi dal 2005 e sono una punk-rock band d’esperienza la cui fame di live non è mai doma. L’ingresso è libero.

– Alle 23 al Clash Club si tiene un concerto dei "Demodé" per una serata all’insegna della musica rock e punk. In apertura il concerto dei "Management del dolore post operatorio".

DOMENICA 15 NOVEMBRE

– Domenica 15 novembre in piazza Angelini (zona Lavatoi in Bergamo alta) la Fondazione A.R.M.R. – Aiuto alla Ricerca Malattie Rare promuove "Speciale vintage" a sostegno della ricerca sulle malattie rare. Raccogliere fondi per finanziare borse di studio da dedicare alla ricerca sulle malattie rare: è l’obiettivo dell’iniziativa "Speciale Vintage", organizzata dalla Fondazione A.R.M.R. (Aiuto alla Ricerca Malattie Rare presieduta da Daniela Guadalupi) e giunta alla sua quattordicesima edizione. Per domenica 15 novembre è prevista una data straordinaria dedicata al vintage in Piazza Angelini – zona lavatoi – nel cuore di Città Alta a Bergamo. Allo stand della Fondazione A.R.M.R. le  volontarie guidate da Anna Valtellina presenteranno a chi volesse fare un’offerta oggetti raffinati e curiosi accessori moda. Saranno a disposizione occhiali, cinture, borsette, foulard, sciarpe e bigiotteria del passato. L’iniziativa è anche occasione per diffondere informazioni e documentazioni relative ai servizi offerti ai malati, ai familiari e ai medici, l’esistenza e le attività del centro per la ricerca delle malattie rare “Aldo e Cele Daccò” di Ranica dell’Istituto Mario Negri,che fornisce gratuitamente la propria consulenza. Ogni malattia rara colpisce meno di 5 persone su 10 mila abitanti, ma se si sommano tutte queste patologie si rileva che almeno il 10% della popolazione mondiale ne è affetto. Per avere ulteriori informazioni contattare la Fondazione A.R.M.R, a Ranica in via Camozzi, telefonando al numero 035.671906 oppure consultare il sito internet dell’armr

– Dalle 8.30 al centro congressi "Giovanni XXIII" di Bergamo si tiene il convegno "Tra corpo e psiche – Le Nuove Frontiere della Psicosomatica", con gli esperti Claudia Rainville, Nader Butto, Igor Sibaldi, Gianni Vota, Anne Givaudan, Rino Capitanata e Katya Giannini. Il programma prevede: alle 8:30 inizio registrazione iscritti; alle 9:15 apertura congresso; alle 9:30 Rino Capitanata, Intervento musicale: "Musica e benessere interiore"; alle 10 intervento del dottor Nader Butto "Risoluzione dei conflitti e liberazione emozionale con la tecnica Feel"; alle 11:15 pausa caffè; alle 11:30 intervento di Claudia Rainville "L’ascolto del sintomo, per la trasformazione del conflitto emozionale"; alle 12:45 intervento di Katya Giannini Noi e la rabbia: un rapporto difficile che influisce sul nostro corpo fisico; e alle 13:15 pausa pranzo. Nel pomeriggio, alle 15 intervento di Anne Givaudan "Le terapie essene nel XXI secolo" (intervento video); alle 15:30 intervento di Gianni Vota "La guarigione quantica"; alle 16:45 pausa caffè; alle 17 intervento di Igor Sibaldi "Filosofia della Medicina nella connessione tra trauma e individuo"; e alle 18:30 chiusura del congresso. Per avere ulteriori informazioni e per prenotarsi: Viviana Cugini tel. 338 4318106, email. info@ilvolodellecolombe.it; Paola Ferraro tel. 320 0146140, email. eventi.artediessere@gmail.com

– Domenica 15 novembre Ad Astino si rinnova l’apertura straordinaria per la Valle della biodiversità, che si potrà visitare dalle 10 alle 12 e dalle 14 alle 17. Il sabato mattina, un invito speciale ai membri dei G.A.S., i Gruppi di Acquisto Solidale – che in città e provincia stanno alimentando economie agricole sostenibili di nicchia – per una raccolta conviviale delle verdure di stagione. La sezione di Astino è, infatti, ancora ricca di zucche, peperoncini, cavoli, broccoli, verze, lattughe, porri, catalogne e tanto altro. Con la raccolta, intitolata “Gusta l’Autunno nei Sapori di Astino”, si contribuisce alla sostenibilità dell’Orto Botanico. Si ricorda inoltre che anche il Monastero è aperto nei fine settimana, una buona occasione per godere dell’autunno, la storia e la biodiversità a due passi dalla Città. È consigliato andare a piedi, in bici o con i mezzi pubblici e muniti di carrellini, cestini o zaini, perché non ci sono parcheggi nelle vicinanze (il parcheggio in via Astino è oramai chiuso e non è possibile parcheggiare lungo la strada). Ingresso e partecipazione sono gratuiti. Per avere ulteriori informazioni è possibile scrivere a Servizi educativi – Orto Botanico di Bergamo, inviando un’e-mail all’indirizzo di posta elettronica educazione@ortobotanicodibergamo.it

– Alle 10.30 all’Accademia "Carrara" prosegue "Aspettando il sarto – Tanti volti/tante storie", percorso in Accademia Carrara dedicato alla storia del ritratto per raccontare le affascinanti storie dei personaggi che presto accoglieranno il celebre sarto di Moroni in arrivo dalla National Gallery di Londra. Domenica 15 novembre al centro dell’attenzione c’è "Il ritratto inquieto", di Lotto, Cariani, Previtali, Altobello. L’iniziativa viene promossa a cura dei servizi educativi in collaborazione con l’Associazione Guide Giacomo Carrara dalle 10,30 alle 12. La prenotazione è obbligatoria (max 25 persone). Per avere ulteriori informazioni e per prenotarsi è possibile inviare un’e-mail all’indirizzo di posta elettronica cobespa@cobespa.it, telefonare al numero 035 234396 oppure consultare il link http://www.lacarrara.it/event/aspettando-il-sarto-tanti-volti-tante-storie/.

– Alle 14 alla Casa del giovane, a Bergamo in via Gavazzeni 13 si tiene l’incontro "Orizzonti culturali", evento promossa da I Giovani Musulmani di Bergamo in collaborazione con altre realtà del territorio, all’insegna della cultura, del dialogo, del confronto e della scoperta, aperto a tutta la comunità. Sarà possibile assaggiare le specialità tradizionali di Marocco, Egitto e altri paesi, conoscere l’arte della calligrafia araba e provare gli abiti tradizionali. Per avere ulteriori informazioni telefonare al numero 339.5693217.

– Alle 15 alla Porta Sant’Agostino, in viale delle Mura (Bergamo Alta) vengono proposti laboratori gratuiti di assaggio di formaggi di montagna bergamaschi per grandi e per ragazzi a cura di Onaf – Organizzazione Nazionale Assaggiatori Formaggio Bergamo (in collaborazione Associazione Formaggi Principi delle Orobie – Progetto Forme). L’iniziativa rientra nell’edizione 2015 del festival del pastoralismo. 

– Alle 16.30 al teatro San Giorgio, a Bergamo in via San Giorgio 1/F va in scena lo spettacolo "Il brutto anatroccolo", di Silvia Barbieri, con Chiara Masseroli. Cosa accade ad un anatroccolo troppo grande e diverso dagli altri quando, uscito dal suo guscio, corre incontro alla mamma e ai fratellini? Accade che non è riconosciuto uguale a loro e quindi è considerato “brutto”. Come tutti i piccoli egli cercherà inutilmente gentilezza e cura, chiederà affetto e amicizia, chiederà di giocare con i suoi coetanei, di fare contenti i grandi, di comportarsi bene. Ma i suoi teneri tentativi di essere accettato falliranno ed egli sarà costretto a trovare un modo per non morire di tristezza. Ma arriverà al giorno di primavera in cui, per caso, sentirà voci sincere di bambini incantate dalla sua bellezza e scoprirà di essere diventato un bellissimo cigno. Lo spettacolo è adatto ad adulti e bambini dai 3 anni. L’iniziativa rientra tra le proposte della rassegna "Giocarteatro 2015/2016" promossa dal teatro Prova. Per avere ulteriori informazioni e per prenotarsi chiamare il numero di telefono 035.4243079.

– Alle 16.30 alla sala Piatti si tiene un concerto di Peter Krause, violoncello e Federico Nicoletta, pianoforte. Il programma prevede: Robert Schumann, Fantasiestucke, op.73 Alfredo Piatti, Siciliana, op.19 Giuseppe Martucci, Tre pezzi, op. 69 Johannes Brahms, Sonata n.2 in fa magg, op.99. Per avere ulteriori informazioni inviare un’email a info@alfredopiatti.it.

– Alle 16.30 all’auditorium di piazza Libertà va in scena lo spettacolo "Pollicino", nell’ambito della rassegna "I teatri dei bambini" – Sezione Aurea, con apertura della sala al pubblico un’ora prima. Testo e regia sono di Maura Mandelli; sul palco Mario Mariotti; scene e costumi sono a cura di Diego Bonifaccio. L’attore narra la truce storia di Pollicino come fosse un gioco. Estraendo da tasconi multicolori oggetti, pupazzi, giocattoli, l’attore fa muovere Pollicino e i suoi fratelli in una foresta di ombrelli gialli, verdi e marrone. L’orco che per errore sgozza le sue figlie, l’orchessa meno crudele, sono cubi sovrapposti che nascono nel corso del gioco in scena, con divertita originalità. A seguire, l’attore condurrà i bambini in un gioco d’animazione. Il biglietto di ingresso posto unico è di 7 euro (ridoto a 5,50 euro). Per avere ulteriori informazioni inviare un’e-mail a iteatrideibambini@gmail.com, telefonare al numero 339.6721522

– Alle 16.30 all’auditorium Centro Sociale di Loreto di Bergamo va in scena lo spettacolo "Il baule di Peter Pan", a cura de "La Baracca di Monza", Teatro d’attore con pupazzi dedicato al pubblico dai 3 anni in su. Il testo e la regia sono di Cinzia Ceruti e l’esibizione è con Silvia Caprara e Franca Villa; musiche originali Mirko Rizzi. Nello spettacolo, Pirata S. e Pirata F.  si trovano insieme sull’Isola Che Non C’è davanti allo stesso baule. Qualcuno ha sicuramente sbagliato! Chi ha ragione? Nel tentativo di scoprirlo le due corsare, accompagnate da due bambole che ne riproducono l’aspetto, duellano in uno scontro/confronto pieno di sfide piratesche, canzoni strampalate e racconti di avventura. Il biglietto di ingresso posto unico è di 6 euro ed è possibile avere la tessera per cinque ingressi al costo di 25 euro. Sono previste: riduzione a 5 euro con tessera I.B.S. e Touring Club; promozione Esselunga– A Teatro con Fidaty; coupon Giallo – prenotazione obbligatoria. I possessori di biglietti rilasciati da Esselunga-Fidaty avranno diritto alla prenotazione e al posto riservato. L’iniziativa è promossa da Pandemonium Teatro. Per avere ulteriori informazioni e per prenotarsi telefonare al numero 035.235039 oppure inviare un’e-mail all’indirizzo di posta elettronica info@pandemoniumteatro.org. – Alle 17 al teatro Sociale si tiene il recital lirico "Cantiere Donizetti", concerto degli allievi del Laboratorio sulla vocalità donizettiana. L’ingresso è gratuito.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.