BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

“Lo streaming danneggerà la radio? No, il vero ostacolo è la mancanza di passione”

John Richards, padre fondatore di KEXP, una delle più importanti radio trasmesse negli Stati Uniti, è stato intervistato da Rolling Stones che ha raccontato le origini questo progetto così innovativo.

John Richards, padre fondatore di KEXP, una delle più importanti radio trasmesse negli Stati Uniti, è stato intervistato da Rolling Stones che ha raccontato le origini di questo progetto così innovativo.

Seattle è la città che ha permesso alla radio di esprimersi e di farsi valere, inoltre, importante è stato l’aiuto dell’università di Washington, la quale, ha favorito l’espansione ad un pubblico molto più vasto. Nel tempo KEXP ha subito una graduale ed ininterrotta evoluzione sia in ambito musicale affrontando generi musicali come il rock, il grunge, l’indie e l’hip hop, sia in ambito tecnologico. L’ultima invenzione? La versione online della radio. Molti critici concordano che lo streaming sia una perfetta condanna a morte per le radio attuali.

Richards risponde alle critiche così: “Le uniche radio che moriranno sono quelli che meritano di morire”. Lo stesso autore evidenzia quali saranno le stazioni che subiranno una morte istantanea, tra queste, fa un accenno alle compagnie che trasmettono musica commerciale. Le cosiddette “Macchine da soldi” esplicita Richards. Eppure vi sono dei casi straordinari, basta pensare ad Apple Music sulla quale ci si può sintonizzare 24 ore su 24: offre al pubblico una grande varietà di scelta che sta aumentando a vista d’occhio. Lo streaming è soltanto un metodo sviluppatosi negli ultimi anni, non sostituisce la radio in se, anzi ne migliora le qualità.

I podcast, i live in studio, le visualizzazioni e i contatti abbondano. Potremmo definirlo come un’ integrazione tra i due ambiti e questo alla gente piace. Soltanto negli ultimi cinque anni si è riscontrata una concentrazione di musica streaming talmente alta come mai nella storia, sorge però spontanea una domanda: come può rimanere in vetta, questo metodo di condivisione, negli anni da qui a venire? Richards, ancora una volta, dichiara che la passione è l’unico principio che i dj di KEXP devono avere per fare musica, senza di essa, niente può andare avanti. “Non hai più passione? Bene, puoi andare”.

Anna Alberti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.