BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Bandiera francese a Palazzo Frizzoni Lunedì lutto cittadino

Il sindaco di Bergamo, Giorgio Gori, ha esposto a mezz'asta la bandiera francese a Palazzo Frizzoni come segno di vicinanza al popolo francese dopo gli attentati terroristici di venerdì novembre a Parigi.

Più informazioni su

Bergamo al fianco del popolo francese: il Comune di Bergamo ha proclamato il lutto cittadino per la giornata di lunedì 16 novembre. Il Consiglio Comunale, previsto alle ore 18, si aprirà in piazza Matteotti, nello spazio antistante Palazzo Frizzoni, con un momento di raccoglimento e di solidarietà come risposta civica e di ferma condanna ai terribili atti di terrorismo di Parigi. La cittadinanza è invitata a partecipare e a portare un lume o una candela. Le bandiere sugli edifici comunali saranno issate a mezz’asta a partire da sabato 14 novembre fino alla conclusione del Consiglio Comunale di lunedì 16 novembre.

In questo fine settimana teatri, attività commerciali e mondo dello sport sono invitati ad osservare momenti di raccoglimento ed esprimere gesti di vicinanza nei confronti del popolo francese. L’Amministrazione invita tutti i teatri, le sale da concerto, i luoghi di spettacolo ad aprire le proprie rappresentazioni al suono de La Marseillaise, l’inno nazionale di Francia.

Le note della Marsigliese risuoneranno al Teatro Sociale in apertura del concerto previsto domani pomeriggio alle 17.

Il Comune di Bergamo, insieme ad Ascom e Confesercenti, invita la attività commerciali e i ristoranti della città ad esporre all’esterno del proprio esercizio la bandiera francese. Palazzo Frizzoni, insieme a CSI e FIGC e UISP, invita i concessionari degli impianti sportivi a dedicare un momento di raccoglimento in ricordo delle vittime in occasione degli eventi sportivi di questo weekend. La gara di domani della Foppapedretti Volley Bergamo si aprirà con un minuto di silenzio.

“Quello che è successo ieri a Parigi – dichiara il Sindaco di Bergamo Giorgio Gori – ci riguarda tutti, la tragedia che ha colpito la Francia colpisce ognuno di noi. Per questo motivo l’Amministrazione comunale di Bergamo si stringe al popolo francese, nuovamente sotto attacco, in questo drammatico momento. Continueremo a lavorare per costruire un mondo migliore e ad opporci a chi vuole seminare odio e terrore. I valori su cui Bergamo è fondata sono e rimarranno sempre quelli del dialogo, della libertà e della "fraternité", anche e soprattutto tra persone di opinioni e fedi diverse. Per questo motivo invitiamo tutti i cittadini all’apertura del Consiglio Comunale in Piazza Matteotti lunedì alla 18, per sconfiggere con una testimonianza civile la paura che il terrorismo sta cercando di seminare”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da niko

    posso condividere ma non la foto del sindaco lavoratore che attacca la bandiera…solo operazione di immagine………..

  2. Scritto da Mau

    sindaco di Bergamo
    Dove l hai messa la bandiera del Libano?

    L’Isis ha rivendicato con un comunicato gli attentati di Beirut. Lo riferisce il Site, il sito di monitoraggio dell’estremismo islamico sul web.

    E’ di almeno 41 morti e circa 200 feriti il bilancio del duplice attentato alla periferia sud di Beirut secondo quanto riferito dalla Croce rossa libanese. Il bilancio è destinato a salire a causa della gravità delle condizioni di salute dei numerosi feriti.

  3. Scritto da Mirko Isnenghi

    Un atto di umanità davanti a un gesto disumano. Una prece per i morti.