BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Ecco l’estate di San Martino Un weekend da 20 gradi Caldo record in montagna previsioni

L'alta pressione continua a dominare sulla Lombardia: il weekend si annuncia soleggiato e caldo, nell'ordine dei 20 gradi, così come l'inizio della prossima settimana. Un cambiamento sensibile si potrà notare solamente da metà mese: solito pericolo nebbia sulle pianure.

La cosiddetta estate di San Martino è arrivata e nel weekend azzererà praticamente l’autunno: l’anticiclone, infatti, torna prepotentemente alla ribalta e occuperà praticamente tutta l’Europa centro-meridionale con condizioni di bel tempo per parecchio giorni, anche se sulle medio-basse pianure aumenterà entro il weekend la probabilità di nebbie anche estese tra notte e mattina.

Rialzo termico notevole in quota: nei prossimi giorni le massime toccheranno i 14-15 gradi a duemila metri, con zero termico destinato a raggiungere quasi i quattromila all’inizio della prossima settimana.

“Davvero anomalo l’anticiclone in arrivo su mezza Europa ed Italia, dove l’autunno verrà di fatto azzerato da clima secco ed eccezionalmente mite – conferma il meteorologo di 3bmeteo.com Edoardo Ferrara – Almeno per una decina di giorni avremo tempo stabile, in prevalenza assolato e con temperature ben oltre le medie del periodo, praticamente estive in montagna. Sulle Alpi sono infatti attesi fin oltre 15-16°C a 1500metri, 18-19°C a 1000metri e zero termico diurno fino a 4000metri: un durissimo colpo per i nostri ghiacciai per un novembre che si preannuncia davvero avaro di neve almeno nella sua prima parte”.  

“Dal weekend si potrà stare anche andare al mare e stare in maniche corte al sole – prosegue l’esperto– dato che nelle ore centrali del giorno sono previste punte di oltre 20-22°C da Nord a Sud; stiamo parlando di temperature oltre le medie anche di 7-9°C. L’escursione termica tra giorno e notte sarà così notevole, dato che comunque di notte le minime scenderanno diffusamente sotto gli 8-10°C sulle aree interne”.  

“Attenzione però alla nebbia, che potrà tornare fitta su alcune aree del Centronord – avverte Ferrara – in particolare su Valpadana e vallate tosco-umbre nottetempo ed al mattino, in parziale sollevamento diurno. Qui la visibilità potrà essere inferiore anche ai 40-50m, oltretutto con clima più freddo ed umido”.  

“Una situazione di stallo che potrebbe protrarsi fino almeno a metà mese. A seguire le grandi perturbazioni dal Nord Europa tenderanno a smantellare l’anticiclone per riportare aria d’Autunno anche sull’Italia con piogge e calo termico. Ancora presto per dire se ci riusciranno, ma le probabilità ci sono”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.