BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Lettera denuncia all’Ue: “Brebemi ha beneficiato di aiuti di Stato illeciti”

La prima autostrada “pagata interamente dai privati” accusata di aver ricevuto aiuti di Stato illeciti. La denucia contro Brebemi è partita dalla co-presidentessa del partito Verde europeo Monica Frassoni e Anna Donati di Green Italia.

La prima autostrada “pagata interamente dai privati” accusata di aver ricevuto aiuti di Stato illeciti. La denucia contro Brebemi è partita dalla co-presidentessa del partito Verde europeo Monica Frassoni e Anna Donati di Green Italia che hanno inviato una lettera di denuncia alla Commissione Ue, all’attenzione delle commissarie alla Concorrenza Margrethe Vestager e al Mercato interno Elzbieta Bienkowska.

Da quando è stata aperta in effetti Brebemi ha ricevuto dal Cipe la conferma dello stanziamento di 260 milioni in rate annuali da 20 e altri 60 milioni messi a disposizione da Regione Lombardia per tre anni. "Siamo convinte che gli aiuti finanziari ‘a posteriori’ elargiti dal governo all’ente privato Autostrade Brebemi costituiscano un aiuto di stato illecito a una società privata e una vera e propria distorsione della competizione, che porterà a un indebito fardello che peserà sulle finanze pubbliche – si legge nella missiva inviata a Bruxelles -. Gli aiuti finanziari "sono mirati alla copertura del cosiddetto ‘rischio traffico’, ovvero il fatto che non c’è abbastanza traffico per coprire i costi operativi dell’infrastruttura" e questo "costituisce una violazione della legislazione europea in tema di aiuti di Stato", considerando poi che la società "ha vinto la gara anche perché si erano impegnati a non chiedere aiuti pubblici ed hanno accettato una durata della concessione di 19,6 anni". Questa è stata invece estesa di 6 anni, ma "le estensioni delle concessioni sono proibite" e questi sono "quindi illegali secondo la legge europea".

Inoltre, suggeriscono ancora Frassoni e Donati, "dovrebbe essere verificato urgentemente se il valore di subentro al termine della concessione non debba essere considerato come aiuto di stato e una violazione delle regole su Partnership Pubblico/Privato (Ppi) e aiuti di stato mascherati".

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Kurz

    In questo caso Renzi ci ha soltanto “attaccato il cappello” per fare le sue solite passarelle da megalomane. Il problema è che ha tirato fuori il Ponte di Messina, giusto per compiacere il Sud, sperando di raccattare i voti che perde giorno per giorno. Che disgusto, il Fonzie Fiorentino è sempre più simile allo Psiconano Brianzolo. Speriamo che l’altro Matteo, il guerrafondaio, non ordini qualche migliaio di ruspe, quando arriverà al potere.

  2. Scritto da Ita

    La vergogna non è solo che si sono fatti dare i nostri soldi dopo che hanno fatto i loro comodi, ma hanno posto dei pedaggi esosi, rendendo l’opera uno spreco di territorio per il pochissimo traffico che vi passa.

  3. Scritto da gaetano bresci

    “si, ma vuoi mettere la goduria nel percorrere la tratta Treviglio -Brescia in 20 minuti?”….questa la gongolante affermazione del padano dai limitatissimi orizzonti mentali.

  4. Scritto da Narno Pinotti

    Noi elettori bergamaschi siamo difficili da capire. Rovesciato fango e insulti sui politici di ogni livello e colore perché non sono capaci di fare, non fanno abbastanza, non fanno in fretta. Poi, per una volta che i politici locali e regionali hanno fatto un’opera tempi rapidi e con minor spesa un’opera promessa, approvata e richiesta a gran voce e con maggioranze nettissime proprio da noi elettori, ecco che ci lamentiamo che abbiano fatto quel che gli avevamo chiesto di fare.

    1. Scritto da pablo

      posto che io ero contrario all’opera anche prima (e tra il ‘popolo’ non era una posizione così minoritaria come dice lei), penso che l’opinione pubblica sarebbe diversa se: * non fossero stati trovati rifiuti tossici sotto la sede stradale * il pedaggio fosse ragionevole e non il doppio rispetto alla A4 * fossero stati rimborsati adeguatamente i proprietari espropriati * la società non chiedesse sgravi fiscali per limitare i danni. non è difficile da capire… o si?!?

  5. Scritto da Michele

    Ma è vero che la A4 ha chiesto 500 milioni di euro di risarcimento (non so se allo stato o a BreBeMi) perché gli ha sottratto utenti? Saremmo alla follia

    1. Scritto da Kurz

      Aspettiamo ansiosi l’inizio del 2016, quando ci arriverà la batosta dei costi per Expo così ben nascosti dai vari commissari, che nel frattempo raccolgono consensi per diventare sindaco, con la benedizione di Renzi.

    2. Scritto da battista

      oramai siamo sempre alla follia

  6. Scritto da Flaminio

    Non capisco perchè ad illustrazione dell’articolo sulla BreBeMi compaia il logo della Brembo

  7. Scritto da Kurz

    Eppure il presidente Maroni e i suoi colleghi della Regione Lombardia si vantavano per questa opera, assicurando che come PROJECT FINANCING, era a SOLO CARICO DEI PRIVATI che l’avevano proposta. Adesso che paghino loro e gli sprovveduti che li hanno eletti.

    1. Scritto da pedro

      ehm.. se non ricordo male anche lo stesso Renzi ha partecipato alle varie inaugurazioni in pompa magna, cercando di “mettere il cappello” su quest’opera.

  8. Scritto da 081

    e io che pensavo che certe cose accadessero solo in Campania

  9. Scritto da gielle

    Forse mi sono perso qualcosa: cosa c’entra Brembo dell’icona con Brebemi?

  10. Scritto da Capaci Tutti

    Adesso vediamo se è legale far correre il rischio d’impresa …. agli altri. Bella la vita.

  11. Scritto da Gina

    rendiamola gratuita a questo punto basta mantenuti

  12. Scritto da gio

    Brave, ecco dove vanno a finire le nostre tasse.
    Ai piccoli non regala niente nessuno

  13. Scritto da Magister

    Bravi! Era ora che qualcuno dicesse qualcosa in merito.

  14. Scritto da kappa

    Finalmente una buona notizia, dopo aver regalato le autostrade ai privati , qua gli diamo pure i soldi, un’opera veramente inutile che spreca soldi pubblici sempre per fini privati …grazie !

    1. Scritto da alcide

      non capisco dove sia la buona notizia. aspettiamo (eventuali) sentenze prima di gioire, o no? intanto ci teniamo un abominevole ed inutile mostro, sotto cui sono stati nascosti rifiuti speciali e tossici… e lasciamo i proprietari “vittime” degli espropri in attesa dei pagamenti…

      1. Scritto da Michele

        Ma è vero che la A4 ha chiesto 500 milioni di euro di risarcimento (non so se allo stato o a BreBeMi) perché gli ha sottratto utenti? Saremmo alla follia!