BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Pigmenti ce l’ha fatta: “Time Specific” in finale al bando “Che fare”

Il progetto elaborato per la Cooperativa Patronato San Vincenzo è stato inserito tra i 10 finalisti grazie ai voti della rete: ora la parola passa a una giuria di esperti che sceglierà i tre vincitori da premiare con un contributo di 50mila euro il 16 dicembre prossimo.

Il progetto “Time Specific” ideato da Pigmenti per la Cooperativa Patronato San Vincenzo è tra i dieci finalisti del bando “Che Fare”: è questo l’esito delle votazioni online che, dopo due mesi, si sono concluse alle 18 di giovedì 5 novembre e che hanno premiato l’idea della riqualificazione, attraverso l’arte, di alcuni luoghi simbolo di Bergamo.

Il progetto, infatti, si propone di colorare la città con sette interventi su tre scuole, il carcere, una casa di riposo, una piazza e l’ospedale grazie alla collaborazione di quattro artisti di fama internazionale, Tellas, Hitnes, Collettivo FX e Nemo’s: toccherà a loro “indagare” a fondo la natura dei luoghi, incontrando le persone che li frequentano e li vivono quotidianamente e organizzando laboratori narrativi e partecipativi per poi elaborare e realizzare le opere di pittura murale.

Oltre a rigenerare i luoghi dell’intervento e conferire loro nuova dignità, il progetto vuole rendere l’arte e la cultura oggetto di un percorso partecipato e condiviso.

Il percorso che ha portato Pigmenti alla finalissima non è stato semplice: prima la selezione tra 700 progetti, poi quella tra i 40 della seconda fase e infine l’accesso, raggiunto al fotofinish con 3247 voti, all’ultimo atto. Da una rapida conta dei voti Pigmenti è entrato come decimo e ultimo finalista, con una grande rimonta nelle ultime ore della giornata finale: ora si attende solamente la comunicazione ufficiale. 

Ora il progetto “Time Specific” sarà illustrato alla giuria che tra il 27 novembre e il 13 dicembre sceglierà i tre progetti più meritevoli tra quelli più votati dal pubblico, premiandoli con 50mila euro.

Una giuria autorevole composta da Andrea Lissoni, curatore Film e Arte internazionale Tate Modern di Londra, Alessia Maccaferi, giornalista Nòva 24 de Il Sole 24 Ore, la scrittrice Michela Murgia, Marco Rossi Doria, maestro di strada e scrittore, e Annamaria Testa, pubblicitaria e decente di Marketing all’Università Bocconi di Milano: il 16 dicembre saranno loro ad annunciare i progetti vincitori del bando.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.