BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Feste di San Martino, concerti, teatro e… il weekend in provincia

Feste, concerti, spettacoli teatrali, mostre: sono numerose le iniziative promosse in Bergamasca per divertirsi, stare in compagnia e rilassarsi nel fine-settimana. Ecco la panoramica degli eventi proposti in provincia sabato 7 e domenica 8 novembre.

Feste, concerti, spettacoli teatrali, mostre: sono numerose le iniziative promosse in Bergamasca per divertirsi, stare in compagnia e rilassarsi nel fine settimana: in calendario ci sono proposte per ogni età e per tutti i gusti. Tra gli eventi in provincia (quelli in città leggili qui) spiccano le prime sagre di san Martino, tradizionale appuntamento di metà novembre, con animazioni, esposizioni, intrattenimenti e degustazioni di specialità autunnali. Ne sono esempi le kermesse organizzate a Torre Boldone, Leffe e Adrara San Martino.

A Xino di Fonteno, invece, prosegue la "Sagra di San Carlo", con mercatini e prodotti tipici, mentre a Torre Boldone c’è la sagra del foiolo. Gusto e tradizione sono protagonisti anche a Martinengo, dove si svolge la "Giornata agricola martinenghese" alla sua dodicesima edizione organizzata dal gruppo amici della campagna. In particolare, sabato 7 novembre, in piazza Maggiore alle 19 ci sarà la cena rustica seguita dall’agritombola. Alle 20.30 si terrà l’ottava corsa delle lumache e il tiro al trattore alle 21.30.

Voltando pagina, a Paladina domenica 8 novembre si rinnova l’appuntamento con "Per filo e per sogno"; la fiera del tessile biologico ecologico, che quest’anno è giunta all’11esima edizione. L’iniziativa si svolge al centro sportivo comunale di Paladina, dalle 10 alle 18.30. La manifestazione è promossa dai Gas (Gruppi di acquisto solidale) di Paladina, Ponte San Pietro, Curno, Mozzo e Bergamo (AltrogasFontana e BoBoCe) in collaborazione con Mercato&Cittadinanza e con il patrocinio del Comune di Paladina. Oltre alla vendita di abbigliamento eco-sostenibile, come ormai da tradizione, saranno organizzati laboratori e attività creative per adulti e bambini.

Nel fine settimana, poi, non manca, la musica. Ad esempio, al Druso di Ranica sabato è in programma un concerto dei Vipers, per una serata in omagio ai Queen. A Gandino, invece, prende il via il "Festival internazionale della chitarra", che quest’anno è giunto alla quarta edizione: sabato 7 novembre alla biblioteca comunale "Brignone" si tiene un concerto di Riccardo Zappa che, nella sua carriera, ha collaborato con Eros Ramazzotti, Gino Paoli, Mina, Mia Martini, Fiorella Mannoia, Giorgio Gaber, Eugenio Finardi, Antonello Venditti; e sono stati ospiti dei suoi album alcuni tra i migliori sessionman, quali Tullio De Piscopo, Vince Tempera, Walter Calloni, Ellade Bandini, Rino e Marco Zurzolo, Ares Tavolazzi, Mark Harris, Julius Farmer, Lele Melotti e molti altri.

Per concludere, da evidenziare spettacoli teatrali organizzati in diverse località. Ad esempio, sabato ad Albano Sant’Alessandro si rinnova l’appuntamento con “Albanoarte teatro festival”, che propone lo spettacolo “La fortuna di chiamarsi Abdul”. Ecco la panoramica degli eventi promossi in provincia sabato 7 e domenica 8 novembre.

ADRARA SAN MARTINO

– Sino al 15 novembre proseguono le feste patronali di San Martino. Sabato 7 novembre il programma prevede: alle 9 mattinata Aperta agli alunni delle scuole primarie e secondarie di Adrara San Martino Adrara e San Rocco argomento trattato "Il cibo"; alle 13 pranzo collaboratori/organizzatori; alle 17.30 "Paese Aperto – La via principale del paese", con bancarelle; alle 18.30 apertura cucina e alle 21 serata danzante sulle note del ballo liscio con l’orchestra "Valli & Palma". Durante la serata, animazione per bambini in spazio dedicato. Domenica 8 novembre, invece, si tiene il palio delle contrade "Drera vs Drera"; alle 16 "Paese Aperto – La via principale del paese" con bancarelle; alle 16 ritrovo in tensostruttura; alle 16.30 corteo fino alla chiesa accompagnati dal corpo musicale; alle 17 messa e benedizione dei gonfaloni delle contrade; alle 18 accoglienza in tensostruttura; alle 18.30 apertura del palio delle contrade e cena su prenotazione. In caso di maltempo ci si ritrova in chiesa direttamente alle 17.

ALBANO SANT’ALESSANDRO

– Sabato 7 novembre, alle 21 al teatro "Don Bosco", in oratorio, si rinnova l’appuntamento con "Albanoarte teatro festival". Va in scena lo spettacolo "La fortuna di chiamarsi Abdul", vincitore “Miglior Spettacolo” alla quarta edizione di “Benvenuto Teatro”. Commedia in 2 atti di Isacco Milesi con Adriana Vismara, Gianfranco Biava, Claudio Carissimi, Clementina Rizzetti, Robert Ediogu, Maria Manzoni, Fede Zenoni, Lino Zenoni, Luciana Magri, Luigi Vismara. Regia e scene Isacco Milesi – scene Roberto Zambetti – canzone originale di Isacco Milesi cantata da Robert Ediogu – tecnici luci/audio Davide Ghisalberti, Matteo Bosatelli, Carlo Gustinetti. Una produzione Albanoarte Teatro. Il regista Isacco Milesi spiega: "C’è poco da essere fortunati nel chiamarsi Abdul, giovane di colore, di religione islamica, fuggito dalla fame e dall’atrocità della guerra che imperversa nella sua Nigeria. Non sempre è fortuna, ritrovarsi poi in una città come Milano, nel tentativo di costruirsi un futuro dignitoso tra problemi d’integrazione in una cultura diversa, spesso ostile e razzista, sopravvivendo con lavori precari o illegali per aiutare a distanza la famiglia, mantenere se stesso, gli studi ed onorare l’affitto, non puntualmente pagato, del monolocale che divide con otto compagni extracomunitari. Infatti arriva l’ennesimo sfratto. Da qui inizia la nostra commedia. Nel tentativo di recuperare una borsa d’indumenti lasciata nel vecchio appartamento, Abdul verrà a contatto con i nuovi inquilini: una famiglia molto particolare tormentata da problemi esistenziali. Un diplomatico in fuga perenne dalla moglie schizoide, morbosamente attaccata all’unico figlio costretto a sua volta a nasconderle l’esistenza della fidanzata. Approfittando della loro ospitalità verrà coinvolto pienamente nei loro dubbi freudiani, dalle loro tragiche ed esilaranti bugie ed imprevedibili trasformismi. Benché molto lontani dal suo modo di essere, egli cercherà di comprenderne i tormenti e con incredibile leggerezza, forte della “corazza” che la vita gli ha costruito addosso, riuscirà perfino a risolverli in un clima quasi fiabesco. È del tutto normale che l’uomo, per sopravvivere, fin dalle sue origini abbia dovuto confrontarsi con altri popoli e stili di vita. I problemi d’impatto culturale e razziale dovuti ai flussi migratori sono certamente molti e reali e la paura di chi non si conosce ci fa assumere spesso posizioni di difesa se non di rifiuto. “L’immigrato non è un mostro da abbattere, ma una persona da conoscere”. La fortuna di Abdul e degli altri personaggi sta in questo loro incontro: nell’opportunità di conoscersi e capirsi nelle rispettive diversità, vere  risorse e ricchezze per il bene di tutti". Il biglietto di ingresso è di 8 euro, ridotto a 6 euro per gli over 65 e a 3 euro per i ragazzi sino a 18 anni.

– Domenica 8 novembre ad Albano sant’Alessandro si tengono le celebrazione della Giornata dell’Unità nazionale e della festa delle forze armate. Il programma prevede: alle 9 il ritrovo alla piazza Caduti per la Patria di tutti gli invitati e ricevimento delle autorità; alle 9.30 la celebrazione della messa per i Caduti di tutte le guerre, alla chiesa parrocchiale. Terminata la funzione, si formerà il corteo che dal municipio muoverà verso i monumenti delle Associazioni e ai Caduti per la deposizione di corone d’alloro, accompagnato da corpo musicale. Infine, alle 11.45 si tiene un momento di preghiera presieduto dal parroco e discorso del sindaco Maurizio Donisi in Piazza dell’Alpino. A seguire, rinfresco alla sede municipale e possibilità di partecipare al pranzo conviviale alla sede del gruppo Alpini in via Vitali. La quota di partecipazione al pranzo è di 15 euro per i tesserati e, per simpatizzanti e/o familiari, di 20 euro. La manifestazione è promossa dal Comune di Albano Sant’Alessandro in collaborazione con il locale gruppo Alpini.

ALBINO

– Sabato 7 novembre, alle 20.45 alla chiesa della Madonna del pianto si tiene un concerto di clarinetto e pianoforte nell’ambito della rassegna “Elevazioni musicali”. Per avere ulteriori informazioni è possibile inviare un’email all’indirizzo di posta elettronica cultura.albino.it.

– Domenica 8 novembre arriva ad Albino, con il patrocinio del Comune, l’ultima tappa di "Admorun", una serie di corse solidali organizzate sul territorio lombardo da Admo – Associazione Donatori Midollo Osseo. La partenza è prevista per le 9.30 dal nuovo polo scolastico di Desenzano Comenduno di via IV Novembre, Albino. Il percorso, rivolto a neofiti della corsa e non, si svolgerà su 5 o 10 km lungo strade prevalentemente pianeggianti e sarà presidiato dalle 9.30 alle 12. La quota partecipativa è di minimo 5 euro e permette a tutti di partecipare al Pasta Party di fine gara. Nel caso si voglia ricevere anche la maglia tecnica e testimoniare anche con l’abbigliamento il proprio impegno, la quota d’iscrizione è di 10 euro. Per chi non vuole correre, l’invito è per l’Admo Village, uno spazio dedicato all’intrattenimento e all’informazione. Un luogo piacevole dove trascorrere la giornata in compagnia di Admo, per condividere e promuovere la Cultura del Dono.

– Domenica 8 novembre, alle 17 alla chiesa di san Bartolomeo si tiene un concerto del coro “Gli Armonici”. L’ingresso è libero. Per avere ulteriori informazioni è possibile telefonare al numero 035.753441.

ALMENNO SAN BARTOLOMEO

– Domenica 8 novembre Almenno San Bartolomeo celebra la giornata dell’unità nazionale e delle forze armate. Il programma prevede: alle 8.30 il ritrovo alla camera ardente delle salme dei Caduti della seconda guerra mondiale posta al municipio di Almenno San Bartolomeo in via IV novembre, 66, con rinfresco offerto dall’amministrazione comunale. Quindi, alle 9 inizio della cerimonia con discorso del sindaco Gianbattista Brioschi e, a seguire, breve intervento dello storico Ermanno Arrigoni e dei rappresentanti delle associazioni di: Caduti e Dispersi di Bergamo; Federazione Combattenti e Reduci di Bergamo; alle 9.30 consegna della Piastrina militare ai parenti del carabiniere Giovanni Belotti, deceduto in Russia. Alle 10.05 alzabandiera al monumento dei Caduti e deposizione della corona d’alloro ai Nomi dei Caduti e silenzio d’ordinanza. Alle 10.15 corteo verso la chiesa parrocchiale dove, alle 10.30, verrà celebrata la messa per tutti i Caduti. Terminata la funzione, alle 11.30 si riunirà il corteo delle esequie che dalla chiesa parrocchiale proseguirà verso il cimitero del Capoluogo, dove si terranno la benedizione delle salme da parte del parroco, la preghiera dell’alpino e del fante. Alle 11.50 si continuerà con l’inaugurazione e la benedizione del nuovo monumento per le salme dei Caduti, internati nei campi di concentramento e rientrate in patria dopo 70 anni. Si terrà la sepoltura delle salme, con onori militari, deposizione della corona al monumento ed esecuzione del silenzio d’ordinanza. Infine, alle 12.30 è possibile partecipare al pranzo al Palalemine, in via Montale. La quota di partecipazione al pranzo è di 15 euro, con prenotazione telefonando al numero 035.644114. Il ricavato sarà devoluto al rientro dei Caduti della seconda guerra mondiale. Presterà servizio la Fanfara Alpina “Ramera” di Ponteranica. Tutta la popolazione è invitata. La manifestazione è promossa dal Comune di Almenno San Bartolomeo in collaborazione con: Sezione Combattenti e Reduci, Sezione Caduti e Dispersi – Gruppo Alpini, Nucleo di Protezione Civile, Carabinieri, Bersaglieri, Avieri, Accademia Guardia di Finanza e Parrocchia di Almenno San Bartolomeo.

ALMENNO SAN SALVATORE

– Domenica 8 novembre Almenno San Salvatore celebra la giornata dell’unità nazionale e delle forze armate. Il programma prevede: alle 10.15 ritrovo in municipio con ricevimento delle autorità; alle 10.45 inizio del corteo per la chiesa parrocchiale dove, alle 11, viene celebrata la messa in suffragio dei Caduti con recita della preghiera del combattente. Terminata la funzione, alle 11.45 ricomposizione del corteo per il monumento ai Caduti, alzabandiera, deposizione della corona d’alloro, discorso delle autorità e deposizione di un omaggio floreale alla tomba ossario dei Caduti al cimitero. La cittadinanza è invitata a partecipare e ad esporre il tricolore. La manifestazione è promossa dal Comune di Almenno San Salvatore in collaborazione con l’associazione Combattenti e Reduci e il locale gruppo Alpini.

ARDESIO

– Sabato 7 novembre Ardesio celebra la giornata dell’unità nazionale e delle forze armate, in ricordo dei Caduti. Il programma prevede: alle 10 adunanza in piazza Monte Grappa; corteo e sfilata nel centro storico verso il Monumento dei Caduti, con la partecipazione delle scuole del territorio; e alle 10,20 deposizione corona d’alloro al Monumento dei Caduti. Nel corso della manifestazione si esibirà il Corpo Musicale di Ardesio. I cittadini sono invitati a esporre il tricolore e a imbandierare le case. Hanno confermato la presenza alla celebrazione il Prefetto di Bergamo Francesca Ferrandino e il neo-rettore dell’Università degli Studi di Bergamo Remo Morzenti Pellegrini. – Domenica 8 novembre all’oratorio si rinnova l’appuntamento con la tradizionale castagnata. Si potranno degustare caldarroste, tè e vin brulé.

AVIATICO

– Sabato 7 novembre, alle 20.30 alla sala civica di Aviatico si tiene la presentazione del libro "Come una fiamma accesa – I quattro fratelli Carrara Caduti nella Grande Guerra", di Aurora Cantini. L’iniziativa rientra tra le proposte per commemorare la giornata dell’unità nazionale e delle forze armate, in ricordo dei Caduti.

– Domenica 8 novembre, alle 10 alla chiesa di Amora viene celebrata una messa in suffragio dei Caduti di tutte le guerre. A seguire, alle 11, corteo dalla chiesa parrocchiale al monumento dei Caduti ad Amora e deposizione della corona al Milite Ignoto, discorso del sindaco e benedizione del parroco. A seguire, rinfresco e aperitivo.

– Domenica 8 novembre, ad Aviatico si tengono le celebrazioni della giornata dell’Unità nazionale. Il programma prevede: alle 11 celebrazione della messa in suffragio dei Caduti di tutte le guerre; alle 11.45 corteo dalla parrocchia al monumento dei Caduti di Aviatico, in piazza Papa Giovanni XXIII e deposizione della corona d’alloro al Milite Ignoto; discorso del sindaco e benedizione del parroco. Infine, rinfresco e aperitivo alla sede degli Alpini di Aviatico. La manifestazione è promossa dal Comune e dal locale gruppo Alpini.

AZZANO SAN PAOLO

– Sabato 7 novembre Azzano San Paolo celebra la giornata dell’unità nazionale e delle forze armate, in ricordo dei Caduti. Il programma prevede: alle 15,30 ritrovo al piazzale Brigata Alpina Orobica; alle 15,45 inizio corteo con spostamento verso il monumento ai fratelli Piacentini e al cippo dedicato ai Cavalieri di Vittorio Veneto; onore ai caduti con deposizione di fiori e alzabandiera; spostamento verso la piazza IV Novembre per la commemorazione davanti al monumento dei caduti con deposizione corona d’alloro e discorso delle autorità; alle 16,45: termine della manifestazione.

AZZONE

– Domenica 8 novembre Azzone celebra la giornata dell’unità nazionale e delle forze armate. Il programma prevede: alle 9 la celebrazione della messa in suffragio dei Caduti alla chiesa di Azzone; a seguire, corteo verso il monumento ai Caduti e deposizione corona d’alloro. Alla frazione di Dezzo, alle 10.30, celebrazione della messa in suffragio dei caduti; a seguire, deposizione corona d’alloro alla lapide dei Caduti. Durante le cerimonie sarà consegnata copia della Costituzione italiana ai neodiciottenni. Tutta la cittadinanza è invitata a partecipare.

BARIANO

– Domenica 8 novembre, all’interno della campagna "Nati per leggere", dalle 14.30 alle 18 si tiene l’apertura straordinaria della biblioteca comunale, con lettura animata del Teatro Caverna e merenda. Per avere ulteriori informazioni consultare il link: http://www.comune.bariano.bg.it/schede.aspx?azione=carica_scheda&id_scheda=402&tipo=news.

– Sino a lunedì 9 novembre allo "Stallo della Misericordia" di Bariano si può visitare la mostra storico-militare "Dal Piave al Don – Il regio esercito italiano tra le due guerre", con cimeli, armi e uniformi. L’esposizione è aperta domenica 8 novembre dalle 9 alle 12 e dalle 16 alle 20; lunedì 9 novembre dalle 9 alle 12. L’iniziativa è promossa dall’associazione nazionale Combattenti e Reduci – Sezione di Bariano, per ricordare il centenario dello scoppio della prima guerra mondiale, estendendosi anche al secondo conflitto mondiale.

BERBENNO

– Domenica 8 novembre il Comune di Berbenno celebra la giornata dell’unità nazionale e delle forze armate. Il programma prevede: alle 10 ritrovo al palazzo municipale; alle 10.15 corteo per la chiesa parrocchiale, dove viene celebrata la messa in suffragio dei Caduti; omaggio al Monumento e “Onore ai Caduti”; rinfresco al centro parrocchiale. – Sino al 15 novembre al salone dell’oratorio è possibile visitare la mostra "La Guerra del ’15-’18. Ricordi per non dimenticare. Foto e memorie dei caduti berbennesi". L’esposizione è aperta da martedì a sabato dalle 15 alle 18; domenica 8 novembre dalle 9 alle 12,30   e dalle 15 alle 19; domenica 15 novembre dalle 9 alle 12,30. Per avere ulteriori informazioni è possibile contattare la biblioteca telefonando al numero 035-860370.

BERZO SAN FERMO

– Domenica 8 novembre Berzo San Fermo ricorda i Caduti di tutte le guerre. Il programma prevede: alle 8:45 musica alla casa Micheli Sanga per gli ospiti con la Fanfara Alpina di Trescore Balneario; alle 9 ritrovo e ammassamento per tutti al municipio; alle 9:15 alzabandiera, omaggio degli alunni della scuola e saluto del babysindaco; alle 9.30 corteo lungo le vie Battisti, Immacolata, Locatelli, Veneto, Bergamo, San Giovanni Bosco accompagnati dalla Fanfara Alpina di Trescore Balneario; alle 10 messa in suffragio dei Caduti di tutte le guerre celebrata dal parroco don Massimo Locatelli e accompagnata dal coro Alpini Valcavallina; al termine, omaggio ai caduti al monumento con deposizione della Corona di alloro, benedizione e saluto del sindaco Luciano Trapletti. Infine, aperitivo offerto agli ambienti del centro sportivo comunale. Tutta la popolazione è invitata a partecipare e a esporre il tricolore.

BOSSICO

– Domenica 8 novembre Bossico celebra la giornata dell’unità nazionale e delle forze armate. Il programma prevede: alle 10.30 la celebrazione della messa in suffragio dei Caduti; alle 11.15 la deposizione della corona d’alloro al monumento, discorso commemorativo del sindaco Daria Schiavi e a seguire recita del rosario al cimitero.

BRIGNANO GERA D’ADDA

– Sabato 7 novembre si tengono le celebrazioni della Festa dell’unità nazionale e delle forze armate, in ricordo dei Caduti. Il programma prevede: alle 9.30 raduno nel cortile della scuola primaria e alzabandiera; alle 10 partenza del corteo per le vie del paese con omaggio floreale al monumento dei caduti con omaggio floreale al monumento dei Caduti di Nassiriya e al monumento dei bersaglieri; onore al monumento dei Caduti, discorsi commemorativi e celebrazione della messa al cimitero. Partecipa la scuola secondaria di primo grado.

CALCIO

– Domenica 8 novembre Calcio commemora i Caduti. Il programma prevede: alle 9,45 ritrovo all’ex palazzo comunale, con rinfresco offerto dal gruppo Alpini; alle 10 intervento delle autorità; alle 10,30 inizio corteo, alzabandiera e omaggio ai Caduti; alle 11 messa; alle 12 pranzo al ristorante Due Lanterne. Presterà servizio il Corpo Bandistico “San Gottardo”. Coloro che volessero partecipare al pranzo sono invitati a comunicare la propria adesione a Valeriano Cresci telefonando al numero 0363/968881 – e Santo Aglioni 335/6143644.

CALUSCO D’ADDA

– Domenica 8 novembre si tiene la celebrazione della Giornata dell’unità nazionale e delle forze armate, in ricordo dei Cauti. Il programma prevede: alle 10.30 il ritrovo in piazza del municipio. Alzabandiera ed Inno Nazionale; corteo per le vie cittadine con il corpo bandistico di Caravaggio; deposizione corone ai Monumenti all’Alpino, al Fante, ai Caduti; discorso delle Autorità. Infine, alle 11.15, messa animata dalle associazioni d’arma.

CALVENZANO

– Domenica 8 novembre alle 10.30 messa in parrocchia in suffragio di tutti i Caduti, seguita da corteo e omaggio ai monumenti, che si concluderà al camposanto.

CANONICA D’ADDA

– Sabato 7 novembre, alle 20.30 alla palestra delle scuole medie la Brass Band 96 presenta per la prima volta a Canonica d’Adda il nuovo progetto, un’opera per voce recitante e brass band costruita sul racconto di un alpino, Ludo Mantini, reduce dalla storica ritirata sul Don, nel corso della seconda guerra mondiale. Il direttore artistico dell’associazione musicale Brass Band 96, Gianmario Bonino, autore delle musiche e dell’adattamento dei testi, spiega: "Mi sono interessato alle sue parole perché, oltre a fornire una testimonianza diretta sul tragico episodio, narrano una storia d’amore tra il protagonista e una bella partigiana russa”. L’attore Emilio Martinelli impersonerà l’autore dello scritto nello spettacolo, dove le parole sono elevate a strumento che vive sullo stesso piano delle note. L’ingresso è libero e gratuito.

CAPRIATE SAN GERVASIO

– Domenica 8 novembre. Alle 15:30 e alle 17 al Teatrino del Villaggio di Crespi d’Adda, in via Marconi a Capriate San Gervasio, Pandemonium Teatro propone "Come Hansel e Gretel: briciole di plastica", di e con Walter Maconi; scene e luci di Carlo Villa e Max Giavazzi, consulenza musicale Max Giavazzi e collaborazione artistica Emanuela Palazzi. L’esibizione rientra tra le proposte della rassegna "Teatro a merenda". L’esibizione porta sul palcoscenico una storia di “carestia contemporanea” dove persistono gli elementi della tradizionale fiaba dei Fratelli Grimm, ma con una rivisitazione curiosa e insolita (dove non mancheranno risate e un lieto fine assicurato). Per avere ulteriori informazioni e per e prenotazioni telefonare al numero 035.235039 oppure inviare un’email a info@pandemoniumteatro.org.

CASIRATE D’ADDA

– Sabato 7 novembre, alle 18 al centro civico "I cento passi", in via Bergamina, 9 si tiene un incontro con Silvia Zucca. Silvia Zucca è nata a Piacenza ma vive e lavora a Milano da sempre. Il suo romanzo d’esordio, "Guida astrologica per cuori infranti" (Editrice Nord), è stato venduto in 16 paesi ancora prima della pubblicazione e i diritti cinematografici italiani sono stati acquisiti da Endemol. Laureata in Lingue e letterature straniere presso l’Università Cattolica di Milano, ha affiancato allo studio della letteratura quello del cinema, diplomandosi in regia alla Civica scuola di cinema e televisione. Nel 1999 un suo cortometraggio è stato selezionato al Festival Efebo d’Oro di Agrigento. Ha tradotto il secondo fortunato volume di James, "Cinquanta sfumature di nero" (Mondadori) e un centinaio di altri titoli. L’iniziativa rientra tra le proposte del festival dei narratori italiani "Presente prossimo". L’incontro è presentato da Raul Montanari, scrittore bergamasco e direttore artistico della manifestazione.

CASNIGO

– Sabato 7 novembre alle 20.45 al teatro del circolo Fratellanza, l’associazione Teatro Fratellanza presenta spettacolo di letture drammatizzate dal libro "Adamello, Ortigara, Grappa – Lettere dalla Grande Guerra dei fratelli Antonio, Piero e Vittorio Leidi". La rappresentazione è a cura del Teatro d’Occasione di Bergamo con presentazione dell’autore Elio Parsani e videoproiezione filmato sulla Guerra Bianca. L’iniziativa rientra tra le proposte della rassegna "1915-1918: La Grande Guerra". Per avere ulteriori informazioni è possibile telefonare al numero 328.2179577.

– Domenica 8 novembre si tengono le celebrazioni per la Giornata dell’Unità nazionale e delle forze armate. Il programma prevede: alle 9.15 il ritrovo in piazza San Giovanni Battista; alle 9.45 la partenza del corteo verso il cimitero, con deposizione della corona d’alloro alla tomba dei Caduti; e alle 10 la celebrazione della messa al cimitero. Seguirà corteo al monumento ai Caduti e deposizione della corona d’alloro. Presenzieranno il corpo musicale “Angelo Guerini” e il coro “Voci orobiche".

– Sino all’8 novembre nella sala Guerini Gualzetti della biblioteca è possibile visitare una mostra documentaria relativa alla ricerca sui Caduti e i soldati casnighesi nella prima guerra mondiale. L’esposizione è aperta sabato dalle 15.30 alle 18.30; domenica dalle 9 alle 12; mercoledì 4, giovedì 5 e venerdì 6 novembre dalle 20.30 alle 22.30. Per avere ulteriori informazioni è possibile contattare la biblioteca comunale, telefonando al numero 035741098 oppure inviare un’email all’indirizzo di posta elettronica biblioteca@comune.casnigo.bg.it.

CASTELLI CALEPIO

– Domenica 8 novembre Castelli Calepio commemora i Caduti. Il programma prevede: alle 9.30 ritrovo in piazza Vittorio Veneto a Tagliuno davanti al monumento dei Caduti e partenza del corteo; alle 10 messa nella chiesa di San Pietro Apostolo di Tagliuno, officiata dal parroco Don Sergio Réne Zinetti Subito dopo la messa deposizione dei mazzi di fiori ai monumenti dei caduti al parco Lelio Pagani, a seguire corteo sino al Monumento dedicato ai Caduti in piazza Vittorio Veneto. Alzabandiera e inno nazionale, deposizione della corona d’alloro in ricordo ed in onore dei nostri Caduti di tutte le guerre e in particolare ai nostri concittadini; e discorso delle autorità. La manifestazione sarà accompagnata dal corpo musicale cittadino. In mattinata le autorità renderanno omaggio ai caduti nel parco del Castello a Calepio e in via Conciliazione a Cividino, con la posa di un mazzo di fiori ai monumenti loro dedicati presenti nel Comune. Tutti i cittadini sono invitati a esporre il tricolore.

CASTIONE DELLA PRESOLANA

– Sabato 7 novembre alle 21 al cineteatro "Agli Abeti" di Bratto, Comici & Cosmetici e il coro Alpini di Ardesio presentano "Piastrine", dramma in due atti sulla ritirata di Russia, scritto e diretto da Vittorio Giudici e Luciano Ceresoli, realizzato grazie a Beppe Verzeroli, Robi Gaiti e Luca Beccarelli. Dirige il coro Alpini di Ardesio il maestro Marco Pedrana. I protagonisti sono: Chiara Benzoni, Vittorio Giudici, Simona Capelli, Mariam Nazha, Beppe Verzeroli e Luca Giudici.

CAVERNAGO

– Domenica 8 novembre, dalle 9 alle 13, in via Castello torna  “Dalla Terra alla Tavola” un mercato di cibi di qualità che provengono direttamente dai produttori.

CERETE

– Sabato 7 novembre è possibile partecipare al percorso turistico culturale “L’estasi e il mistero". Partendo dalla chiesa Parrocchiale di Cerete Basso, si salirà attraverso l’antica “via Mulina” verso la cappella dell’Annunciata e la parrocchiale di Cerete Alto, per raccontare i numerosi misteri della cripta sotterranea e i segreti dei dipinti estatici di San Francesco e Santa Teresa d’Avila. Il ritrovo è alle 15.30 alla parrocchia di Cerete Basso. La partecipazione è gratuita e, a seguire, si può effettuare un aperitivo offerto al bar One Vision. La prenotazione è obbligatoria. Per avere ulteriori informazioni è possibile telefonare al numero 342.3897672.

CLUSONE

– Sino all’8 dicembre al museo Arte e Tempo – Mat in via Clara Maffei, 3 è possibile visitare la mostra "Arte nel sacco", con le opere dell’artista clusonese Marco Cortiana. Il suo lavoro consiste nel plasmare plastiche tramite combustione o fusione  tratte da comuni sacchi dello sporco colorati e farne delle vere opere d’arte. Da Marilin Monroe a Jimi Hendrix a Louis Armstrong, Massimo Troisi. Come un pittore che applica il colore sulla tela, Marco Cortiana, anno 1958, dal 2007 sperimenta una tecnica unica e innovativa che prevede la sottrazione di colore dai sacchi sovrapposti per fare uscire la forma. Come Michelangelo diceva che l’opera è già nel blocco, noi diciamo che l’arte è già nel sacco. Nati da una materia nobile, il petrolio, destinati alla discarica, ed ora appesi in un salotto. I visitatori potranno anch’essi interagire con i quadri di Cortiana: nell’opera “Nel mare dei sogni” ognuno potrà attaccare la sua barchetta con la località dei propri sogni. L’esposizione è aperta venerdì dalle 15.30 alle 18.30, sabato e domenica dalle 10 alle 12 e dalle 15.30 alle 18.30. L’ingresso è libero. Per maggiori informazioni è possibile telefonare ai numeri 0346.25915 e 0346.22440, inviare un’email all’indirizzo di posta elettronica info@museoartetempo.it oppure consultare il sito internet www.museoartetempo.itwww.matclub.it.

– Sino all’8 novembre, al museo della basilica è possibile visitare la mostra "C’è pane per tutti – dal grano alla vera Vita”. Il percorso espositivo è articolato in tre sezioni distinte, ma complementari: la prima mostra la coltivazione di diversi tipi di frumento e di cereali , la seconda sezione presenta l’arte di fare il pane e la terza aiuta a comprendere il significato religioso del pane nella tradizione cattolica attraverso opere pittoriche. La mostra è aperta tutti i giorni dalle 10 alle 12 e dalle 15 alle 18. Per avere ulteriori informazioni accedere al sito internet www.artesacraclusone.it.

– Domenica 8 novembre è possibile partecipare al percorso turistico culturale “(Ri)costruiamo insieme l’orologio astronomico Fanzago di Clusone". L’itinerario prevede una visita alla torre dell’Orologio e laboratorio didattico di meccanica e di orologeria per ragazzi e per adulti, a seguire proiezione della volta celeste. Il ritrovo è alle 15.30 in piazza dell’Orologio. La quota di partecipazione è di 7,50 euro con degustazione all’osteria "La Torre". Per avere ulteriori informazioni e per effettuare prenotazioni (entro le 12 del giorno precedente) è possibile telefonare al numero 035.704063 oppure inviare un’e-mail all’indirizzo di posta elettronica iat@valseriana.eu.

CURNO

– Prosegue il nuovo progetto espositivo allestito da Contemporary Locus all’interno dell’Edificio 1 (palazzina uffici) dell’area Tesmec, imponente area industriale dismessa, alle porte di Bergamo. "Contemporary locus" in questi anni ha svelato al pubblico, attraverso il lavoro di artisti contemporanei, luoghi antichi, nascosti o dimenticati della città di Bergamo. Con questo nono progetto, "Contemporary locus 9", a cura di Paola Tognon, invita a lavorare in questo luogo Marie Cool e Fabio Balducci, artisti che vivono e lavorano tra Francia, Germania e Italia. Per questa occasione Cool e Balducci compongono un progetto site specific che torna a far vivere, attraverso opere, parte dei ritmi di lavoro dell’Edificio 1 – ex palazzina uffici – nell’area Tesmec, oggi dismesso. Sino al 15 novembre l’area ospita la seconda parte della mostra di Cool e Balducci attraverso video documentazioni, installazioni e immagini. Cool e Balducci propongono un lavoro che accoglie e interpreta le istanze singolari – artistiche e intime – accanto a quelle storiche e politiche. Il lavoro degli artisti si svolgerà sabato e domenica dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 19 (chiuso da lunedì a venerdì). Negli orari di apertura è possibile effettuare visite guidate (inviando un’email a info@contemporarylocus.it). L’ingresso è gratuito. L’edificio 1 dell’area Tesmec è a Curno in via Trento, 26. Per avere ulteriori informazioni: www.contemporarylocus.it.

– Sabato 7 novembre alle 16.30 al teatro dell’oratorio san Giuseppe il gruppo teatrale "Laboratorio teatro", composto dai genitori e amici della scuola dell’infanzia San Giovanni Bosco di Curno, presenta il musical "Pinocchio»". Il ricavato viene devoluto a sostegno dei progetti di Padre Fulgenzio e il suo Villaggio della Gioia.

DALMINE

– Sabato 7 novembre alle 21 alla chiesa parrocchiale di Sforzatica Sant’Andrea si tiene un nuovo appuntamento con la "La Figurazione delle cose invisibili”, rassegna di musica classica promossa dall’assessorato alla cultura della Città di Dalmine. Protagonisti della serata l’organista Maurizio Manara e l’organo Adeodato Bossi Urbani nel recital “Il rè de gl’istrumenti” . Inventore geniale, eccelso costruttore, celebrità dell’arte, degnissimo maestro, artista non secondo a nessuno: così veniva chiamato dalle cronache Adeodato Bossi Urbani (1806 – 1891), figlio di Carlo e massimo rappresentante di una antichissima dinastia di organari – i Bossi, appunto – presente a Bergamo dal 1703 al 1911. Nel 1858, Padre Davide da Bergamo lo definì "il miglior costruttore italiano del momento"; le sue invenzioni – premiate più volte dagli Imperiali Regii Istituti di scienze, lettere ed Arti – perfezionarono la trasmissione meccanica, l’alimentazione del vento e, soprattutto, la qualità timbrica dei registri. E proprio ai colori e alle multiformi sonorità di un prodotto della sua bottega, "Rè degl’Istrumenti" (come lo definì Girolamo Diruta nel 1593), è dedicato questo viaggio musicale che attraversa differenti contesti storici e geografici. Un gioiello, quello della chiesa di Sant’Andrea, che un recente e accurato restauro ha riportato agli antichi splendori . L’ingresso è libero. Per avere maggiori informazioni è possibile contattare l’ufficio cultura, telefonando al numero 035.564952 oppure inviare un’e-mail all’indirizzo di posta elettronica teatrocivico@comune.dalmine.bg.it.

– Domenica 8 novembre sarà Mariano a chiudere le celebrazioni con alle 8.30 il corteo, accompagnato dal corpo musicale San Lorenzo, fino al monumento del bersagliere, al quale seguiranno l’alzabandiera e la deposizione della corona d’alloro. Dopo la deposizione di altre due corone al monumento ai caduti del paese e al campo santo, la giornata si chiuderà alle 10 con la messa Al nuovo santuario. "Le celebrazioni di quest’anno sono particolarmente significative perché cadono a distanza di un secolo dall’ingresso del nostro Paese nella Grande Guerra e 70 anni dopo la fine del secondo conflitto mondiale – commenta l’assessore alla Cultura Paolo Cavalieri. Due eventi lontani che rischiano di essere dimenticati: per questo è nostro dovere ricordare, soprattutto alle generazioni più giovani, chi ha dato la vita per quei diritti di libertà e democrazia che abbiamo la fortuna, oggi, di poter considerare come acquisiti".

FARA OLIVANA CON SOLA

– Domenica 8 novembre un assaggio del Natale con il primo appuntamento dei Mercatini di Natale di Isso e Fara Olivana con Sola. Lungo la statale 11 e le vie laterali in località Sola saranno allestite bancarelle natalizie. Il secondo appuntamento si terrà domenica 6 dicembre. Per avere ulteriori informazioni è possibile telefonare al numero 3201951740.

FONTENO

– Domenica 8 novembre Fonteno celebra la giornata dell’unità nazionale e delle forze armate. Il programma prevede: alle 10 la celebrazione della messa in suffragio dei Caduti; alle 11.30 la deposizione della corona d’alloro alla lapide della Resistenza e al monumento dei Caduti. La cittadinanza è invitata a partecipare.

– Sino a domenica 8 novembre a Xino, frazione di Fonteno, si tiene la "Sagra di San Carlo", con mercatini e prodotti tipici. Sabato 7novembre dalle 19 è attivo il servizio cucina, con pasta, pane e strinù, pane e porchetta, formaggio fuso e patatine; alle 20 si tiene un concerto itinerante dei Cugini di Montagna e ci sarà l’apertura mercatini con prodotti tipici e artigianali; alle 21.30  Tombolata e alle 22 spettacolo pirotecnico. Domenica 8 novembre alle 10.30 apriranno i mercatini con prodotti tipici artigianali; dalle 14 alle 18 clown e truccabimbi; alle 15 messa solenne a Xino con il coro e alle 15.45 processione per le vie della frazione con la statua di San Carlo Borromeo accompagnata dal Corpo Bandistico di Carobbio degli Angeli. Infine, alle 17.30 estrazione dei premi della sottoscrizione. L’intrattenimento si terrà nella struttura coperta in Via Colleoni.  

GANDINO

– Sabato 7 e sabato 21 novembre si rinnova l’appuntamento con il "Festival internazionale della chitarra", che quest’anno è giunto alla quarta edizione. La rassegna della sei corde si tiene a Gandino, centro dell’omonima valle, ricco di storia e tradizioni, con tesori artistici e architettonici (su tutti la basilica di Santa Maria Assunta) e specialità da gustare, all’insegna dell’antico Mais Spinato, protagonista ad Expo Milano 2015. Si tratta di un’antica varietà al centro di un progetto di valorizzazione, con produzioni d’eccellenza che allargano la filiera territoriale ad oltre trenta diversi prodotti unici e inimitabili, ideali per unire all’utile della musica il dilettevole del palato. L’edizione 2015 del festival chitarristico propone due appuntamenti: sabato 7 novembre alle 21 alla biblioteca comunale "Brignone", nella scenografica piazza centrale gandinese, si tiene un concerto di Riccardo Zappa, mentre sabato 21 novembre, sempre alle 21 alla biblioteca, sarà la volta di Beppe Gambetta e Tony McManus. Riccardo Zappa è considerato uno dei più importanti chitarristi acustici e rappresenta la sintesi migliore tra fingerpicking e nuove sonorità elettroacustiche. Ha iniziato la sua attività nel 1977 pubblicando l’album Celestion, diventato un importante punto di riferimento per il moderno chitarrismo italiano. Da allora ad oggi ha editato 19 album (alcuni apparsi ai primi posti delle più accreditate classifiche di vendita) ed una autobiografia. Ha collaborato con Eros Ramazzotti, Gino Paoli, Mina, Mia Martini, Fiorella Mannoia, Giorgio Gaber, Eugenio Finardi, Antonello Venditti; e sono stati ospiti dei suoi album alcuni tra i migliori sessionman, quali Tullio De Piscopo, Vince Tempera, Walter Calloni, Ellade Bandini, Rino e Marco Zurzolo, Ares Tavolazzi, Mark Harris, Julius Farmer, Lele Melotti e molti altri. Ha composto le musiche del film "Piccoli fuochi" di Peter Dal Monte, con Valeria Golino. È stato direttore della collana discografica Strumento, edita da DDD-BMG Ariola. Riccardo Zappa è stato nominato, per ben cinque volte, “miglior chitarrista italiano” dai lettori della rivista specializzata Guitar Club. Stesso risultato è apparso sulla rivista Chitarre. Il duo protagonista sabato 21 novembre, è costituito dal genovese Beppe Gambetta e dallo scozzese Tony McManus, due modi di suonare, due culture che si incontrano nel recente album Round trip a partire dal retaggio dei due virtuosi strumentisti: la tradizione italiana di Gambetta e la celtica di McManus. I concerti, organizzati da Geomusic e Pro Loco con il patrocinio del Comune di Gandino, saranno preceduti alle 18 da un incontro con gli artisti al vicino l’Infopoint di piazza Vittorio Veneto. È possibile, inoltre, cenare al ristorante Centrale (con prenotazione al numero di telefono 035.727371) e partecipare al “dopo-musica”: terminate le esibizioni musicali, si possono effettuare degustazioni di specialità gastronomiche locali a base di Mais Spinato allo stesso ristorante Centrale, a due passi dalla Sala. Il biglietto di ingresso di ogni serata è di 10 euro e la durata dei concerti è di un’ora e 30 minuti.

– Sino al 21 novembre alla sala Ferrari, in piazza Vittorio Veneto, è possibile visitare la mostra "Azzardo: non chiamiamolo gioco". L’esposizione si può visitare da lunedì a venerdì dalle 10 alle 18; sabato dalle 10 alle 12.

GAZZANIGA

– Sabato 7 novembre, alle 15.30 alla biblioteca comunale di Gazzaniga, in via Mazzini 9 si tiene la "Festa del libro", con letture animate per bambini dai 3 ai 7 anni. – Domenica 8 novembre a si corre la “521Vertical: Gazzaniga – Monte Poieto”, con il terzo trefeo alla memoria di Pierino Pievani – primo presidente de La Recastello, trofeo Comune di Aviatico – Coppa Fernando e Mario Maffeis, Coppa Beppe Musitelli – Coppa Franco Volpi – Coppa Donatella. Il rpogramma prevede; alle 7.30 ritrovo in piazza San Mauro Rova; alle 10 partenza “521Vertical” alle 12 chiusura della gara. A segurie, alle 12.30 pranzo al rifugio monte Poieto e alle 14 premiazioni. La gara si effettuerà con qualsiasi condizione atmosferica. – Domenica 8 novembre inizia "Il mercatino"  dell’antiquariato, oggettistica, vintage, collezionismo e hobbistica  con la presenza di vari espositori con merce di  qualità   e  relativa  alla loro categoria, inoltre ci  saranno espositori  agricoli  a km 0. L’iniziativa comincia la seconda domenica di novembre e si ripeterà sempre la seconda domenica di ogni mese,  dalle 9 alle 18  nel piazzale del mercato (uno dei più grandi della vallata)  in fianco  alla stazione. Per animare  "il mercatino"  verranno proposti ogni mese eventi a tema che coinvolgeranno realtà associative/aggregative della zona che verranno invitate a promuovere le loro attività  che svolgono sul territorio. È una proposta nata con l’intento di dare ai cittadini l’opportunità di passare una giornata diversa ricca di allegria,  di novità e aggregazione valorizzando la creatività e il piacere di stare insieme. – Domenica 8 novembre, dalle 10: "521 Vertical". La partenza è alle 10 dalla Piazza di Rova, mentre l’arrivo è al rifugio Monte Poieto, dove si terranno le premiazioni alle 14 dopo il pasta party. La partecipazione è aperta ai tesserati Fidal – Federazione italiana di atletica leggera e agli enti di promozione sportiva, pacco gare per tutti con premio ai primi 5 classificati m/f Fidal oltre ai primi 5 di categoria Master over 35 m/f. Per avere ulteriori informazioni è possibile consultare il sito internet www.larecastello.com.

GHISALBA

– Sabato 7 novembre alle 21 nella sala consiliare del comune  il quintetto Orobie racconta l’opera Lirica. L’Ingresso è libero. L’iniziativa rientra tra le proposte della rassegna "Note d’Autunno". GORNO – Sino a domenica 22 novembre a Gorno è possibile visitare "Gorno si mostra", esposizione con cui il paese si racconta, tra storia e tradizioni. L’iniziativa si svolge alla biblioteca comunale ed è visitabile tutti i giorni, da lunedì a domenica, dalle 14 alle 17 e dalle 20 alle 22; lunedì, martedì, giovedì e venerdì dalle 9 alle 12. Si tratta di un progetto di animazione comunitaria che coinvolge oltre 60 persone, promossa da Comune, biblioteca e PromoSerio con il sostegno di Fondazione Cariplo che ha dato il proprio contributo affinché la proposta possa proseguire anche durante l’anno. In biblioteca è possibile trovare quadri, foto antiche e moderne, un’ala di un aereo precipitato durante la seconda guerra mondiale, un abito da sposa di fine ‘800, un antico pianoforte che ogni visitatore è invitato a suonare e tanto altro. L’inaugurazione è in programma domenica 1° novembre alle 17, con buffet, dimostrazione di acconciature e animazioni. Per avere ulteriori informazioni è possibile contattare il Comune di Gorno, in via della Credenza, 8, telefonando al numero 035/707145, inviando un fax allo 035/708019 oppure consultando i siti internet www.comune.gorno.bg.it e www.ecomuseominieredigorno.it.

LALLIO

– Sino al 14 novembre alla sede municipale è possibile visitare la mostra “Era proprio cosa mia”, con opere dell’artista bergamasca Elena Locatelli. L’esposizione è accessibile negli orari di apertura al pubblico degli uffici comunali. Per informazioni contattare l’ufficio cultura del Comune di Lallio al numero 035/2059014.

– Domenica 8 novembre alle 16 all’auditorium del polo scolastico di Lallio l’associazione "Aiutiamoli a Vivere Bergamo Villaggio Sposi Onlus", con il patrocinio del Comune di Lallio – Assessorato alla cultura presenta lo spettacolo "Eittis, una serata negli anni ’80". Per avere ulteriori informazioni contattare l’ufficio Cultura del Comune di Lallio al numero 035/2059014.

– Domenica 8 novembre ha luogo la celebrazione della festa di unità nazionale e giornata delle forze armate. Il programma prevede: alle 10.30 celebrazione della Santa Messa, nella chiesa parrocchiale, in ricordo di tutti i caduti e dispersi delle guerre; e alle 11.20 celebrazione civile, davanti alla chiesa, con alzabandiera, discorso del sindaco e benedizione delle lapidi. La banda comunale musicale di Lallio accompagnerà la cerimonia civile. Tutta la popolazione è invitata a partecipare a questo momento del ricordo. Per informazioni contattare l’ufficio cultura del Comune di Lallio al numero 035/2059014.

LEFFE

– Sabato 7 e domenica 8 novembre, dalle 14 alle 19 si tiene l’apertura del museo del tessile, con possibilità di effettuare visite guidate. Pr avere ulteriori informazioni è possibile consultare il sito internet www.museodeltessile.it.

– Domenica 8 novembre, in giornata, per le vie del paese, si rinnova l’appuntamento con la "Fiera di San Martino".

LOVERE

– Domenica 8 novembre alle 15 al cinema teatro Crystal viene proiettato il film d’animazione "Inside out", di Pete Docter. Il protagonista è la giovane Riley che, costretta a trasferirsi con la famiglia in una nuova città, deve fare i conti anche con le emozioni che convivono nel centro di controllo della sua mente e guidano la sua quotidianità, e che non sono d’accordo su come affrontare la vita in una nuova città, in una nuova casa e in una nuova scuola. Gioia è il motore del gruppo e mantiene tutti attivi e felici; cerca sempre di vedere il lato positivo delle cose. Paura è una sorta d’impiegato perennemente stressato: ha sempre paura di perdere il suo lavoro ma, poiché lui è il suo lavoro, questo non accadrà mai. Rabbia è arrabbiato: sa che i membri del gruppo hanno buone intenzioni e fanno del loro meglio ma, a differenza sua, non sanno come funzionano le cose. Quando è troppo esasperato, la sua testa prende fuoco. Disgusto è molto protettiva nei confronti di Riley; ha delle aspettative alte verso il prossimo ed è poco paziente. Tristezza è divertente, anche nel suo essere triste: è intelligente e sempre previdente ma rappresenta una vera e propria sfida per Gioia. Il biglietto di ingresso è di 3 euro (ridotto sino a 14 anni) e 5 euro (intero). Il cinema teatro Crystal è a Lovere in via Valvendra, 15. L’iniziativa rientra tra le proposte della rassegna "Smile – Sorridere insieme 2015”. Per avere ulteriori informazioni consultare il sito internet www.teatrocrystal.it info@teatrocrystal.it oppure telefonare al numero  333/1090049.

LUZZANA

– Sino al 10 gennaio 2016 al castello Giovanelli prosegue la mostra di scultura "Maternità", con opere di Piero Brolis e Alberto Meli. Il castello Giovanelli è in via Castello, 73. Il castello è aperto mercoledì dalle 14 alle 18:30, sabato dalle 9 alle 12:30 e domenica dalle 15 alle 18. Per avere ulteriori informazioni è possibile inviare un’email a info@museoluzzana.it oppure consultare il sito internet www.museoluzzana.it.

MARTINENGO

– Sabato 7 e domenica 8 novembre ritorna l’appuntamento con la "Giornata agricola martinenghese" alla sua dodicesima edizione organizzata dal gruppo amici della campagna. In particolare, per quanto riguarda la giornata di sabato 7 novembre, in Piazza Maggiore alle 19 ci sarà la cena rustica seguita dall’agritombola. Alle 20.30 si terrà l’ottava corsa delle lumache e il tiro al trattore alle 21.30. Per la giornata di domenica 8 novembre, alle 8 i trattori si ritroveranno al centro storico e alle 8.30 si celebrerà la messa con successiva benedizione dei trattori. Alle 11 si premierà il vincitore del concorso “nutriamo Martinengo” e alle 12 si pranzerà tutti insieme. Nel pomeriggio, dalle 14.30 alle 18, si terranno delle dimostrazioni agricole e alle 19 ci sarà l’estrazione dei biglietti della lotteria. Il ricavato della manifestazione sarà totalmente devoluto in beneficenza. In caso di maltempo la manifestazione sarà rimandata a sabato 14 e domenica 15.

– Sino al 15 novembre alla chiesa di Santa Maria Maddalena è possibile visitare la mostra “I colori della creazione”, esposizione delle illustrazioni tratte dal racconto “Luca, nonno Giuseppe e la creazione del  mondo”. Acquerelli di Emanuela Seghezzi e testi di Francesco Sensi. L’inaugurazione si tiene sabato 7 novembre alle 16.30. L’esposizione è aperta nei giorni feriali dalle 15 alle 18 e nei giorni festivi dalle 10 alle 12 e dalle 15 alle 18. L’iniziativa è promossa dal circolo artistico Natale Morzenti e l’associazione Onlus “Amici della Pediatria”.

MEDOLAGO

– Domenica 8 novembre Medolago commemora i Caduti. Il programma prevede: alle 10 ritrovo alla sede del gruppo Alpini di cittadini, autorità e associazioni; alle 10.20 corteo verso la chiesa parrocchiale; alle 10.30 celebrazione della messa in suffragio dei Caduti; alle 11.15 corteo al cimitero con deposizione della corona d’alloro alla cappella dei Caduti; alle 12.15 pranzo al ristorante pizzeria "Francesco". Presenzierà alla cerimonia il corpo musicale di Medolago.

NEMBRO

– Sabato 7 novembre, alle 16.30 alla biblioteca centro cultura di Nembro si rinnova l’appuntamento con la rassegna "Sabati favolosamente russi – racconti e animazione per bambini" In programma c’è la presentazione del libro di Vanessa Bonacina “B&B che bello essere unici”. Per avere ulteriori informazioni è possibile contattare la biblioteca telefonando al numero 035.741370.

– Sabato 7 novembre, alle 21 all’auditorium Modernissimo va in scena la rappresentazione teatrale “Ona ca’ de macc". L’iniziativa è promossa da Aido. Per avere ulteriori informazioni è possibile consultare il sito internet www.nembro.net.

– Sino al 7 novembre, alla biblioteca centro cultura è possibile visitare la mostra “I Fratelli Calvi – una famiglia, una storia”. L’esposizione, che rientra tra le proposte della rassegna “1915-2015. Immagini e parole dal fronte", è accessibile negli orari di apertura della biblioteca: dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 12.30 e dalle 14 alle 19; sabato dalle 9 alle 12.30 e dalle 14 alle 18; mercoledì, giovedì e venerdì anche dalle 20 alle 22.30. Per avere ulteriori informazioni è possibile contattare la biblioteca centro cultura telefonando al numero 035.471370.

– Sino al 19 dicembre, ogni sabato dalle 16.30 alle 18.30: apertura del museo Mupic – Museo delle pietre Coti, a Nembro in via Ronchetti, 29. L’ingresso è libero. È possibile organizzare visite guidate per gruppi o laboratori didattici per scuole previo appuntamento. Per avere ulteriori informazioni è possibile chiamare il numero 035471362, inviare un’email a mupic@nembro.net oppure consultare il sito internet www.mupic.nembro.net.

– Domenica 8 novembre, dalle 7.30 alle 10.30, alla sala della comunità (sopra la sede Avis e Aido) si rinnova l’appuntamento con "Prevenzione diabete e colesterolo". L’iniziativa è promossa da Avis Nembro ogni seconda domenica del mese per tutto il 2015. Nell’occasione, è possibile sottoporsi a prova della glicemia, del colesterolo, della pressione arteriosa, ossigenazione del sangue e verifica del peso corporeo. Si ricorda che per il test del diabete è importante presentarsi a digiuno oppure due ore dopo aver mangiato.

OSIO SOTTO

– Sino al 15 novembre alla biblioteca civica, in via Matteotti, 10 è possibile visitare la mostra "Caucaso. Iran, Armenia e Georgia", mostra fotografica di Dorian Cara. L’inaugurazione si tiene sabato 7 novembre alle 17. L’esposizione è aperta da lunedì a sabato dalle 9 alle 12 e dalle 15 alle 18; domenica dalle 10 alle 12. Vengono proposti 50 scatti (26×38 cm) realizzati negli ultimi 3 anni, un progetto fotografico nato all’interno della ricerca e mappatura da parte dell’autore, che è anche storico e critico d’arte, dei siti archeologici bizantini dell’area caucasica,centri significativi sia per le culture asiatiche che per quelle europee. Il reportage racconta questa regione all’intersezione tra nord e sud, est ed ovest, luogo di confini politici e fusione di popoli. Le foto, selezionate tra migliaia di scatti, si soffermano su paesaggi, architetture, religiosità e, soprattutto, sulla quotidianità e i suoi gesti, da cui emergono la fierezza e la forte identità culturale di ciascuno dei Paesi dell’area. Cara ha cercato di fermare il tempo in micro racconti, storie di luoghi e di uomini che lì vivono, tra antiche pietre e moderni skyline,orizzonti mutevoli tra i raffinati decori di corredo alla diversità della fede. Da sempre crocevia di terre e di popoli, il Caucaso è una terra dal fascino assoluto, dove panorami etnici ed orografici riservano continue, inaspettate quanto stupefacenti sorprese. Al veo di tradizioni millenarie, dove si incontrarono la cultura cristiano-bizantina con quella arabo-mussulmana, la regione è tuttavia al centro di conflitti ancora irrisolti. Nel periodo della mostra, venerdì 13 novembre alle 20.30, è previsto un incontro con l’autore dedicato ai tre Paesi ritratti, con proiezione di immagini non incluse tra quelle esposte. Dorian Cara, specializzato in legislazione dei beni culturali, si occupa di catalogazione,promozione e valorizzazione del patrimonio culturale italiano ed estero. Ha scritto per diverse testate giornalistiche e pubblicato diversi volumi fotografici. Ha inoltre ideato e curato mostre d’arte contemporanea. L’iniziativa è promossa dall’assessorato alla cultura del Comune di Osio Sotto. Per avere ulteriori informazioni è possibile contattare la biblioteca civica, telefonando al numero 035.4185904.

PALADINA

– Domenica 8 novembre a Paladina torna "Per filo e per sogno"; la fiera del tessile biologico ecologico, che quest’anno è giunta all’11esima edizione. L’appuntamento è domenica 8 novembre al centro sportivo comunale di Paladina, dalle 10 alle 18.30. L’iniziativa, giunta all’11esima edizione, è radicata nel programma degli eventi di economia solidale proposti dalla Rete dei Gas di Bergamo e associazione Mercato&Cittadinanza. La manifestazione è promossa dai Gas (Gruppi di acquisto solidale) di Paladina, Ponte San Pietro, Curno, Mozzo e Bergamo (AltrogasFontana e BoBoCe) in collaborazione con Mercato&Cittadinanza e con il patrocinio del Comune di Paladina. Oltre alla vendita di abbigliamento eco-sostenibile, come ormai da tradizione, saranno organizzati laboratori e attività creative per adulti e bambini. Il programma prevede: alle 10 l’apertura della fiera mercato, dalle 10 alle 11 "Girotondo sferruzzante"; laboratorio per chi vuole imparare e per chi sa già lavorare a maglia, aperto a tutti, a cura della cooperativa "La Lumaca"; e alle 11 "Crea il tuo personaggio", laboratorio per bambini a cura della cooperativa "La Terza Piuma". A seguire, dalle 12 alle 14 pranzo con l’impiego di ingredienti biologici e a filiera corta, a cura della "Locanda dei Golosi" di Villa d’Almè (prenotazione consigliata, inviando un’email a info@locandadeigolosi.com). Nel pomeriggio, poi, dalle 16.30 si prosegue con la merenda con dolci e torte eque e solidali, mentre dalle 17 alle 18 si tiene la presentazione del libro "Strega comanda colore"; con l’autrice Paola della Pergola. La chiusura è prevista alle 18.30.

PARRE

– Domenica 8 novembre, alle 15.30 è possibile partecipare al percorso turistico “Dalla chiesa parrocchiale alla trinità". La chiesa parrocchiale di Parre dedicata ai Santi Paolo e Pietro custodisce opere d’arte di grande valore. In particolare la pala d’altare di Giovan Battista Moroni, ma non solo perché qui potrete ammirare in un’unica chiesa le opere degli artisti bergamaschi più importanti del 600’ come la Crocefissione del Cavagna, il Battesimo di Cristo di Enea Salmeggia e il Sant’Antonio da Padova di Carlo Ceresa. A seguire una breve passeggiata verso la santissima Trinità affascinante luogo di culto da cui si può godere di una vista mozzafiato. L’appuntamento è alle 15.30 al sagrato della chiesa parrocchiale, in via Don Palamini1). L’aperitivo è al bar Commercio. La prenotazione è obbligatoria, telefonando al numero 342.3897672.

PEDRENGO

– Sino a sabato 7 novembre al Comune si può visitare una mostra storica dal tema " 1915 cent’anni fa…. la Grande Guerra" , con la presenza di Marco Baggi, scrittore, in veste di relatore. L’iniziativa è stata realizzata in collaborazione con l’associazione storica Cimeetrincee, il gruppo Alpini di Pedrengo, il Gruppo Alpini di Azzano San Paolo, il Museo Alpino di Bergamo e la Commissione Premio Ifms di Azzano San Paolo. L’esposizione sarà a visitabile negli orari di apertura al pubblico del Comune di Pedrengo. Per avere ulteriori informazioni è possibile contattare il Comune telefonando al numero 035-661027.

PEIA

– Domenica 8 novembre si tengono le celebrazioni della Giornata dell’Unità nazionale e delle forze armate, in ricordo dei Caduti. Il programma prevede: alle 9.15 il ritrovo al municipio e, a seguire, la partenza del corteo per il centro del paese, verso il monumento dei Caduti; alle 10 la celebrazione della messa, seguita dalla deposizione della corona d’alloro al monumento dei Caduti; al termine, il corteo raggiungerà la biblioteca per l’inaugurazione dell’installazione "Bellum, e tu la chiami guerra".Per concludere, sarà possibile partecipare a un buffet. – Domenica 8 novembre, alle 11, alla sala polivalente in via Ca’ Bettera (di fronte alla biblioteca) si tiene l’inaugurazione dell’installazione sensoriale “Bellum. e tu la chiami guerra”. L’iniziativa rientra tra le proposte di "Grandeguerra 100. Rassegna per la commemorazione della Grande Guerra in occasione del centenario del conflitto organizzata dal Comune di Peia in collaborazione con l’associazione Alpini. Nel corso della manifestazione si esibirà il corpo musicale di Leffe e interverranno gli alunni della scuola primaria di Peia. La cittadinanza è invitata a esporre il tricolore.

PIARIO

– Domenica 8 novembre, nell’aula consiliare, l’associazione "Apiarium" organizza un pomeriggio di presentazione della ricerca sui caduti e sui militari di Piario che hanno partecipato alla Grande Guerra. Per avere ulteriori informazioni è possibile contattare l’associazione "Apiarium" inviando un’email all’indirizzo di posta elettronica associazioneapiarium@libero.it

PONTE NOSSA

– Sino al 15 novembre, nella sala consiliare è possibile visitare la mostra “Cent’anni fa la Grande Guerra”, organizzata dalla biblioteca in collaborazione con l’associazione Combattenti e Reduci e l’associazione Cime e Trincee. L’esposizione è aperta martedì dalle 9.30 alle 11.30, da mercoledì a domenica dalle 15 alle 17. Per avere ulteriori informazioni è possibile contattare la biblioteca telefonando al numero 035.704388.

PONTERANICA

– Domenica 8 novembre Ponteranica celebra la giornata dell’Unità nazionale e delle forze armate. Il programma prevede: alle 10.30 la celebrazione della messa alla chiesa parrocchiale dei santi Alessandro e Vincenzo. A seguire canzoni del coro alpino Sovere e sfilata in corteo fino al monumento di via 4 novembre dove si terrà la celebrazione in memoria dei Caduti. La cittadinanza è invitata a esporre il tricolore.

PONTE SAN PIETRO

– Sabato 7 novembre si tengono le commemorazioni per la Giornata dell’Unità nazionale e delle forze armate, in memoria dei Caduti. Il programma prevede: alle 9.30 ritrovo a Locate in viale Rimembranze davanti alla chiesa; deposizione della corona d’alloro al monumento dei Caduti; discorso delle autorità; benedizione del parroco; trasferimento a Ponte San Pietro – Centro; alle 11 inizio corteo da via Piave per le vie del paese, con la partecipazione del corpo bandistico; deposizione corona alla lapide del maresciallo Giorgio Di Pietro; deposizione corona al monumento dei Caduti di piazza della Libertà; discorso delle autorità; benedizione del parroco e visita al rifugio antiaereo di Piazza della Libertà. – Domenica 8 novembre alle 16,30 al centro polifunzionale Ufo, in via Legionari di Polonia va in scena "Giangatto e la strega Giuseppina”, teatro d’attore dedicato a un pubblico dai 3 anni in su, a cura di Teatro Invito.

PONTIROLO NUOVO

– Sabato 7 novembre alle 20.30 all’anfiteatro della scuola primaria va in scena lo spettacolo "Exodoi… via d’uscita", della compagnia Quint&ssenza (Firenze), per la regia è di  Sandro  Billeri. Uno  spettacolo  con  la  centralità  del  testo  parlato. L’ingresso è libero. È consigliata la prenotazione, telefonando al numero 320.8626995. Per avere ulteriori informazioni è possibile consultare il sito internet www.arhatteatro.it. – Sabato 7 novembre alle 22.15 e domenica 8 novembre alle 20.30 alla sala di Arhat Teatro (al condominio solidale), in via San Michele, va in scena lo spettacolo "Exodus. Dal  popolo  ebraico…ai  barconi  della  morte  in  mare:  un  solo  viaggio…di  sola  andata", di Nomen Teatro, progetto speciale con Arhat Teatro. L’assistente  alla  regia è Samuele  Farina, montaggio  e  regia sono di Pierluigi  Castelli. Uno  spettacolo  con  la  centralità  dell’azione  corporea. L’ingresso è libero. Dato che il numero di posti in sala è limitato, la prenotazione è necessaria, telefonando al numero 320.8626995. Per avere ulteriori informazioni è possibile consultare il sito internet www.arhatteatro.it.

PRESEZZO

– Sino a domenica 15 novembre al Palazzo Furietti Carrara è possibile visitare la mostra collettiva di pittura “Alimentiamo la cultura” con gli artisti vincitori delle varie edizioni del premio internazionale Ermenegildo e Rinaldo Agazzi, concorso nazionale di pittura, acquerello e grafica. Sono esposte 44 opere di altrettanti significativi artisti che, negli anni, hanno vinto nelle sezioni del premio.
 Tra loro: Piergiorgio Noris, Brunella Rossi, Rolando Greco, Franco Brescianini, Mario Paschetta, Mario Malfer, Vanni Saltarelli, Claudio Gotti e Gianni Gueggia. Gli artisti hanno realizzato opere inedite sul tema dell’esposizione “Alimentiamo la cultura”, riflettendo anche sul tema di Expo 2015 “Nutrire il Pianeta, Energia per la Vita”. La mostra è visitabile venerdì dalle 19,30 alla 21,30; sabato e domenica dalle 9,30 alle 12,30 e dalle 15,30 alle 19,30. L’ingresso è libero e gratuito. Per avere ulteriori informazioni è possibile contattare PromoIsola inviando un’email all’indirizzo di posta elettronica promoisola@isolabergamasca.com.

RANICA

– Sabato 7 novembre, alle 22, al Druso è in programma un concerto dei "Vipers", omaggio ai Queen. Il biglietto di ingresso con consumazione è di 10 euro.

– Domenica 8 novembre Ranica celebra la Giornata dell’Unità nazionale e delle Forze armate. Il programma prevede: alle 10,10 il ritrovo al centro diurno – centro civico, in via Gavazzeni, 22; alle 10,20 corteo per le vie cittadine centrali e omaggio di una corona d’alloro al monumento dei Caduti sito in via Adelasio; messaggio del sindaco di Ranica Mariagrazia Vergani e del sindaco di Brentonico (in provincia di Trento) Christian Perenzoni; alle 11 la celebrazione della messa nella chiesa parrocchiale in suffragio dei Caduti. Infine, alle 11.45 corteo al cimitero e omaggio al monumento e alle lapidi in ricordo dei Caduti e dei profughi trentini. Sarà presente il Premiato Corpo Musicale “Pietro Pelliccioli”.

– Domenica 8 novembre, alle 22 al Druso è in programma un concerto dei "Blaze Bailey" (from Iron Maiden) vs Nathaniel Peterson and Twin Dragons. Una serata metal vs blues. Il biglietto di ingresso con consumazione è di 10 euro. L’inglese Blaze Bayley, ex voce degli Iron Maiden, incontra il cantante americano Nathaniel Peterson per un’amichevole “sfida” tra metal e blues. il tutto musicato dai Twin Dragon.

– Sino al 30 novembre al centro culturale "Roberto Gritti" è possibile visitare la mostra di Illustrazioni “Il mondo di Anna Laura Cantone”. L’esposizione si può visitare da martedì a sabato dalle 8.45 alle 12 e dalle 14 alle 18.30; lunedì e domenica chiuso. Per avere ulteriori informazioni è possibile telefonare al numero 035.479090.

RANZANICO

– Domenica 8 novembre Ranzanico celebra la giornata dell’unità nazionale e delle forze armate. Il programma prevede: alle 10.15 ritrovo alla piazza dei Caduti con i labari delle associazioni; alle 10.20 corteo dal Municipio alla chiesa parrocchiale ove verrà celebrata la messa; alle 10.30 messa in suffragio dei Caduti; alle 11.15 corteo dalla chiesa al monumento ai Caduti, ove verrà deposta una corona di alloro, con un breve discorso del sindaco; consegna costituzione e tessera elettorale ai nuovi 18enni; seguirà piccolo rinfresco.

ROMANO DI LOMBARDIA

– Sabato 7 novembre, dalle 8 si rinnova l’appuntamento con il mensile "Mercato dell’antiquariato", in via Tadini e in piazza Roma. – Sino a domenica 8 novembre a Palazzo Muratori il gruppo Alpini di Romano di Lombardia in collaborazione con gli Alpini della zona 23, l’associazione Cimetrincee e il patrocinio della Città di Romano di Lombardia organizza la "Mostra dei primi due anni (1914-1915) della guerra, a seguito dell’entrata in guerra dell’Italia". L’esposizione è aperta al mattino dalle 10 alle 12 e il pomeriggio dalle 15 alle 18.

– Sabato 7 novembre il gruppo Alpini di Romano di Lombardia in collaborazione con gli Alpini della zona 23, l’associazione Cimetrincee e il patrocinio della Città di Romano di Lombardia organizza la commemorazione dei Caduti. Il ritrovo è alle 17.30 sulle cerchie, dal ponte verso Porta Brescia, mentre la partenza del corteo è alle 17.40. La sfilata sarà accompagnata dalla fanfara Alpina di Scanzorosciate. Giunti al monumento ai Caduti, si terrà la deposizione di un omaggio floreale; alle 18.30 verrà celebrata una messa nella chiesa parrocchiale di santa Maria Assunta. Al termine, rinfresco nella corte di palazzo Rubini.

SAN PELLEGRINO TERME

– Domenica 8 novembre, alle 20.30 al teatro del casinò si tiene il concerto "E il Piave Mormorò – 100 anni dopo l’ingresso dell’Italia nella Prima guerra mondiale".

– Domenica 8 novembre, dalle 8, alla palestra comunale in viale Bortolo Belotti: "Gara di karate". – Domenica 8 novembre, alle 10 al casinò municipale: "Incontro nazionale delle associazioni per il trauma cranico – Genesis".

SARNICO

– Domenica 8 novembre si rinnova l’appuntamento con la "Regata velica – XX campionato Invernale del Sebino – 2a giornata", allo Specchio Lago fronte lidi. Per avere ulteriori informazioni è possibile contattare il circolo Velico Sarnico telefonando al numero 035.911710 oppure consultando il sito internet www.circolovelicosarnico.it.

SCANZOROSCIATE – Sabato 7 novembre, alle 20.45 al cineteatro di Rosciate in via don Giulio Calvi va in scena la commedia dialettale “Tòr, toréri e tri gós” con la Compagnia Stabile Il teatro del Gioppino di Zanica. Il biglietto di ingresso è di 6 euro (intero) e di 4 euro (ridotto). Per avere ulteriori informazioni è possibile telefonare all’ufficio cultura al numero 035.662400.

– Sino al 19 dicembre al "Salotto del Moscato – Enoteca Consortile", la nuova sede del Moscato di Scanzo che trova dimora nella villa Galimberti al civico 36/38 di via Colleoni, nel cuore del centro storico di Scanzo, prosegue l’iniziativa "Il sabato del produttore". Un salotto dove potersi immergere nella cultura del vino. Aperto dal martedì al venerdì dalle 9 alle 12.30 e il sabato dalle 9 alla 12.30 e dalle 15 alle 19. Un’opportunità per avvicinarsi al mondo del Moscato di Scanzo e ai suoi produttori. Ogni sabato sarà possibile degustare Moscato di Scanzo di una specifica etichetta accompagnato con stuzzichini e abbinamenti vari. Il “Sabato del produttore” è a ingresso libero e non è necessaria alcuna prenotazione. Per informazioni: http://enotecamoscatodiscanzo.com/.

SELVINO

– Sabato 7 novembre alle 15.30 in biblioteca si tiene "Nati per leggere in festa – I luoghi dei bambini e delle bambine". Libri, letture e laboratori per bambini da 0 a 6 anni e per le loro bambine. In regalo, per i bambini presenti, la bibliografia con tanti suggerimenti di lettura sul tema dell’iniziativa, il puzzle "Npl" e un numero arretrato di Giulio Coniglio o de La Pimpa e coupon per sconti su libri per bambini in molte librerie. È gradita la prenotazione, telefonando al numero 035764072.

SERIATE

– Sabato 7 novembre, dalle 10.30 alla sezione ragazzi della biblioteca civica "Gambirasio" si tiene "Nati per leggere". Libri, letture e laboratori per i bambini dai 3 ai 6 anni, a cura di Online Service – conduce Cinzia Carminati. L’ingresso è gratuito, ma è necessario pre-iscriversi in biblioteca, perché i posti sono limitati (massimo 15), telefonando al numero 035/304 300.

SOTTO IL MONTE GIOVANNI XXIII

– Domenica 8 novembre Sotto il Monte Giovanni XXIII celebra la giornata dell’unità nazionale e delle forze armate. Il programma prevede: alle 8.45 il ritrovo alla piazza Mater et Magistra; alle 9 corteo verso il monumento dei Caduti e Invalidi del Lavoro e verso il monumento dei Caduti in guerra con deposizione delle corone; discorso delle autorità alla sala civica di piazza Giovanni Paolo II; corteo verso la chiesa parrocchiale con la banda "Joannes XXIII" di Sotto il Monte Giovanni XXIII; e alle 10 la celebrazione della messa alla chiesa parrocchiale di San Giovanni Battista. La cittadinanza è invitata a partecipare alla cerimonia e ad esporre la bandiera tricolore alla finestra.

SUISIO

– Sabato 7 novembre alle 20 a Suisio, all’oratorio della parrocchia di sant’Andrea apostolo, in via San Nazario e Celso, 8, con la "Cena della legalità", un momento conviviale a base dei prodotti di Libera Terra e delle cooperative sorte sui terreni confiscati alle mafie. La quota di partecipazione è di 15 euro a persona, ridotta a 10 euro per i minori di 10 anni.

TORRE BOLDONE

– Sabato 7 novembre a Torre Boldone si celebra la giornata dell’Unità nazionale e Festa delle Forze Armate. Il programma prevede: alle 9 la celebrazione della messa alla chiesa del cimitero e alle 10 l’inizio del corteo accompagnato dalla banda musicale di Ranica passando per: via Foscolo, via Bugattone, piazza Papa Giovanni XXIII, piazza del Bersagliere, via Borghetto e viale delle Rimembranze; deposizione corone alloro e fiori e discorso del sindaco Claudio Sessa. La cittadinanza è invitata a partecipare alla commemorazione.

– Sino a domenica 15 novembre "Sagra del foiolo". Tutte le sere foiolo con cucina casareccia dalle 19 alle 23 all’oratorio "San Martino vescovo" di Torre Boldone, con locale riscaldato. – Domenica 8 novembre a Torre Boldone si tiene la "Festa di san Martino vecchio". Il programma prevede: dalle 8 alle 19, per le vie del paese, musica, animazione, ballo ed esposizione di automobili. Partecipano all’evento il gruppo folcloristico itinerante "I Gioppini", Ambulaclown, bancarelle e hobbisti, madonnari e il gruppo campanari "Città di Bergamo". Non mancheranno punti ristoro e negozi aperti. L’iniziativa è promossa dai commercianti di Torre Boldone, con il patrocinio del Comune. Inoltre, alle 10 la celebrazione della messa; alle 15 "Vespro e festa insieme"; alle 17.30 processione con la statua del Santo patrono verso la chiesa parrocchiale. Nell’arco della giornata si svolgerà la fiera della solidarietà con i gruppi di volontariato.

TREVIGLIO

– Sabato 7 novembre, dalle 10 alle 18 al PalaFacchetti di Treviglio in Via del Bosco e contemporaneamente a Trevigliorienta, il salone del Comune per l’orientamento alle scuole superiori, si tiene "Uni4Future". Anche quest’anno Federazione degli Studenti Bassa Bergamasca ha organizzato, in collaborazione con il Comune di Treviglio, Uni4Future: un salone di orientamento universitario che alla sua terza edizione diventa anche di orientamento al lavoro. Al salone si potrà incontrare personale da più di 15 università lombarde, ascoltare le loro presentazioni multimediali e raccogliere materiale da riguardare con calma a casa. A "Uni4Future" sarà possibile informarsi su tutte le varie realtà universitarie lombarde e, da quest’anno, anche incontrare i Maestri del Lavoro e Intercultura. Molte università presenteranno la loro offerta formativa mediante un power point in una saletta apposita del salone.

– Sabato 7 novembre: "Energy day 2015". Il programma prevede: dalle 15.30 alle 18.30 al chiostro della biblioteca civica l’allestimento di un "Parco solare e museo dell’energia", museo interattivo sulla storia dell’energia con visite guidate ogni 30 minuti; dalle 15.30 alle 18.30, per le vie del centro, spettacolo musicale itinerante con musiche e balli tradizionali con il "Ballatoio"; dalle 16.30 alle 18.30 all’auditorium della biblioteca civica "Energy game", con il tradizionale gioco dell’oca a squadra rivisto in chiave ambientale e di risparmio energetico. Alle 21, all’auditorium della biblioteca civica, si tiene il "Concerto a ballo", musiche e balli tradizionali e della tradizione popolare europea con "Il Ballatoio" (Valli Occitane, Appennino Bolognese, Paesi Baschi, Francia, Irlanda ed Europa dell’Est). Si esibiscono Claudio Cacco "Titto" (piffero); Claudio Rolandi (fisarmonica), Roberto Bagnasco "Basco" (violino e mandolino) e Fabrizio Pilu (vioino, viola e cornamusa).

– Sabato 7 novembre alle 21 e domenica 8 novembre alle 15.30 al teatro Filodrammatici va in scena “Ora no, tesoro” della compagnia “Franco Barcella” (S.Paolo d’Argon), commedia in 2 atti in bergamasco di Ray Cooney e John Chapman. Sul palco ci sono Mirko Bena, Elisa Facagni, Sandra Acerbis, Matteo Vismara, Fulvio Cavallini, Angelo Sana, Luigi Signorelli, Alice Barzan, Rosa Signorelli e Mariangela Belotti. La regia è di Davide Bellina; gli assistenti di scena Piera Signorelli, Mariangela Belotti – scene Claudio Speranza, Tomaso Bena – costumi Anna e Mirella Parsani – trucco Cinzia Sangaletti – assistenza tecnica Tomaso Bena, Daniele Brignoli, G.Battista Vismara, Albino Trapletti, Remo Allieri, Gino Moretti, Vittorio Barzan. Equivoci, tradimenti, scambi di persone e una pelliccia di visone “viaggiante” sono gli ingredienti della farsa scritta da Ray Cooney e John Chapman. Gilbert, socio della moglie e dell’amico Arnold in una pellicceria di Londra, pensa di regalare un visone da 5.000 sterline a Janie, da poco diventata sua amante. Per non insospettire Harry, marito di Janie, Gilbert inscena una falsa vendita coinvolgendo nel gioco il socio Arnold. Harry, fiutando l’affare, accetta di comprare il visone non per sua moglie, ma per Sue, sua segretaria e amante. Tutto sembra filare senza intoppi, ma la moglie di Gilbert ritorna improvvisamente dalle vacanze. La situazione si complica ulteriormente quando Janie e Sue si incontrano. L’esibizione rientra tra le proposte della 23esima rassegna della commedia dialettale "Carlo Bonfanti".

– Sino a domenica 8 novembre alla sala Crociera del centro civico culturale, in vicolo Bicetti, è possibile visitare la mostra "La Grande Guerra – trevigliesi in trincea". L’esposizione è aperta da martedì a venerdì dalle 15 alle 18; sabato e i festivi dalle 15.30 alle 18.30.

– Domenica 8 novembre, dalle 15 alle 18, si rinnova l’appuntamento con l’apertura del museo storico verticale previa prenotazione su www.treviglio.18tickets.it.

TREVIOLO

– Sabato 7 novembre alle 14.30 è possibile partecipare a un percorso alla scoperta dell’antica Treviolo e degli affreschi della chiesa parrocchiale e della canonica, accompagnati da Angelo Pesenti e Giuliana Speziali. Il ritrovo è davanti alla chiesa di Treviolo e la durata della visita è di circa 2 ore. L’iniziativa è promossa dall’associazione Gat – Gruppo Artisti Treviolo. La partecipazione è gratuita, ma è necessaria la prenotazione telefonando al numero 338.7168527 oppure inviando un’e-mail all’indirizzo di posta elettronica gat.treviolo@gmail.com.

– Domenica 8 novembre alle 17 al teatro di Albegno, in via Marconi (Treviolo) va in scena lo spettacolo "Green crime",dedicato al pubblico dai 12 anni in su, con ingresso gratuito. Per avere ulteriori informazioni è possibile inviare un’email all’indirizzo di posta elettronica biblioteca@comune.treviolo.bg.it oppure telefonare al numero 035.693916.

VALBONDIONE

– Sabato 7 novembre, alle 20.30 all’oratorio viene proiettato il film “Torneranno i prati”, di Ermanno Olmi. L’iniziativa è promossa in collaborazione con la biblioteca. L’ingresso è gratuito. Per avere ulteriori informazioni è possibile contattare la biblioteca telefonando al numero 0346.44525.

VAL BREMBILLA – Sabato 7 novembre alle 15 in biblioteca viene proposto un laboratorio di disegno con Stefano Torriani. L’iniziativa rientra tra le proposte della rassegna gastronomica culturale "Sapori e cultura". Per avere ulteriori informazioni è possibile consultare il sito internet info@saporiecultura.org.

– Sabato 7 novembre alle 21 al cineteatro di Val Brembilla va in scena "Come lumache nel guscio…. 87839 il diario". Lo spettacolo è una continua alternanza tra narrazione, recitazione, musica e immagini, è una sorta di “racconto teatrale” che vuole narrare le vicende di due semplici soldati bergamaschi, due giovani che portavano lo stesso nome: Giovanni Stucchi, un ragazzo del 1899 che visse in prima linea la Grande Guerra, e Giovanni Seghezzi, che due decenni più tardi fu internato in un campo di lavoro forzato nazista durante la seconda guerra mondiale. Le foto di quegli anni e un diario di prigionia, le lettere, le riflessioni che scrissero durante le loro diverse esperienze hanno ispirato i loro nipoti, Giovanni e Francesco, a intrecciare su un palcoscenico le loro semplici storie con la storia che ha vissuto l’Italia e il mondo intero in trent’anni. L’ingresso allo spettacolo è libero.

VILLA D’OGNA

– Sabato 7 novembre Villa d’Ogna commemora i Caduti. Il programma prevede: alle 9,15 ritrovo alla piazza di Ogna e vermouth d’onore; alle 10 partenza del corteo; alle 10,15 commemorazione al monumento dei Caduti in Largo Europa; alle 11 messa al santuario di Villa d’Ogna. Presterà servizio il premiato Corpo Musicale “Cremonesi”. Parteciperanno alla commemorazione la Scuola Primaria di Villa d’Ogna. La popolazione è invitata ad esporre il tricolore e a partecipare alla manifestazione. L’iniziativa è promossa dall’amministrazione comunale di Villa d’Ogna in collaborazione con l’associazione Nazionale Reduci e Combattenti, il gruppo Alpini e l’associazione Fanti.

ZOGNO

– Domenica 8 novembre alle 14 è possibile effettuare una visita guidata a una selva di castagni, con partenza da piazza Martina. L’iniziativa rientra tra le proposte della rassegna gastronomica culturale "Sapori e cultura", che propone incontri con le suggestioni, i profumi, i sapori e le tradizioni dell’autunno. "Sapori e cultura" proseguirà sino a domenica 29 novembre con diversi eventi in varie località, proponendo un fitto calendario di incontri, mostre, corsi, degustazioni, mercatini e escursioni adatte a tutta la famiglia e ogni età. Tutti gli eventi sono a ingresso libero. La rassegna collabora con un gruppo di ristoratori  e  musei del territorio, che permettono di offrire a cittadini, ospiti e visitatori alcune occasioni di avvicinamento alla cucina bergamasca, abbinati alle conoscenze culturali e agli interessi turistici presenti sul territorio del distretto dell’attrattività. Per tutto il mese, i ristoranti aderenti proporranno un menù autunnali e con protagonista la castagna a 25 euro. Per avere ulteriori informazioni è possibile consultare il sito internet info@saporiecultura.org.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.