BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Profughi, approvata la mozione per chiedere la restituzione dei fondi al Parco dei Colli

Il Consiglio regionale ha approvato la mozione presentata dal Patto civico per chiedere alla Giunta di restituire i 90 mila euro di contributi tolti al Parco dei Colli dopo l'accoglienza dei profughi alla Cà matta.

Il Consiglio regionale ha approvato la mozione presentata dal Patto civico per chiedere alla Giunta di restituire i 90 mila euro di contributi tolti al Parco dei Colli dopo l’accoglienza dei profughi alla Cà matta. Il documento ha avuto il via libera grazie al voto segreto, con parte della maggioranza che ha deciso di appoggiare la richiesta del centrosinistra. Contro il provvedimento firmato dall’assessore regionale bergamasco si erano schierati nei giorni scorsi parlamentari del Pd e sindaci, tra cui il primo cittadino di Bergamo Giorgio Gori che ha criticato con parole dure la decisione di Palazzo Lombardia.

Ora la Giunta dovrà restituire i fondi, così come richiesto dal Consiglio regionale. Molto soddisfatto il consigliere regionale del Patto civico Roberto Bruni, primo firmatario della mozione: “Sono soddisfatto, mi dispiace solo che per un impegno professionale non ho potuto essere in consiglio regionale – commenta -. Evidentemente con il voto segreto la maggioranza ha trovato il modo di sottrarsi al ricatto leghista. Adesso sono curioso di vedere se la giunta, di fronte a questo invito perentorio invito, revocherà. In caso contrari si creerà una situazione di tensione imbarazzante dal punto di vista dei rapporti istituzionali”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da meritocrazia

    il male del nostro paese e’ la completa assenza di meritocrazia e la Terzi e’ il perfetto esempio… dopo aver combinato un bel nulla a dalmine (a parte “lodare” l’autostrada “leghista” bg-treviglio!), ha abbandonato il suo comune tanto “amato” nel bel mezzo della legislatura x la poltronissima in regione dove si e’ subito data all’ambientalismo di facciata e distinta per il continuo “tirar la giacchetta” a salvini per farlo venire a dalmine a sbraitare contro l’arrivo dei profughi…

  2. Scritto da augusto

    Io non darei un centesimo al parco dei colli. Chi gestisce i 30 immigrati che si beccano 37 euro al giorno possono permettersi di pagarli loro quei soldi. Incassano 1110 euro al giorno,416.250 euro l’anno, 1.248.750 euro in 3 anni. Come possono far fatica a pagare 90.000 euro in tre anni? Se li mettano Bruni, Gori e Co. che di soldi ne hanno a bizzeffe. Quei 90.000 euro la Regione li dia ai lombardi che ne hanno bisogno non ha chi si crea fortuna con i clandestini.

    1. Scritto da Misteri

      Confusione e disinformazione totale . Se gli anni precedenti servivano perché all’improvviso non dovrebbero servire più ? Ma di che stai parlando ?

    2. Scritto da confuso??

      i 37 euro non li prende di certo il Parco dei Colli, che ha solo “prestato” la struttura su “richiesta” della prefettura. Il Parco Regionale dei Colli di Bergamo opera e tutela il territorio collinare di Bergamo, da Città Alta al Canto Alto… cosa c’è di più bergamasco della nostra terra????

    3. Scritto da pablo

      poche idee ma confuse… però hai dimostratodi saper usare la calcolatrice. bravo!

  3. Scritto da gianluca

    questo scherzetto ha un nome preciso. NCD
    Claudia non mollare!!!!!!

  4. Scritto da Ahi ahi Lega

    1. Finalmente un voto degno in Consiglio Regionale!
    2. Perché solo nel segreto si possono affrontare nel giusto verso temi come questi?
    3. Cara Lega, cara Terzi siete sicuri di avere tutto il consenso che dichiarate?
    4. Forse qualche malcontento sulle poltrone della Sanità? O solo qualche nostalgico amico di Mantovani?