BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Ubriaco, picchia la moglie e la figlia minorenne: arrestato 34enne

La Polizia di Stato di Bergamo, domenica 8 novembre 2015, ha arrestato J.C.P.C., nato in Ecuador il 27 gennaio 1981 e residente a Bergamo, in regola con le norme sul soggiorno, per aver picchiato, ingiuriato, minacciato e ferito la moglie e la figlia minore.

Più informazioni su

La Polizia di Stato di Bergamo, domenica 8 novembre 2015, ha arrestato J.C.P.C., nato in Ecuador il 27 gennaio 1981 e residente a Bergamo, in regola con le norme sul soggiorno, per aver picchiato, ingiuriato, minacciato e ferito la moglie e la figlia minore.

In particolare, durante la notte di domenica, personale dell’Ufficio Volanti, coordinati dall’Ispettore Capo Massimino, è intervenuto presso l’abitazione dell’arrestato su richiesta della moglie di J.C.P.C., che tornando a casa dopo una serata di bagordi, in preda all’alcol, ha iniziato a picchiare, minacciare e ingiuriare la donna perché non rassegnato dalla fine della loro relazione.

Durante la lite l’arrestato brandendo un coltello da cucina lo ha lanciato verso la donna mancandola di poco. Le urla della donna spaventata dalla condotta del marito hanno svegliato la figlia minore della coppia, che è intervenuta in difesa della mamma, rimediando una ferita alla mano ed una contusione alla gamba.

L’uomo all’arrivo degli agenti era ancora all’interno dell’appartamento ed è stato arrestato; il coltello utilizzato per ferire la figlia e tentare di colpire la moglie è stato sequestrato. J.C.P.C. non era nuovo ad episodi di maltrattamento in famiglia e lesioni, in altre occasioni infatti il personale dell’Ufficio Volanti era intervenuto presso la sua abitazione familiare per analoghi episodi di violenza.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.