BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Montenegrone, intervento concluso in anticipo Niente chiusura nella notte

Si è concluso con un giorno d'anticipo l'intervento di messa in sicurezza, costato circa 40mila euro, alla galleria di Montenegrone: nessuna chiusura, quindi, nella notte tra venerdì 13 e sabato 14 novembre.

Si è concluso con un giorno d’anticipo l’intervento di somma urgenza riguardante la messa in sicurezza dell’impianto antincendio della galleria Montenegrone: la chiusura, programmata per l’intero tratto di 5,5 chilometri dallo svincolo Pedrengo/Torre de’ Roveri allo svincolo di Nembro dalle 21 alle 5 del mattino per cinque giorni da lunedì 9 novembre, non riguarderà infatti la nottata tra venerdì 13 e sabato 14 novembre.

“L’intervento è pressochè finito – conferma l’architetto Daniele Sari del settore Viabilità della Provincia, referente del procedimento – Manca un’ultima sistemazione che non richiederà però la chiusura al traffico della galleria”.

L’intervento, eseguito dall’impresa Bergamelli di Nembro, è costato poco più di 40mila euro tra scavi, opere di pavimentazione e idrauliche, frange e saldature, e ha riguardato tre punti, la carreggiata, il marciapiede e la galleria di sicurezza a metà dell’intero tracciato e utilizzata dai vigili del fuoco in caso di emergenza: “Avevamo riscontrato una fuoriuscita di tremila litri al giorno di acqua che ora è stata riparata, con l’aggiunta di alcuni tubi camicia che dovrebbero evitare una successiva chiusura nel caso in cui si ripresenti il problema negli stessi punti”.

Nei giorni e nelle ore di chiusura il traffico è stato deviato in direzione nord all’altezza dello svincolo Pedrengo/Torre de’ Roveri sulle strade provinciali 69, 70 e 65, e in direzione sud allo svincolo di Nembro lungo la strada provinciale 35: deviazioni che hanno avuto anche un imprevisto per gli automobilisti nella serata di mercoledì 11 quando la chiusura, come segnalato da alcuni lettori, è stata anticipata addirittura prima delle 20.20.

Non abbiamo avuto segnalazioni dirette di problemi di questo tipo – commenta Sari – E’ possibile però che l’impresa abbia valutato scarso il flusso di traffico in quel momento, optando per un inizio anticipato dei lavori: nei giorni di chiusura non ci sono state ripercussioni pesanti sulla viabilità della zona che era stata oggetto di un’attenta valutazione”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Ali

    Ottima notizia.Ho notato che hanno dato una pulitina ad ALCUNI segnalatori catarifrangenti arancioni in corrispondenza del tratto interessato ai lavori. Già che c’erano…non era possibile pulire anche gli altri che sono ricoperti da 5 cm di polvere? Come del resto i diversi segnalatori luminosi in galleria. Questi non fanno parte della sicurezza quotidiana degli automobilisti? Non hanno la stessa somma urgenza forse…?