BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Al centro congressi “Scuola in Musica” con Luigi Berlinguer

Venerdì 13 novembre al centro congressi "Giovanni XXIII" di Bergamo si tiene il convegno “Scuole in Musica” con la presenza di Luigi Berlinguer.

Più informazioni su

“Scuole in Musica. Verticalità per la continuità dalla scuola dell’infanzia all’alta formazione” è il titolo del convegno di venerdì 13 novembre, dalle 14.45 alle 18.30, ospitato alla sala Alabastro del centro congressi di Bergamo, in viale Papa Giovanni XXIII, 106.

Interverranno relatori dall’alto profilo scientifico e parteciperà anche l’onorevole Luigi Berlinguer – già ministro della pubblica istruzione e attuale presidente del comitato nazionale per l’apprendimento pratico della musica nella scuola – che interverrà sul tema: “Musica a scuola per tutti”.

L’evento è promosso dall’Ufficio scolastico territoriale di Bergamo in collaborazione con il conservatorio “Gaetano Donizetti” (è previsto un suo momento musicale) e il Centro Congressi “Giovanni XXIII”, e viene organizzato dal Tavolo tecnico provinciale “Musica e Scuola”.

Patrizia Graziani, dirigente dell’Ufficio scolastico territoriale dei Bergamo, spiega: “Il convegno affronta fondamentali aspetti di carattere didattico, pedagogico e normativo relativi all’insegnamento della musica e dello strumento nella scuola. Particolare attenzione viene rivolta al curricolo verticale di musica dalla scuola dell’infanzia al conservatorio, come al raccordo fra scuole dell’infanzia, primarie, scuole medie a indirizzo musicale, licei musicali e conservatorio”.

Un evento di respiro nazionale a Bergamo, terra ricca di esperienze e progetti innovativi come testimoniato da “La musica fa scuola. Le scuole in concerto dall’infanzia al conservatorio” del 18 maggio, con l’esibizione dei bambini dell’infanzia sino ai giovani musicisti del conservatorio, passando dai talenti delle primarie e medie a indirizzo musicale e del liceo musicale.

La provincia di Bergamo ha diverse esperienze innovative nella didattica della musica nelle scuole dell’infanzia; molte esperienze di approccio alla musica nelle primarie, di cui due con esperienze di avvio alla pratica strumentale approvate dal Miur – Ministero dell’istruzione, università e ricerca (Istituti comprensivi “I Mille” e “Muzio” di Bergamo); ventuno scuole medie a indirizzo musicale cui si aggiunge, dal 2012, l’orchestra provinciale giovanile smim “Maggio in 7 note”; il liceo musicale “Secco Suardo” con due sezioni e tre formazioni musicali (coro polifonico misto, orchestra sinfonica, big band).

Il convegno è riconosciuto come attività di formazione e aggiornamento dei docenti, con attestato finale di partecipazione. Un invito particolare è rivolto a dirigenti, docenti, genitori, studenti, operatori del settore musicale.

L’ingresso è libero.

È gradita l’iscrizione via web (https://goo.gl/928VqL) ed è aperto un forum sui temi del convegno (www.scuoleinmusica.it).

Il Tavolo tecnico provinciale “Musica e Scuola”, promosso dall’Ufficio scolastico territoriale, dal 2012 si occupa del coordinamento sia tra i diversi gradi scolastici sia tra questi e il Conservatorio riguardo alla continuità-verticalità curricolare (aspetti didattici e organizzativi). Coordinato da Guglielmo Benetti, docente referente provinciale musica all’Ufficio scolastico territoriale, è composto dai docenti: Virginia Longo per le scuole dell’infanzia, Stefano Miceli per le primarie, Fabio Locatelli per le medie a indirizzo musicale (smim), Vito Isaia e Giovanni Podera per il liceo musicale “Suardo” di Bergamo, Matteo Corio per il liceo musicale del Collegio Vescovile Sant’Alessandro di Bergamo, Marco Giovanetti, referente del Conservatorio “Donizetti”.

Per avere ulteriori informazioni consultare il sito internet www.istruzione.lombardia.gov.it/bergamo.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.