BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Il Far West a Dalmine, spari in pieno giorno: due feriti e 5 fermati

E' giallo a Dalmine per alcuni colpi di pistola uditi in via Guzzanica: ci sarebbero due feriti, uno con arma da taglio e uno con arma da fuoco.

Più informazioni su

Colpi di arma da fuoco in pieno giorno a Dalmine, in via Guzzanica 4: l’allarme è scattato attorno alle 14.30 quando in zona, nella frazione di Sforzatica Sant’Andrea, sono stati uditi degli spari.

Secondo le primissime informazioni si tratterebbe di un regolamento di conti tra spacciatori extracomunitari. Un‘auto sarebbe stata bloccata in via Guzzanica da un’altra che si è messa di traverso per strada e i cui occupanti avrebbero cercato di far scendere a forza i tre a bordo della prima vettura, riuscendo a portarne fuori solo uno, quello rimasto ferito a terra, 40 anni colpito da un coltello.

I carabinieri, dai Dalmine, Treviglio e Zingonia avrebbero però poco dopo sorpreso in un bar di via Albegno, dove cercava di nascondersi, uno degli aggressori di via Guzzanica. 

Sempre in zona i militari hanno poi fatto irruzione in un appartamento trovando un secondo straniero ferito, stavolta da una pistola: si trata di un 35enne. Con lui altre 4 persone: sono stati fermati tutti e 5.

 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da BeRGHEM

    Consumatori di droghe in primis e spacciatori devono esser equiparati a dei complici per mafia ed indagati immediatamente per con l’ aggravante dell’ associazione mafiosa. Ai consumatori di cocaina e mariuana dovrebbe esser interrotto qualsiasi rapporto di lavoro. Chi consuma droga e’ una minaccia per la pubblica sicurezza al pari di uno spacciatore. Mali estremi, estremi rimedi. Dal produttore al consumatore di droghe tutti complici del degrado. Giovani compresi.

    1. Scritto da Beppe

      Certo, anche chi vende vino e super-alcolici dovrebbe essere responsabile per chi muore per alcolismo, cirrosi o addirittura di aver provocato incidenti stradali.
      Forse se si liberalizzassero marijuana e altre droghe leggere il problema non sussisterebbe……

  2. Scritto da Carlo

    Le nostre città sono devastate dalla cocaina ma le istituzioni non sembrano molto presenti

    1. Scritto da Artemide Rossetti

      per forza, la droga è diffusissima anche tra le istituzioni, di ogni colore.

    2. Scritto da Beppe

      Li hanno presi tutti, mi pare…..
      C’era più violenza e droga nei mitici anni ’80- ma ora fa comodo dire che le istituzioni non fanno nulla…. soprattutto nei periodi in cui la lega è all’opposizione. Quando c’era il Mitico Maroni agli Interni invece….

      1. Scritto da + verande x tutti

        E ti pareva che non fosse ancora colpa della lega! Siete monotoni e fuori tema. In questo caso i colpevoli sarebbero delle risorse boldriniane. E tu, criticone, quanti ne stai ospitando?

        1. Scritto da Beppe

          Io non critico proprio un bel niente, siete voi che trovate tutti i mali ora….peccato che le leggi di ordine pubblico sono ancora quelle approvate ieri…quando Castelli prima e Maroni poi erano i ministri dell’interno.
          Risorse Boldriniane???? HAHAHAHAHAH che argomentoni!!!!!

      2. Scritto da Carlo

        Aggiungo anche che la farmacia adiacente al parco e’ già stata rapinata quattro volte e che il medico di zona ha chiuso l’ambulatorio pomeridiano di via Donizzetti 1 trasferendosi in una zona più sicura della città essendo il parco e le vie adiacenti frequentate ogni giorno da spacciatori che agiscono indisturbati anche nelle ore pomeridiane. Non è bello che nei nostri paesi esistano zone franche dove la malavita agisce impunemente Ripeto la domanda: perché i carabinieri non intervengono?

      3. Scritto da carlo

        No no scusa non intendevo parlare di partiti politici. Voglio solo dire che non è solo una questione di via Quarenghi a Bergamo: in tutti i nostri paesi ci sono gli spacciatori, in tutte le discoteche gira droga. Le autorità lo sanno ma non fanno molto. Ti faccio un esempio: tutti sanno che nei giardini di via Alpini a Seriate si spaccia cocaina da almeno dieci anni, perché i carabinieri non sono mai intervenuti?