BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

“Sbirri a Dalmine, occhio” Segnalazioni su Facebook dei controlli: è polemica

Se per gli automobilisti questi gruppi sono un'autentica manna del cielo, tra gli agenti non hanno riscosso consensi unanimi, tanto che si stanno preparando esposti alla magistratura, in quanto rischiano di rendere vani tutti gli interventi preventivi contro gli incidenti,

"Sbirri sulla Villa d’Almè-Dalmine", "Pola con autovelox a Seriate". Sono solo un paio dei post pubblicati sulla pagina Facebook del gruppo "Posti di blocco Bergamo in tempo reale" che conta circa oltre 800 iscritti.

Una pagina realizzata, come dice il nome stesso, per mettere in guardia gli automobilisti bergamaschi sui posti di blocco delle varie forze di polizia sulle strade della nostra provincia.

Il meccanismo è semplice: quando uno degli utenti iscritti passando per una delle nostre strade vede appostata una pattuglia di polizia, appena può scrive un annuncio sul gruppo in cui indica luogo e quale tipo di controlli sono in corso nella zona, come alcol-test o autovelox.

Un fenomeno diffuso non solo a Bergamo e provincia (c’è anche la pagina "Posti di blocco Isola Bergamasca", che però ha solo 16 membri) ma anche in molte altre città d’Italia.

Ma se per gli automobilisti questi gruppi sono un’autentica manna del cielo, tra gli agenti non hanno riscosso lo stesso entisiasmo, tanto che si stanno preparando esposti alla magistratura, in quanto rischiano di rendere vani tutti gli interventi preventivi contro gli incidenti, proprio in un momento in cui le statistiche segnalano una crescita delle vittime della strada nei centri abitati.

A Padova, per esempio, dove la pagina "Posti di blocco" conta ben 15mila fan, la Polizia Stradale ha annunciato l’intenzione di presentare un esposto alla Polizia Postale e alla procura della repubblica per ottenere l’oscuramento del sito.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Fabio

    Fantastico, basterà scrivere “Sbirri qui/li/dappertutto” e forse per qualche giorno eviteremmo incidenti stradali.

  2. Scritto da massimiliano

    NON CAPISCO STA NOVITA’ CI SONO UNA MAREA DI APPLICAZIONI SMARTPHONE X QUESTE COSE ALCUNI ANCHE A PAGAMENTO..

  3. Scritto da Arturo

    Fare chiudere la pagina facebook che segnala la polizia ai delinquenti. E’ illegale.
    Come sono delinquenti quelli che commentano assecondando la pagina fb.

    1. Scritto da Enzo

      Ma stai delirando? Tra l’altro saresti pure passibile di querela…quindi vacci piano con le parole.

      1. Scritto da Mavalà

        Per me è probabile che li oscureranno , fenomeno trascurato fintanto che marginale non lo sarebbe più qualora diventasse significativo , accadrebbe in qualunque Stato serio. L’intralcio alle attività delle forze dell’ordine è del tutto evidente. Mi pare chiaro che stai ragionando … alla rovescia. Vuoi denunciare anche me ? Mavalà.

  4. Scritto da dax

    Forze dell’ ordine ad arrestare ladri e spacciatori, altro che multare i soliti…(italiani).

  5. Scritto da XXX

    Facebook la miglior banca dati gratuità e sempre meticolosamente aggiornata a disposizione delle forze di Polizia…

  6. Scritto da mario59

    Dimenticavo… qua usano fb per avvisare della presenza delle forze dell’ordine sulle strade, in altre parti d’Italia, tirano i vasi di fiori in testa, agli agenti che stanno rincorrendo un delinquente per arrestarlo.. n’somma…i cittadini di ogni regione o provincia, interpretano a modo loro la legge e la presenza sul territorio, delle forze dell’ordine.

    1. Scritto da Azz

      Azz super Mario non mi starai diventando paraleghista???

  7. Scritto da mario59

    Ahhh..se non ci fossero i posti di blocco chissà quanti incidenti in più accadrebbero..ma per piacere, se mettere posti di blocco serve disincentivare chi ha il piede destro pesante, il tam tam dei social network ottiene lo stesso risultato, senza entrare nelle tasche della gente, spesso perchè si è superato un limite di velocità a dir poco assurdo.
    Anche chi proviene in senso contrario, spesso avvisa con segnalazioni luminose..la presenza di un autovelox..cosa vuoi farci.. ci si adegua.

  8. Scritto da roberta

    Decidetevi, bergamaschi fascio-leghistoidi: non potete invocare un giorno maggiore sicurezza e repressione e il giorno dopo detestare e tentare di aggirare le iniziative delle forze dell’ordine.
    O state dalla parte della legge o siete contro. Non c’è la terza opzione.
    (Così come si è o leghisti o cattolici; non esiste una via di mezzo).

    1. Scritto da incompreso

      Legalitarismo selettivo: malattia degenerativa della retorica contemporanea :-). Condivido.

    2. Scritto da Ste

      “Così come si è o leghisti o cattolici; non esiste una via di mezzo”…..mah

    3. Scritto da 081

      Peccato non poter cliccare “Mi Piace” al tuo commento. Pensa se avessi scritto le tue stesse cose, ma con il mio nick-name? Napoli, sia chiaro, è una realtà difficile (per usare un eufemismo), ma quando c’è chi vuole ergersi a puro, quando puro non lo è…beh io continuerò a punzecchiare i bergamaschi (grandi lavoratori sia chiaro).

  9. Scritto da Enzo

    E aggiungo: questa cosa è la VERA prevenzione! Infatti, se “io” prima di partire so già che in certe zone del mio tragitto ci saranno i controlli (che di solito sono posizionati in zone “strategiche”), sicuramente in quelle zone andrò più piano, eviterò di fare sorpassi, mi fermerò all’arancione…Per cui i rischi per la circolazione diminuirebbero drasticamente così come, ed è questa la cosa che a loro non sta bene, le sanzioni e le conseguenti entrate di cassa.

    1. Scritto da mario59

      Signor Enzo…abbia pazienza…ma io spero che lei adotti una guida coscienziosa, anche quando sa che non ci sono i posti di blocco.
      Sono d’accordo sul fatto che spesso mettono dei limiti assurdi magari anche su strade a due corsie per senso di marcia..e ciò induce a pensare al trucchetto per fare cassa..però spesso vedo anche automobilisti incoscienti che nel traffico intenso superano zigzagando o passano al semaforo, quando ormai il rosso è già scattato.
      Spero non sia uno di questi.

  10. Scritto da Kurz

    Quando vedrò i componenti delle Forze dell’Ordine usare le cinture di sicurezza, l’auricolare e rispettare altre norme del Codice, diventerò diligente anch’io.

    1. Scritto da sandro

      hai tutte le ragioni del mondo però continuando nel tuo atteggiamento sarai un altro pericolo per chi si comporta bene.
      invece di urlare alla luna, quando vedi comportamenti scorretti prendi targa telefonino altri strumenti idonei a certificare la violazione e denunci con coraggio è così che dovremmo fare. non sentirci autorizzati e poi per un co…….ne con telefono muore un poveretto

      1. Scritto da Kurz

        La mia era una provocazione, poiché vedo dare assurde multe per banalità sconvolgenti. Come in una sperduta via a traffico limitato per una decina di residenti in Val Cavallina, dove i vigili urbani, per “colpire meglio”, si nascondono in una stradina laterale, giustificandosi di non aver potuto fermare i trasgressori. È così che si fa la prevenzione, o è così che si rimpinguano le magre casse comunali? Vergogna! Ma allora chiedano una gabella come facevano secoli fa!

  11. Scritto da Enzo

    Finalmente la gente inizia ad utilizzare facebook in modo intelligente e sensato. Purtroppo i posti di blocco non sono finalizzati alla prevenzione di nulla, bensì nel concreto sono solo un mezzo per tartassare gli onesti cittadini che si recano al lavoro, tornano dalle famiglie o vanno a fare la spesa, in palestra ecc…, anche in collaborazione e sinergia con limiti di velocità assurdi e senza MAI tenere conto delle condizioni stradali del momento (orario, nessuno in strada ecc.).

    1. Scritto da Narno Pinotti

      Stupenda proposta quella dei limiti di velocità che cambiano secondo l’ora. Qualcosa mi dice che la velocità di Enzo, in qualsiasi istante t, sarà sempre inferiore di almeno 10 km/h al limite di velocità stabilito dallo stesso Enzo per quell’ora e su quel tratto di strada. Informo Enzo che le ossa, i vasi e i tessuti del corpo umano hanno preso le loro caratteristiche alcune decine di migliaia di anni fa, e si rompono o danneggiano alle stesse sollecitazioni di allora; idem per i riflessi.

  12. Scritto da 081

    Ah i bergamaschi…..

    1. Scritto da napulecchia

      voi li sfondate i posti di blocco..

    2. Scritto da stefano

      uffa che palle che sei..

      1. Scritto da 081

        Mi adeguo…il sederino brucia, eh???

  13. Scritto da Sére

    Se le info sono date senza mancare di rispetto ai soggetti addetti alle verifiche, ritengo che nulla ci sia di male. I controlli hanno (o dovrebbero avere) scopo preventivo e dissuasivo; il “far cassa” non è contemplato (almeno nelle dichiarazioni d’intenti ufficiali). Infatti i Comuni, mettono dei cartelli che avvisano della presenza di autovelox e questo stesso sito avvisa di date e zone dove vengono messi quegli apparecchi. BGnews in galera?

  14. Scritto da calore

    imbecillitò vera e pura, prima ci si lamenta del mancato controllo delle città, poi quando mettono i controlli non li si vuole o si avvisa direttamente o indirettamente i delinquenti . se hai la coscienza pulita e non delinqui che paura hai?????
    come qualcuno diceva: meglio portare a casa un figlio senza patente che una patente senza figlio

  15. Scritto da Zaverio defendi

    Sono perfettamente d’accordo sull’oscuramento di questi siti perché vanificano la già poca presenza di polizia o carabinieri sulle strade.