BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

“Possibile” diventa partito Anche a Bergamo le assemblee dei civatiani

Gli 'Stati Generali' di "Possibile", la nuova formazione politica guidata da Pippo Civati si terranno a Napoli il 21 novembre: sono convocati per votare lo Statuto e costituire l'Associazione Possibile come Partito Politico ai sensi di legge.

Più informazioni su

Gli ‘Stati Generali’ di "Possibile", la nuova formazione politica guidata da Pippo Civati si terranno a Napoli il 21 novembre: sono convocati per votare lo Statuto e costituire l’Associazione Posssibile come Partito Politico ai sensi di legge.

Da quel giorno partirà a tutti gli effetti l’iter di svolgimento del Primo Congresso Nazionale di Possibile.

Il percorso parte da subito nei Comitati per esaminere e discutere le bozze per lo Statuto e i Regolamenti, i contributi tematici, e redigere, votare e sottoporre contributi ed emendamenti che il Comitato Nazionale potrà assumere in vista dell’assise nazionale.

A Bergamo i lavori del comitato "I bastioni di Orione" si svolgeranno presso la sede di via Ghislanzoni 37.

La prima sessione si svolgerà lunedi 9 novembre alle 21:

– discussione della bozza di statuto e regolamenti – discussione dei contributi tematici

– "Le vie Possibili" discussione su un progetto specifico da realizzare come comitato La seconda giovedi 12 novembre alle 21:

– discussione e votazione dei contributi e degli emendamenti emersi nella sessione del 9 ed elaborati nei giorni precedenti

– elezione di 3 delegati – in alternanza di genere – per gli stati generali del 21 novembre Colgo l’occasione per rammentare che agli Stati Generali partecipano con diritto di voto i delegati eletti dai Comitati di Possibile.


Possono inoltre partecipare con diritto di parola tutti gli iscritti e possono assistere in qualità di invitati gli interessati che ne facciano richiesta.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Carlo

    È’ più dignitosa una sinistra divisa e sconfitta piuttosto che stare con i leccapiedi di Renzi

  2. Scritto da giuseppe

    Innanzitutto sinistra italiana è un gruppo politico e non un partito. Possibile si sta organizzando come gli altri partiti. Il M5S è l’unico che non si mischia con questi intrallazzoni che non vogliono cambiare una beata m…!

  3. Scritto da Mauro Invernizzi

    Non uno, ma due nuovi partiti alla sinistra del PD: “Sinistra italiana” e “Possibile”: si ricomincia con la frammentazione. Non impareranno mai

    1. Scritto da andrea

      Ennesimo esempio di sinistra velleitaria e massimalista destinata, come sempre, a perderede e sopratutto a far perdere la sinistra riformista. Non capiranno MAI

    2. Scritto da paolot

      Esatto.

    3. Scritto da Lã ilâha ill'Allah

      Meglio le ammucchiate Lega, FI, Fratelli d’Italia, che si devono mettere in 3 x arrivare ai livelli del M5S?