BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

I lavoratori bergamaschi della grande distribuzione scendono in piazza fotogallery

Sabato 7 novembre, poco dopo le 17, piazza Matteotti è diventata il palcoscenico della manifestazione dei lavoratori bergamaschi di supermercati e ipermercati che, per attirare l'attenzione, hanno scelto un flash-mob illuminato dalle fiamme delle torce portate dai manifestanti e "sputate" dalla bocca di un mangiafuoco ingaggiato per l'occasione, con tanto di marchio "Coop" attaccato sulla schiena.

Hanno approfittato del primo buio per alzare la loro protesta contro quel contratto di lavoro rimasto fermo da ventidue mesi. Anche a Bergamo i lavoratori della grande distribuzione sono scesi in strada per far sentire tutto il loro malcontento, e sabato 7 novembre, poco dopo le 17, piazza Matteotti è diventata il palcoscenico della manifestazione dei lavoratori bergamaschi di supermercati e ipermercati che, per attirare l’attenzione, hanno scelto un flash-mob illuminato dalle fiamme delle torce portate dai manifestanti e "sputate" dalla bocca di un mangiafuoco ingaggiato per l’occasione, con tanto di marchio "Coop" attaccato sulla schiena.

La protesta, proclamata da Filcams-Cgil, Fisascat-Cisl e Uiltucs-Uil ha visto scendere in strada a Bergamo più di trecento persone che, armate di striscioni, bandiere, fischietti e, come detto, torce, hanno fatto sentire il loro malcontento anche sotto le Mura venete. Slogan contro le liberalizzazioni degli orari, contro i turni domenicali e, ovviamente, contro la decisione di lasciare inalterato quel Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro che nessuno sistema più da ventidue mesi.

Per la gallery della manifestazione clicca QUA

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da gigia

    lavorate …..certa gente è nata per lo schiavismo ?

  2. Scritto da Max74

    Io ieri pomeriggio ero in piazza matteotti ed ho scioperato.nonostante sia padre di famiglia,tre bocche da sfamare..ho rinunciato ad una giornata pagata per sposare questa nobile causa..io e tutti queli che erano in piazza ,la mia parte l’ho fatta,adesso tocca ai sindacati fare la loro..ci hanno detto che ci volevano in piazza e siamo andati….adesso che si attivino ……visto che il loro stipendio ce l’hanno assicurato

  3. Scritto da Giorgia

    Ricordatevi che ci sono persone assunte solo per lavorare il sabato e la domenica..tipo me..pensate alle conseguenze quanti lavoratori a casa!!!!

  4. Scritto da antonio

    Cara Claudia io sono disoccupato e non ho famiglia, lasciami il tuo posto di lavoro e passerei tantissimo tempo con la tua famiglia. Quando ti diranno ma perché mamma è sempre a casa? Credimi la famiglia è il posto in cui non vorresti stare.
    Non so di chi sia la colpa….ma è dura… ( il telefono da qui scrivo non è mio…il mio l’ ho venduto)

  5. Scritto da Claudia

    Carò Paolo io lavoro in un supermercato aperto tutte le domeniche ed io lavoro tutte le domeniche la domenica mi piacerebbe passarla con la mia famiglia come di sicuro avrai tu e non c e solo la domenica x fare la spesa ma anche
    A sera fino alle 22 e il sabato

  6. Scritto da Paolo

    È sempre una questione molto controversa! Io che lavoro da mattina a sera tutta settimana, vorrei avere tempo per far le spese di domenica. Ma naturalmente i lavoratori della GDO non vanno schiavizzati. Abbandonate i sindacati che ci hanno fregato tutti noi lavoratori. Hanno lasciato fare ai politicanti gli schiavisti di noi lavoratori.

    1. Scritto da gardenia

      Sarebbe bello se foste capaci di fare dei turni di 5 giorni ciascuno , ogni turno sopperisce l’altro, in maniera che ciascuno abbia almeno una o due domeniche o sabati al mese da restare in famiglia e fare quello che vuole , senza per questo negarsi tutto.
      E’ bello prendere sù ed uscire con la propria famiglia per andare tutti assieme a fare festa, sono cose che non tornano più

    2. Scritto da gardenia

      Sarebbe bello se foste capaci di fare dei turni di 5 giorni ciascuno , ogni turno sopperisce l’altro, in maniera che ciascuno abbia almeno una o due domeniche o sabati al mese da restare in famiglia e fare quello che vuole , senza per questo negarsi tutto.
      E’ bello prendere sù ed uscire con la propria famiglia per andare tutti assieme a fare festa, sono cose che non tornano più

    3. Scritto da gardenia

      Sarebbe bello se foste capaci di fare dei turni di 5 giorni ciascuno , ogni turno sopperisce l’altro, in maniera che ciascuno abbia almeno una o due domeniche o sabati al mese da restare in famiglia e fare quello che vuole , senza per questo negarsi tutto.
      E’ bello prendere sù ed uscire con la propria famiglia per andare tutti assieme a fare festa, sono cose che non tornano più